Il Premio Bindi festeggia i suoi primi 10 anni

DAL 4 AL 6 LUGLIO A SANTA MARGHERITA LIGURE

 

CON QUINTORIGO, TÊTES DE BOIS, IL CONCORSO E MOLTO ALTRO

 

 

SANTA MARGHERITA LIGURE – Un importante traguardo per il Premio Bindi. Quello che è diventato uno dei principali festival di canzone d’autore italiani festeggia infatti quest’anno la sua decina edizione, in programma dal 4 al 6 luglio come sempre a Santa Margherita Ligure (GE).  L’evento è dedicato a Umberto Bindi ed organizzato dall’Associazione Culturale Le Muse Novae con la consulenza di Enrico Deregibus, con la partecipazione del Comune di Santa Margherita Ligure e il patrocinio della Regione Liguria e della Provincia di Genova.

Sarà quindi una grande festa quella che nei tre giorni della manifestazione animerà Santa Margherita Ligure, da sempre sede del Premio Bindi e così legata ad esso da aver initolato l’anfiteatro dei Giardini a Mare, dove si svolge gran parte del festival, proprio al cantautore scomparso. Il nuovo Sindaco di Santa Margherita Ligure, Paolo Donadoni lo ha definito “un decennale di idee, musica, parole, gesti, colori; semenza che fiorisce e anima l’interiorità umana”.

Anche quest’anno il festival si rinnova. L’”Opening”, venerdì 4 luglio, sarà dedicato agli Incontri con l’autore a cura di Enrico Deregibus: sul palco all’imbocco del Bindi Village, nei Giardini a mare, alle 21.30 verranno presentati il disco “Ricordi muti” di Alberto Luppi Musso, apprezzato pianista e compositore genovese, ed il libro curato da Enrico De Angelis “Ferrè e gli altri” (NdA press) con la presenza dell’autore ed ospiti i Têtes de Bois. Il funambolico gruppo, sulle scene dal 1992, ha sempre cantato le canzoni del cantautore francese, arrivando nel 2002 a dedicargli un intero album, “Ferré, l’amore e la rivolta”, che li ha portati alla vittoria della Targa Tenco come migliori interpreti.

Sabato 5 luglio sarà la “notte della canzone d’autore” con “Plays in the city”. Si partirà alle ore 21 in pizza Caprera con la Vetrina del Disco: i nuovi progetti di musica e canzone d’autore 2014 con Luca Falomi, Paolo Agnello e Marcella Garuzzo presentati da Enrico Deregibus. Dalle 22 all’anfiteatro Bindi, la giornalista Rai Roberta Balzotti presenterà una serata omaggio alla Scuola genovese della canzone d’autore con Max Manfredi, Vittorio De Scalzi, Fabio Vernizzi, Roberta Alloisio, Andrea Celeste, Edmondo Romano, Federico Sirianni, Piccolo Coro Lollipop, Paolo Saporiti e Antonio Lombardi. Sarà un avvenimento speciale per festeggiare il decimo compleanno del Festival, portando su due palchi in città gli artisti che sono da sempre “amici del Bindi” o che lo sono diventati strada facendo: il meglio della canzone d’autore genovese che si stringerà ancora una volta, nel nome di Umberto Bindi, intorno al palco da cui qualcuno di loro è partito e che continua a sfornare nuovi talenti.

Domenica 6 Luglio sarà una giornata densa di appuntamenti: alle ore 18 il consueto “Happening” sulla terrazza del Castello di Santa Margherita, location affascinante, per l’ormai tradizionale consegna del” Premio Artigianato della canzone” e la presentazione del libro “Chi se ne frega della musica?” di Enrico Deregibus (NdApress), una ricognizione sulla musica in Italia attraverso una serie di squarci su artisti, dischi, festival, concerti, addetti ai lavori. Con l’autore, parteciperanno Enrico de Angelis e Lucia Marchiò. Inoltre sono in programma uno spazio per la rassegna “Queste piazze davanti al mare” e la prima parte del contest con piccoli set dei sei finalisti, che si presentano in veste acustica alla giuria.

