Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 07:28 di Sab 19 Ott 2019

Riparte Ciborghi

di | in: Cronaca e Attualità

Ciborghi

image_pdfimage_print

Il festival delle cucine regionali dei borghi più belli d’Italia, a Offida dall’11 al 20 luglio 2014.

 

 

OFFIDA – La kermesse nazionale, giunta alla sua quarta edizione, riunisce a Offida sapori e tradizioni dei borghi più belli del nostro Paese. Alla manifestazione, infatti, aderiranno oltre 20 comuni caratterizzati da un’alta qualità della vita, intesa non solo come ambiente, ma come ottimo connubio di tradizioni e gastronomia.

Un viaggio che ripercorre da nord a sud tutta l’Italia, alla scoperta di territori, gusti e prodotti anche poco noti, svelando una ricchezza e varietà tutta nostrana.

 

La manifestazione avrà come suggestiva cornice la storica piazza del Popolo di Offida, nel quale si avvicenderanno gli chef prescelti dai singoli Comuni, in rappresentanza di ciascuna regione italiana. Ogni giorno Comuni diversi, piatti diversi e gusti imperdibili.

 

Ciborghi, ideato e realizzato dal Comune di Offida in collaborazione con l’Associazione Nazionale dei Borghi più belli d’Italia e organizzato dalla cooperativa Oikos, ha come obiettivo il far conoscere quell’Italia nascosta che il mondo ci invidia.

Un’Italia fatta di tradizioni e di piccoli centri d’arte, storia e cultura troppo spesso trascurati dai grandi flussi turistici, ma che proprio per il loro stile di vita e la loro tradizione sono un vero e proprio tesoro delle cucine regionali italiane.

 

Partner ufficiali dell’evento le eccellenze del territorio: Sabelli, Bibite Paoletti,Vini Ciù Ciù e centro commerciale Val Vibrata.


“Ci vai, ci mangi, Ciborghi”: Il programma

Dieci giorni di manifestazione ospiteranno le specialità enogastromiche dei Comuni coinvolti, che si avvicenderanno ogni giorno dalle 19 fino a mezzanotte, con proposte sempre differenti.

Dalle 18, invece, spazio agli eventi collaterali per scoprire il territorio di Offida e apprezzare il cibo in ogni sua sfumatura: tour in mountain bike alla scoperta delle cantine locali; spettacoli teatrali a tema; laboratori di degustazione per grandi e piccini; conferenze ed incontri di approfondimento.

 

Offida: un viaggio affascinante fra storia e gusto

La scelta di Offida come sede del festival non è casuale: la città infatti rappresenta un esempio significativo di Borgo più bello d’Italia.

I suoi musei, le sue rue e il suo Palazzo Comunale, con portico e dipinti quattrocenteschi, nonché la particolare Chiesa di Santa Maria della Rocca, situata su uno sperone roccioso, conferiscono a Offida quel fascino straordinario che regala al visitatore un emozionante viaggio nel tempo, alla scoperta di lavorazioni artigianali esclusive come la lavorazione del merletto a tombolo.

In un territorio popolato da poco più di cinquemila persone ritroviamo una delle aree nazionali più ricche di storia e vocata alla cultura del vino, tanto da aver dato il nome ad una delle docg marchigiane: i vitigni autoctoni Pecorino e Passerina, in forte ascesa nei gusti del grande pubblico.

Tra i prodotti tipici invece il Chichi ripieno, una focaccia molto gustosa e saporita farcita con vari ingredienti, e i Funghetti, dolci a base di acqua, farina, zucchero e anice.

© 2014, Redazione. All rights reserved.




24 Giugno 2014 alle 17:42 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata