dalla Città

dalla Città
Polizia Municipale in spiaggia, sequestrati costumi e abiti da donna17 luglio 2014

Polizia Municipale in spiaggia, sequestrati costumi e abiti da donna

Controllato anche il rispetto della distanza di 5 metri tra battigia e ombrelloni

 

Nuova operazione contro l’abusivismo commerciale da parte della Polizia Municipale di San Benedetto del Tronto, questa volta sul litorale cittadino. Insieme a personale della Capitaneria di Porto e con il supporto a terra dei Carabinieri, gli uomini del comandante D’Angeli, in parte in divisa e in parte in borghese, hanno operato nella mattinata di oggi sul tratto di arenile che va dalla foce dell’Albula fino alla spiaggia libera ex camping.

 

 

 

All’altezza della concessione n. 28, il personale ha intercettato tre venditori abusivi di abiti e costumi che esponevano la loro merce avvalendosi di strutture metalliche semoventi. Alla vista degli agenti, i tre si sono dati alla fuga e uno di loro è stato fermato e identificato. Si è proceduto quindi al sequestro di 228 costumi da donna, di 43 abiti femminili e delle attrezzature per l’esposizione.

– al venditore abusivo di abbigliamento identificato è stata elevata una sanzione amministrativa di 5.000 euro.

 

 

Nel corso della mattinata, Polizia Municipale e Capitaneria di Porto hanno anche verificato, sempre nel tratto citato, il rispetto delle norme per l’uso del litorale marittimo che prescrivono una distanza minima di 5 metri tra la battigia e le attrezzature balneari. Nei prossimi giorni un analogo controllo sarà effettuato anche sulla restante parte del litorale sambenedettese.

SCENAPERTA, quello che c'è da vedere e gustare17 luglio 2014

SCENAPERTA, quello che c’è da vedere e gustare

Il calendario degli eventi dell’estate sambenedettese 2014

 

L’estate è certamente la stagione delle ferie e della vita all’aria aperta ma è anche il periodo in cui si ravviva la dimensione collettiva in una società. Si sta insieme di più, insomma, e ciò rappresenta un fattore molto importante di coesione sociale, specialmente in un momento delicato come quello che viviamo.

 

 

Per questo, nonostante le crescenti difficoltà economiche, l’Amministrazione comunale dedica un impegno costante e un’attenzione particolare a prevedere, con la preziosa e insostituibile collaborazione dell’associazionismo locale, manifestazioni, eventi, momenti di socializzazione praticamente in ogni giornata dell’estate.

 

 

E’ un lavoro che dà soddisfazione, non solo perché si entra in contatto con un mondo, quello dell’animazione culturale e dello spettacolo, pieno di entusiasmo e voglia di fare, ma anche per il consenso che registriamo anno dopo anno. I complimenti che giungono dai nostri ospiti per come si allestisce e si organizza il cartellone è la migliore ricompensa per l’impegno profuso.

 

 

Anche quest’anno l’Amministrazione ha allestito un cartellone di iniziative all’altezza della grande capacità di accoglienza riassunta nello storico slogan “San Benedetto – Una città aperta tutto l’anno”.

 

 

Il “calendario eventi”, in home page, riporta gli appuntamenti giorno per giorno. Per consultare il calendario completo clicca qui

 

L'obiettivo del fotoreporter Alberto Cicchini puntato su pesca e porto17 luglio 2014

L’obiettivo del fotoreporter Alberto Cicchini puntato su pesca e porto

Dal 20 al 27 luglio in esposizione le sue opere presso la sede dell’associazione Pescatori Sambenedettesi 

 

Nell’ambito delle iniziative organizzate in occasione della Festa della Madonna della Marina, da domenica 20 luglio, presso la sede dell’associazione Pescatori Sambenedettesi in viale Marinai d’Italia a San Benedetto del Tronto, sarà allestita la personale fotografica del fotoreporter Alberto Cicchini.