In serata, poi, il clou della manifestazione: il “Contest”, la finale in cui Cristina Nico, Il Vocifero, Marrone quando fugge, Matteo Passante, Michele Scerra e i Nasodoble presenteranno sul palco dell’Anfiteatro Bindi i propri brani in concorso, accompagnati dal vivo dalla band del Premio Bindi: Riccardo Barbera (basso/contrabbasso), Federico Lagormasino (batteria/percussioni), Andrea Maddalone (chitarre), Edmondo Romano (fiati), Fabio Vernizzi (pianoforte/tastiere). A tenere a battesimo i concorrenti saranno i Quintorigo, gruppo tra i più apprezzati della scena musicale italiana, ed Ernesto Bassignano, storico cantautore del Folkstudio di Roma e autore di alcune canzoni di Umberto Bindi. Due ospiti di eccezione, i primi nel segno dell’avanguardia e della modernità ed il secondo nel segno delle radici e della tradizione.

La votazione della giuria, quest’anno composta da Roberta Balzotti, Lucia Carenini, Gaetano D’Aponte, Enrico de Angelis, Daniela Esposito, Max Manfredi, Lucia Marchiò, Francesco Paracchini, Andrea Podestà e Giovanni Poggio, decreterà il vincitore del Premio Bindi 2014, che, oltre alla targa Bindi, riceverà una borsa di studio e la Targa AFI, l’Associazione Fonografici Italiani, che dallo scorso anno collabora con il Premio. L’intera serata sarà condotta da Antonio Silva, storico presentatore del Premio Tenco, a suggellare lo storico legame tra il Premio Bindi ed il Club Tenco.

Gradita conferma a corollario del Festival è la presenza del Bindi Village nei pressi dell’Anfiteatro Bindi: l’esposizione di realtà culturali e artistiche, operatori commerciali e aziende che collaborano con il Premio Bindi vivacizza gli spazi dei Giardini a Mare di Santa Margherita Ligure intorno al palco principale, costituendo un ulteriore elemento di attrazione e svago nei tre giorni del Festival.

 

 

Per maggiori informazioni: Associazione Culturale Le Muse Novae

0185.311603 / 348.2243585 info@premiobindi.com

www.premiobindi.com




Rifacimento del ponte di Rubianello: nota congiunta Celani – Cesetti

Ascoli Piceno, 2014-07-01 – I Presidenti delle Province di Ascoli Piceno e Fermo Piero Celani e Fabrizio Cesetti si sono incontrati stamane, a palazzo S. Filippo, per trattare vari problematiche comuni riguardanti le due Amministrazioni. In particolare, è stata approfondita la questione del ponte di Rubianello per trovare la soluzione più rapida e funzionale possibile a garantire il rifacimento dell’infrastruttura crollata, essenziale per le comunità interessate che stanno vivendo comprensibili e molteplici disagi. I due Presidenti, coadiuvati dai collaboratori tecnici Ing. Mariangela Fiorentino e dall’Ing. Ivano Pignoloni, hanno inviato al Soprintendente ai Beni Architettonici e Paesaggio delle Marche dott. Stefano Gizzi la seguente lettera congiunta:

 

“OGGETTO: Ricostruzione ponte in località Rubianello

Si fa riferimento alla nota di codesta Soprintendenza trasmessa nella mail il 30 giugno u.s.

La comunicata pretesa di ricostruzione del ponte “mediante interventi di consolidamento e restauro conservativo con esclusione di demolizioni” confligge con la normativa vigente in materia, di cui al DM 14/01/08, per cui si ritiene che qualsiasi operazione di restauro e consolidamento dell’attuale struttura non potrà mai soddisfare le dovute verifiche idrauliche e di stabilità, ponendo fin d’ora un problema di corretto utilizzo di risorse pubbliche nonché di etica professionale per chi sarà incaricato della progettazione.

Ciò premesso, pur considerando le strutture un esempio di architettura di una certa epoca, questi Enti, vista anche l’esiguità delle risorse disponibili (3 milioni di euro) ritengono di dover procedere, come procederanno, alla redazione di una soluzione progettuale con la previsione di un nuovo ponte in prossimità di quello gravemente danneggiato dagli eventi meteorici del 02/12/2013, che invece verrà restaurato ai soli fini monumentali o per mobilità dolce, non appena saranno rese disponibili le risorse occorrenti da parte dello Stato e/o della Regione.

