da Fermo

da Fermo

In via Migliorati assegnate le opere termo – idrauliche.

Prosegue la valorizzazione del centro storico.

Proseguono le assegnazioni per i lavori di realizzazione degli otto alloggi in via Migliorati. Gli interventi di Edilizia Residenziale pubblica riguardano il risanamento e il recupero della zona urbana. Dopo l’appalto dei lavori per le opere strutturali ed edili assegnato alla ditta Sardellini Costruzioni S.r.l. di Macerata, aggiudicato anche l’appalto per le opere termo – idrauliche. Sette le imprese che hanno partecipato alla procedura negoziata per l’appalto, assegnato alla ditta Donati Lucio di Fermo con un’offerta di € 83.764,71 (ribasso del 45% sull’importo dei lavori posto a base di gara). Gli interventi mirano a fornire una risposta concreta alla domanda abitativa della città: l’obiettivo è il recupero urbano senza consumare altro suolo. In città sono in totale 23 i nuovi alloggi che saranno realizzati, con una superficie complessiva di 1702 mq, per un importo totale superiore ai due milioni di euro. Un progetto complessivo che rientra nel piano di Edilizia Residenziale Pubblica che l’Erap Marche – Presidio di Fermo sta realizzando in collaborazione con il Comune. Oltre a via Migliorati, gli altri interventi riguardano il recupero dell’immobile in via Fiorentina per la realizzazione di 5 alloggi; il recupero dell’immobile ex chiesa Evangelica dal quale saranno ricavati 3 alloggi e infine gli alloggi rimanenti deriveranno dal recupero del comparto edilizio Brunforte – Gigliucci in zona Santa Caterina dove si mira al recupero dell’ultimo piano di palazzo Gigliucci. 

In allegato l’Ordinanza n. 20 firmata ieri dal Sindaco Brambatti: 

Ordinanza contingibile ed urgente per prevenire e contrastare gravi pericoli per comportamenti connessi all’esercizio della prostituzione sulla pubblica via”.

…ORDINA
a decorrere dal 1 luglio 2014 e fino al 15 ottobre 2014, per esigenze di sicurezza
pubblica finalizzate alla prevenzione di episodi di grave intolleranza, nella parte del
territorio comunale più a nord compreso tra la SS.16, dal confine con il Comune di Porto
Sant’Elpidio sino al confine con il Comune di Porto San Giorgio, e tutta la restante parte
del territorio sita ad est della stessa SS.16, oltre alle vie che in quest’ultima confluiscono, è
fatto divieto a chiunque:
· di porre in essere comportamenti diretti in modo non equivoco ad offrire
prestazioni sessuali a pagamento, consistenti in atteggiamento e in
abbigliamento indecoroso o indecente in relazione al luogo ovvero nel mostrare
nudità, ingenerando la convinzione di esercitare la prostituzione.
La violazione si concretizza con lo stazionamento e/o l’appostamento della persona e/o
l’adescamento di clienti e l’intrattenersi con essi, e/o con qualsiasi altro atteggiamento o
modalità comportamentali, compreso l’abbigliamento, che possano
ingenerare la convinzione che la stessa stia esercitando la prostituzione;
· di richiedere informazioni a soggetti che pongano in essere i comportamenti
descritti al precedente punto 1) e/ o di concordare con gli stessi l’acquisizione di
prestazioni sessuali a pagamento;
· alla guida di veicoli, di eseguire manovre pericolose o di intralcio alla
circolazione stradale al fine di porre in essere i comportamenti descritti al punto 2)…

 

leggi tutto nell’ordinanza allegata  allegata

Ordinanza n.20

 

Conferenza di Area Vasta n°4.

 

Domani, giovedì 3 luglio 2014, alle ore 18 presso la Sala Consiliare di Palazzo dei Priori a Fermo si terrà la conferenza di Area Vasta n°4. La riunione dei Sindaci, molti i neo eletti, rappresenterà la prima occasione di incontro con il nuovo Direttore di Area Vasta Alberto Carelli e con Licio Livini, direttore del Distretto Sanitario dell’ASUR-AV4. Un confronto sulle problematiche e gli scenari inerenti la sanità, che sarà propedeutico alla programmazione in materia.

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com