 

La mostra, dal titolo “Il caro pesca”, è un’esposizione di quaranta scatti in bianco e nero che colgono aspetti strutturali e della vita del porto: il cambiamento dell’area portuale, la rottamazione di pescherecci storici, il caro gasolio, le aste del mercato impoverite, le ultime retare e i marinai a lavoro sulla banchina, il ricambio generazionale della marineria sambenedettese, la sempre maggior presenza di immigrati sui pescherecci e il commercio del pesce azzurro.

 

“Molti meno sambenedettesi si mettono in mare – spiega Cicchini – questa è la verità, una verità sospesa nel tempo: passato, presente e futuro si mescolano, si inseguono. Con i miei scatti racconto tempi passati che cedono il testimone ad un futuro prossimo dominato dall’incertezza del lavoro e dalla fatica delle nuove generazioni per un lavoro tanto bello quanto difficile”.

 

Alberto Cicchini nasce a San Benedetto Del Tronto nel 1968. E’ un fotoreporter e lavora per le pagine sambenedettesi del quotidiano “Il Messaggero”. Sin dall’età di dieci anni nutre una grande passione per le macchine fotografiche. Nel 1978 arriva il primo riconoscimento: insieme a due amici, Alessio Venditti e Roberto Ricci, per gioco partecipa ad una manifestazione organizzata dalla “Kodak” sulla spiaggia sambenedettese. Tra gli oltre 500 partecipanti, risultano 2° classificati grazie ad una foto scattata da Alberto alla prua della nave “Stanislavo” attraccata nel porto cittadino. E’ solo il primo dei tanti riconoscimenti ottenuti in oltre 20 anni di carriera. Ultimi premi in ordine di tempo, un bronze Awards Categoria “Storia” con dieci foto sul declino della pesca nel territorio marchigiano e quattro Silver Awards per la categoria “Reportage foto giornalismo”. Premi conquistati al Festival della fotografia di Orvieto organizzato dal Fondo Italiano Orvieto Fotografia (F.I.O.F.) nel 2014.

 

La mostra sarà visitabile tutti i giorni fino al 27 luglio dalle 14 alle 21. L’ingresso è gratuito. Per informazioni www.albertocicchini.it.

dove
sede dell’Associazione Pescatori Sambenedettesi viale Marinai d’Italia
quando
dal 20 al 27 luglio 2014
a cura di

Alberto Cicchini 

 

Alberto Cicchini, “Il caro pesca”
Alberto Cicchini, “Il caro pesca”

 

 

 

Musicultura Marche Tour
Musicultura Marche Tour

MUSICULTURA MARCHE TOUR

Un progetto di MUSICULTURA, CNA e FIDIMPRESA MARCHE

COMUNICATO STAMPA 17.07.2014

Ricordar cantando canzoni e canzonette

SABATO 19 LUGLIO – ORE 21.30 – ingresso libero

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – PIAZZA GIORGINI

Viaggio nell’atmosfera effervescente e rivoluzionaria degli anni ’50 e ‘60

una produzione di MUSICULTURA

ideata e diretta da Piero Cesanellicon l’Ensemble musicale la Compagnia

testi di Piero Cesanelli e Carlo Latini

La Compagnia di Musicultura, il celebre Festival della Canzone d’Autore che da oltre 25 anni scopre i nuovi talenti musicali italiani, presenterà in collaborazione con CNA e FIDIMPRESA MARCHE sabato 19 luglio a San benedetto del Tronto in p.zza Giorgini alle 21,30 un suggestivo appuntamento musicale, “Ricordar cantando canzoni e canzonette” ideato, prodotto e arrangiato da Piero Cesanelli direttore artistico di Musicultura che attraverso le note più famose dei nostri tempi scalderà gli animi e accarezzerà i cuori dei presenti.

I momenti più significativi della nostra vita sono stati sempre accompagnati, sottolineati , resi indimenticabili da questa forma d’arte che è la musica popolare” ci commenta Piero Cesanelli L’idea di ripercorrere gli anni 50 e 60 attraverso la proposta di alcune significative canzoni, di immagini che illustrino il costume, le tendenze di un periodo storico e di testi che senza essere per niente celebrativi, ci facciano calare in quegli anni mi è sembrato il modo più convincente per far riaffiorare antiche emozioni alle generazioni protagoniste di quell’età e per far conoscere la sua grande vitalità creativa ai giovani d’oggi.”

IL MUSICULTURA MARCHE TOUR

Musicultura e CNA collaborano da anni per la riuscita del Musicultura Festival, sono artefici in campi diversi della valorizzazione del territorio e soprattutto sono i principali promotori e sostenitori di tutto quel mondo “artistico” che ha determinato la civiltà di un paese. L’artigiano è un artista come lo è il musicista-compositore. Con questa premessa è nato il “Musicultura Marche Tour”: le produzioni spettacolari di Musicultura, ideate e dirette da Piero Cesanelli, toccheranno i principali teatri storici, le più suggestive piazze della nostra regione dimostrando, come è stato realizzato fino ad oggi, che la fiaccola della creatività in ogni campo è ben viva in questa nostra regione non sempre sostenuta adeguatamente dai soggetti culturali istituzionali. Dopo l’anteprima che ha visto la Compagnia di Musicultura protagonista al Teatro Rossini di Pesaro con “Viaggiar cantando canzoni e canzonette” e dopo le date di Senigallia e di Civitanova, La Compagnia di Musicultura prosegue il suo cammino sulla dorsale adriatica e arriva a San Benedetto del Tronto.

LO SPETTACOLO

Ricordar cantando canzoni e canzonette” è un insolito percorso musicale che consente al pubblico di rivivere l’atmosfera effervescente e rivoluzionaria degli anni ’50 e ’60, attraverso parole, immagini videofotografiche, ma soprattutto quelle “canzoni e canzonette” attinte al repertorio italiano ed internazionale di quel periodo. La magia della musica dà il via ad un emozionante viaggio a ritroso della memoria che permettere di rivivere un momento culturale significativo della storia dell’Italia e del mondo. Dalle spensierate melodie di “Que serà serà” fino a quelle più ballerine-rock di “Little Darling” o “Diana” , attraversando la canzone d’autore con Lauzi, Donaggio, Paoli si arriverà ai Beatles, B.E. King, Bob Dylan ed a molti altri tasselli del mosaico musicale di quegli anni.

Sul palcoscenico La Compagnia, l’ensemble musicale composta da:Adriano Taborro (chitarre violino mandolino); Paolo Galassi (basso mandolino); Andrea Casta (voce chitarra armonica); Riccardo Andrenacci (percussioni); Chopas (voce chitarra); Marumba (tastiere keyboard); Tony Felicioli (sax e flauto); Alessandra Rogante, Valentina Guardabassi, Elisa Ridolfi, Francesco Caprari (voci); Giulia Poeta e Maurizio Marchegiani (narratori); Andrea Pompei, (contributi video); Valentina Sbriccoli (produzione).

Tra i brani che verranno eseguiti:Lili Marleen, Aprite le finestre, Vecchio scarpone, Que serà serà, Hei Paula, Diana, Uno dei mods, La nevicata del 56, Dont’ play that song, O’ surdato innamorato, Simmo e Napule paisà, Yesterday, You need love, Et Maintenant, Non je ne regrette rien, Coimbra, La casa in via del campo, Io che non vivo, Città vuota, Ritornerai, Albergo a ore, Knocking on heaven’ door, Stand by me.

Info

CNA San Benedetto del Tronto 0735-658948 – sanbenedetto@cnapicena.it

Ufficio Turismo San Benedetto del Tronto 0735 794229 – turismo@comunesbt.it

Musicultura 347-7446960 – produzioni@musicultura.it

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com