Distinti Saluti

Il Presidente della Provincia di Fermo                               Il Presidente della Provincia di Ascoli Piceno

Avv. Fabrizio Cesetti                                                                Dott. Ing. Piero Celani”




Al via Popsophia: prima giornata

Popsophia
AL VIA POPSOPHIA
alla Rocca Costanza di Pesaro
gli ospiti della prima giornata
Keep Calm AND Popsophia
Sarà la “Nostalgia dell’amore” ad aprire la IV edizione di Popsophia, mercoledì 2 luglio alle ore 18, alla Rocca Costanza di Pesaro, con una lectio magistralis di Massimo Recalcati. Alle ore 21.30 nel cortile della Rocca musica dal vivo e pop filosofia con Umberto Curi (“Cos’è la Popsophia?”) e Salvatore Natoli (“La nostalgia non è più quella di una volta…”) in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale e il Liceo Musicale Marconi di Pesaro.
Imperdibile il programma della prima giornata con moltissimi ospiti tra cui Claudia Attimonelli, Enrico Ghezzi, Armando Massarenti, Lella Mazzoli, Emiliano Morreale, Salvatore Patriarca, Vincenzo Susca, Giorgio Zanchini.
SCOPRI IL PROGRAMMA COMPLETO DEGLI EVENTI:
www.popsophia.it



Dominio della Collection Atletica ai Campionati Assoluti Regionali

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sabato 28 e Domenica 29 giugno si sono svolti ad Ancona i Campionati regionali individuali assoluti di aletica leggera che hanno visto la Collection Atletica Sambenedettese prevalere sia a livello maschile e femminile con un medagliere da primato : 9 ori, 5 argenti e 6 bronzi è infatti il prezioso bottino conquistato dagli atleti rivieraschi che denota, ancora una volta, lo straordinario stato di grazia dell’atletica sambenedettese.

Ecco i nuovi campioni regionali 2014 della Collection :

Alessandro Gaetani ( 400 metri ), Vittorio Santori ( 110 metri ad ostacoli ), Loris Manojlovic ( 400 metri ad ostacoli ), Staffetta 4 x 400 metri ( Gaetano Luciani, Loris Manojlovic, Davide Romandini , Alessandro Gaetani ) Giovanni Mondanaro ( Lancio del Martello ), Elena Bruni ( 400 metri ) Sara Pizi ( Lancio del Peso e Lancio del Martello ) ed infine la mitica ed inossidabile Karin Periginelli ( lancio del Disco ).

Alle gare svoltesi nell’impianto dorico ha partecipato fuori gara la stella dell’atletica sambenedettese femminile Enrica Cipolloni che ha effettuato un test nei 100 metri ad ostacoli vincendo con il crono di 14”49 , in vista della convocazione della Coppa Europa di prove multiple che si svolgerà a Madeira in Portogallo dove difenderà i colori azzurri nella specialità dell’eptathlon.

Il ritmo incessante dei successi mietuti dalla Collection Atletica Sambenedettese in questa stagione ha reso la città di San Benedetto del Tronto un’isola felice dell’atletica azzurra grazie al costante impegno dei dirigenti, tecnici, atleti e di una comunità larga e coesa, vero e proprio fiore all’occhiello dello sport rivierasco. 




da Fermo

Bibliobus Libringiro. Al via l’edizione numero 13

 

La Biblioteca civica “Romolo Spezioli” di Fermo propone per il tredicesimo anno consecutivo, dal prossimo 7 luglio e fino al 24 agosto, il Bibliobus – Libringiro, gradito ed atteso servizio di prestito librario sul lungomare di Fermo e Porto San Giorgio.

L’iniziativa è il frutto di una consolidata e proficua collaborazione tra la Biblioteca Civica “Romolo Spezioli” di Fermo, la Biblioteca Civica “Gino Pieri” di Porto San Giorgio e la Società Operaia di Mutuo Soccorso “G. Garibaldi”- sede di Porto San Giorgio.

Primo appuntamento lunedì 7 luglio alle ore 9.00, presso la Pinetina Nord di Porto San Giorgio, ove saranno disponibili libri per adulti e bambini selezionati dalle Biblioteche e si potranno avere tutte le informazioni utili su date, orari e modalità del servizio.

