Pagamenti con Pos: i consigli della Cna

Pagamenti con Pos: i consigli della Cna

I CONSIGLI DELLA CNA DI ASCOLI PER ARTIGIANI E COMMERCIANTI

INSTALLAZIONE DEI P.O.S. DAL 30 GIUGNO: NESSUNA SANZIONE PER CHI RIFIUTI DI ACCETTARE IL PAGAMENTO TRAMITE CARTA DI DEBITO

ASCOLI PICENO – La Cna ricorda che dal prossimo 30 giugno, artigiani, commercianti e professionisti saranno tenuti ad accettare pagamenti con carte di debito per transazioni di importo superiore a 30 euro. L’obiettivo è quello di ridurre l’uso del contante e rafforzare l’utilizzo di strumenti di pagamento tracciabili nell’attuazione dell’Agenda digitale.

La mancata previsione di una sanzione per quanti non si muniscano di P.O.S. e non siano, quindi, in grado di garantire alla clientela la possibilità di effettuare il pagamento tramite carta di debito, esclude l’esistenza dell’obbligo e quindi il rischio di vedersi applicata una sanzione. L’art. 15 del D.L. 179/2012, infatti, prevede solo che gli operatori siano tenuti ad “accettare anche pagamenti effettuati attraverso carte di debito”.

Fin qui la norma – precisa Luigi Passaretti, presidente provinciale della Cna – per il resto noi come Cna riteniamo fondamentale che, visto che l’individuazione delle forme di pagamento continua ad essere rimessa alla volontà delle parti, che impresa e cliente privato concordino preventivamente, laddove possibile, la forma di pagamento, al fine di non provocare un irrigidimento dei rapporti con i clienti. Questo è, infatti, il vero rischio che può generarsi dall’entrata in vigore della nuova disposizione”.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com