ISTITUZIONE PRIMA CLASSE INDIRIZZO AGRARIA ISTITUTO MONTANI DI FERMO – lettera dei Sindaci

 

A sostegno dell’istituzione del corso di Agraria si allega la lettera a a firma dei Sindaci di
Fermo
Altidona

Monte Giberto
Pedaso
Ponzano di Fermo
Porto San Giorgio
Porto Sant’Elpidio.

clicca l’allegato

PROT 24495 27.06.2014 ISTITUZIONE PRIMA CLASSE INDIRIZZO DI AGRARIA ITIS MONTANI DI FERMO




Canone Rai alle imprese, anche nel Piceno in arrivo bollettini “selvaggi” e ingiustificati

LA CNA DI ASCOLI: “ATTENZIONE AI BOLLETTINI DI CANONE RAI CHE ARRIVANO IN AZIENDA, SIAMO A DISPOSIZIONE PER DARE CONSULENZA E INFORMAZIONE AGLI ASSOCIATI”

ASCOLI PICENO – Due anni fa la stessa situazione. Canone Rai a tutte le imprese, anche solo per la presenza di un terminale video utilizzato in azienda per l’attività amministrativa, gli ordini e quant’altro può essere utile alle imprese. “Adesso la Rai torna alla carica – precisa Luigi Passaretti, presidente della Cna di Ascoli – e punta a incassare un miliardo di Euro utilizzando artigiani e piccoli imprenditori come bancomat”.

“Nel 2012 – precisa Francesco Balloni, direttore della Cna Picena – la Rai aveva tentato lo stesso prelievo forzoso, esigendo il pagamento indistinto del canone speciale da tutte le imprese. Ma la reazione del mondo produttivo e delle associazioni, Cna in testa, l’aveva costretta alla marcia indietro. Ora sarà nostro dovere fare la stessa cosa per far valere le giuste ragioni delle imprese”.

Per questo la Cna di Ascoli invita artigiani e imprenditori a prestare particolare attenzione ad eventuali bollettini per il canone Rai recapitati alle aziende. L’utilizzo di un terminale per operazioni legate alla vita dell’impresa, infatti, non sono paragonabili alla concessione di un video per guardare i mondiali di calcio o la soap del momento. A questa attenzione – aggiunge la Cna – il nostro impegno come associazione di categoria per chiedere al Governo e al Parlamento di imporre il blocco immediato del provvedimento adottato dalla Rai, ovvero quello dell’invio dei bollettini e soprattutto del pagamento indiscriminato di un nuovo canone per una nuova utenza che in realtà non esiste.




Ascolinscena: aperto il nuovo Bando di Concorso per Compagnie Teatrali Amatoriali

ASCOLI PICENO – E’ ufficialmente aperto il nuovo Bando di Concorso per Compagnie Teatrali Amatoriali per la VIII Rassegna di Commedie Ascolinscena che si svolge ad Ascoli Piceno presso il Teatro PalaFolli.

Ascolinscena è una rassegna di commedie organizzata dalle compagnie Castoretto Libero, DonAttori, Li Freciute e la collaborazione della Compagnia dei Folli che si svolgerà da novembre 2014 ad aprile 2015.

E’ riservata a compagnie teatrali amatoriali che possono presentare uno spettacolo edito o inedito, in lingua o dialetto, partecipando alla selezione che avverrà a settembre e che decreterà gli otto spettacoli da portare in scena al Teatro PalaFolli.

Le compagnie possono iscriversi compilando la scheda a disposizione sul sito www.palafolli.it ed inviando un dvd con il proprio lavoro.

Requisito indispensabile per l’iscrizione è il genere di spettacolo: commedie, testi brillanti e, novità di quest’anno, sono ammessi alle selezioni anche musical o commedie musicali purchè comico-brillanti.

Ascolinscena è un concorso distinto in due fasi: la prima, che si è aperta in questi giorni, prevede la raccolta e la successiva selezione di otto spettacoli, la seconda è quella che si svolgerà con la messa in scena degli spettacoli.

Le otto compagnie selezionate andranno a costituire il cartellone della Rassegna Ascolinscena 2014-2015 e parteciperanno all’assegnazione dei Premi Ascolinscena decretati da una giuria e dal pubblico abbonato.

Ogni anno gli abbonati di Ascolinscena sono chiamati ad assegnare il Premio Gradimento del Pubblico giudicando a fine serata lo spettacolo a cui hanno assistito. Inoltre una giuria selezionata esprime voto e giudizio sullo spettacolo e sulle categorie a cui saranno assegnati i Premi: miglior attore ed attrice protagonista e non protagonista, miglior allestimento (costumi e scenografia) e miglior spettacolo (regia).

Nelle scorse edizioni sono stati raccolti lavori da tutta Italia e si spera di avere anche per quest’anno una larga partecipazione.

Tutte le informazioni sono presenti sul sito www.palafolli.it dove è possibile scaricare anche la scheda di iscrizione e conoscere tutti i dettagli del bando.

E’ possibile anche scrivere a info@compagniadeifolli.i oppure telefonare allo 0736-35.22.11




Prestigioso riconoscimento per l’opera Lanetarius del Museo Omero

L’opera Lanetarius del Museo Omero a Lisbona

Mercoledì 2 luglio 2014
Lisbona, Portogallo
Ambasciata d’Italia e Fabrica Benetton

LISBONA – Mercoledì 2 luglio presso l’Ambasciata d’Italia alle ore 17.00 verrà celebrato l’insediamento italiano alla Presidenza del semestre europeo con l’opera Lanetarius del Museo Tattile Statale Omero, scelta dall’Istituto Italiano di Cultura di Lisbona per rappresentare lo spirito ed i valori della nostra identità nazionale in un contesto di relazioni planetarie. Relazioni evidentemente culturali, politiche, sociali ed economiche.
Lanetarius è l’opera vincitrice del concorso indetto nell’ambito della V edizione della Biennale ArteInsieme – cultura e culture senza barriere (2013), come lavoro più significativo ispirato al tema del “Terzo paradiso” del Maestro Michelangelo Pistoletto, testimonial della biennale. Realizzata nel corso dell’anno scolastico 2012 – 2013 dagli studenti delle classi 3A – 2A – 2B (Arti Figurative) del Liceo Artistico “E. Mannucci” di Jesi, coordinati e coadiuvati dal professor Nicola Farina, l’opera è stata scelta personalmente da Michelangelo Pistoletto e dal Presidente del Museo Omero, Aldo Grassini, tra oltre venti opere selezionate e realizzate dagli studenti dei licei artistici e delle accademie di belle arti di tutta Italia. 
Il Presidente Napolitano ha inviato una lettera al professor Nicola Farina per esprimere la sua stima per il riconoscimento dato all’opera.
La serata di presentazione all’Ambasciata d’Italia avrà inizio alle ore 17 con un concerto, cui seguirà la visita all’opera Lanetarius nella galleria del palazzo riservata alle personalità diplomatiche. Il pubblico potrà visitare l’allestimento fino alle ore 20.
All’evento saranno presenti, grazie anche al contributo del Consiglio Regionale Marche, Giulietta Breccia, Dirigente scolastico Liceo Artistico E. Mannucci, Andrea Sòcrati, collaboratore del Museo Omero per i progetti speciali, il prof. Nicola Farina con alcuni studenti che hanno realizzato l’opera.
Nei giorni successivi, il 3 e 4 luglio, Lanetarius sarà riallestita nella prestigiosa sede espositiva di Fabrica Benetton, situata a Chiado, quartiere intellettuale e tra i più caratteristici della città di Lisbona. Fabrica è il centro di ricerca sulla comunicazione e motore creativo dell’azienda Benetton: si occupa di creare relazioni costanti fra il brand ed il mondo delle Arti Visive, del Design, dell’Architettura ed ogni altra espressione estetica. Fa capo a Fabrica il conosciutissimo magazine internazionale Colors. La preziosa e inattesa opportunità di esporre Lanetarius nello spazio mostre Fabrica Lisboa si è determinata attraverso il Direttore commerciale dell’area, che dopo aver visto l’opera nelle immagini fotografiche inviate dal professor Farina all’Istituto Italiano di Cultura, l’ha fortemente voluta per questo ulteriore evento. Lanetarius rimarrà esposta sino a chiusura dello showroom per poi riprendere la strada del ritorno.




Premio Cupra: 40 anni di arte

Cupra Marittima – Una data importante per gli amanti della pittura. Domenica 29 giugno infatti è stata inaugurata la mostra Premio Cupra 2014, giunta alla sua quarantesima edizione, organizzata dalla Pro Loco e dall’amministrazione Comunale. Sono 136 i quadri e 112 gli artisti provenienti da tutta Italia che hanno partecipato al concorso pittorico. I loro lavori sono esposti nei locali della Sala Polivalente di Lungomare Romita ed è possibile visitare la mostra tutti i giorni fino al 5 luglio, dalle ore 21.30 alle ore 23.30, l’ingresso è libero. Tanti inoltre gli eventi collaterali che accompagnano questo concorso nazionale di pittura contemporanea. Innanzitutto negli spazi della sala polivalente c’è una parete completamente dedicata ai lavori del Bambino Creativo 2014, altro concorso artistico che ha coinvolto tantissimi bambini e bambine del luogo. Da lunedì 30 luglio fino a venerdì 4 luglio si svolgerà per le vie di Cupra l’estemporanea di pittura “Vongola D’Oro”, gli artisti dovranno infatti misurarsi nel ritrarre gli scorci tipici del paese. Mercoledì 2 luglio invece, dalle ore 21.15, in piazza Possenti si terrà una serata ricreativa a coinvolgente aperta a tutti, ovvero “Musica e Pennelli”, incontro dei pittori con Cupra. Sabato 5 luglio infine, alle ore 21.30 sempre in piazza Possenti ci sarà la serata finale di premiazione alla presenza delle autorità locali. Ha affermato il sindaco Domenico D’Annibali a riguardo: “Il Premio Cupra è un appuntamento di prestigio che si ripete con successo da 40 anni. Mi complimento con gli organizzatori che si sono succeduti nel tempo per l’impegno profuso nella riuscita dell’evento, mi complimento anche con gli artisti che da sempre partecipato con opere di qualità”.

Mostra

Mostra




Concluse con successo le iniziative ArtLaB e Crescere Insieme

CAMPUS ESTIVO 2014 

Concluse con successo le iniziative ArtLaB e Crescere Insieme.

Plauso delle famiglie e dell’Amministrazione comunale.

 

Fondazione Lavoroperlapersona

Offida

OFFIDA, 2014-07-01 – Sabato mattina, nella cornice del Chiostro di Sant’Agostino a Offida, sono state numerose le famiglie e i cittadini che hanno festeggiato i lavori dei 35 bambini che hanno partecipato alla seconda edizione di ArtLaB, Arte e Lavoro per Bambini, ideata e promossa dalla Fondazione Lavoroperlapersona (www.lavoroperlapersona.it) con il patrocinio e sostegno del Comune di Offida e della Provincia di Ascoli Piceno.

Come ha ricordato il Presidente, Gabriele Gabrielli, “questi laboratori nascono per aiutare i più piccoli a costruire il senso del lavoro, che sembra oggi essersi corroso”. Alla manifestazione era presente l’Assessore alla Cultura e Vice Sindaco del Comune di Offida, avv. Isabella Bosano, che non ha nascosto la sua soddisfazione per quella che ha definito una “iniziativa lodevole che insegna ai più piccoli a lavorare bene e insieme”, assicurando la Fondazione e le famiglie che l’Amministrazione “sarà sempre vicino a queste iniziative, perché questa è cultura”. Presenti e festeggiate dai giovani artisti offidani anche le docenti-artiste Rossella Di Donato e Vanessa D’Antonio, che hanno diretto i laboratori da cui sono usciti dipinti a tela, segnalibri e visiere. Non poteva mancare poi l’opera collettiva firmata da tutti i bambini che hanno dipinto i mestieri e le loro vocazioni su una tela con sullo sfondo un bricolage di monumenti della cittadina. Il team di educatori di questa edizione di ArtLaB è stato arricchito quest’anno dalla presenza di Laura Copparoni, ricercatrice e pedagogista dell’Università di Macerata che, con le sue domande, ha intervistato i bambini per aiutarli a ricercare il senso del lavoro espressione della persona.

Il giorno prima invece si sono conclusi i lavori di Crescere insieme, laboratori sul team work per un gruppo di 10 giovani studenti delle scuole superiori di Ripatransone, Grottammare, Ascoli Piceno, San benedetto del Tronto e Offida. Guidati dalla docente e educatrice Sara Mormino i giovani si sono confrontati – anche attraverso giochi di gruppo – sul tema dell’ascolto e della cooperazione. “tutti si sono portati a casa – ha sottolineato Sara Mormino che insegna nelle Università Lumsa di Roma e alla Luiss Business School – il dono di aver scoperto nell’altro tanta ricchezza e l’energia per guardare alla società come luogo per crescere insieme”.

Ora l’Estate EllePì continuerà con Ensamble, laboratori musicali per educare gli adolescenti all’ascolto e alla relazione, al lavoro condiviso e alla coralità (14-16 luglio) e con la Summer School sui Beni relazionali per giovani ricercatori (21-25 luglio).