dalla Città

dalla Città
Costruirsi la propria casa si può28 luglio 2014

Costruirsi la propria casa si può

Pubblicato il bando per aspiranti soci della cooperativa che lavoreranno per un progetto di autocostruzione: domande entro il 5 settembre

 

E’ stato pubblicato il bando finalizzato alla selezione degli aspiranti soci cooperatori che saranno chiamati a realizzare un progetto di autocostruzione. Il Comune di San Benedetto mette infatti a disposizione un’area edificabile su cui avviare un programma di autocostruzione; i richiedenti che saranno ritenuti idonei si associeranno in cooperativa edilizia e, insieme al Soggetto Gestore, individuato a seguito di apposito separato bando pubblico, realizzeranno le opere apportando un monte ore di lavoro volontario in cantiere nella qualità di manovali.

 

Le attività non prevedono la conoscenza di specifiche competenze tecniche e/o professionali. Gli aspiranti assegnatari saranno costantemente affiancati a personale qualificato del Soggetto Gestore che, in solido con la cooperativa degli autocostruttori, curerà l’esecuzione dei lavori.

 

Gli aspiranti autocostruttori dovranno avere avere la residenza da almeno due anni nel territorio del Comune di San Benedetto del Tronto, non avere altre proprietà immobiliari, avere un ISEE non superiore a € 39.701,19, non avere mai avuto assegnazioni di alloggi realizzati con contributi pubblici.

 

La manifestazione di interesse dovrà essere redatta sull’apposito modulo e inviata al Comune entro venerdì 5 settembre 2014.

 

Bando, modello di domanda, planimetria dell’area interessata e tutta la documentazione utile è disponibile sul sito a questo indirizzo

NOTA DELL’ASSESSORE ALLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE E POLITICHE DEL MARE FABIO URBINATI
Al termine del programma di iniziative per la festa in onore della Madonna della Marina, sento di dover ringraziare per la splendida riuscita delle manifestazioni tutti coloro che, a vario titolo, hanno contribuito affinché tutto andasse per il meglio. Non era scontato, sia per la particolare articolazione del programma, caratterizzato da tantissimi eventi dislocati in varie zone della città, sia perchè ci siamo trovati a dover fare i conti con una situazione meteorologica assolutamente instabile e mutevole da un’ora all’altra.
Con la buona volontà di tutti, ogni cosa è andata al suo posto e i complimenti ricevuti da sambenedettesi e turisti rappresentano la più grande ricompensa per il lavoro svolto.
Grazie dunque alla Parrocchia della Madonna della Marina per la consueta precisione con cui ha presieduto all’organizzazione degli appuntamenti religiosi, al Circolo dei Sambenedettesi per lo stupendo musical andato in scena venerdì sera, al Circoli nautici Sambenedettese, Ragn’a vela, La Mareggiata e Lega Navale per il palio velico costruito con l’adesione di tutti i Comitati di quartiere , alla Picenambiente per il supporto offerto, alle cooperative S. Pietro e Pescatori progresso per il prodotto ittico fornito, all’associazione Pescatori sambenedettesi, alle associazioni “Sport è festa” e “Arte & Venti”, al Concerto bandistico cittadino.
Un grazie va a tutte le forze dell’ordine e in particolare alla Capitaneria di Porto e al suo comandante Sergio Lo Presti per averci dato la migliore disponibilità all’organizzazione di tutte le iniziative svoltesi in ambito portuale, specialmente per la prima edizione del Palio velico. E mi sia consentito ringraziare la ditta Alessi per lo spettacolo pirotecnico, andato puntalmente in scena nonostante poche ore prima si sia scatenato un diluvio sulla città. Non era semplice, dopo tanta acqua, garantire l’accensione dei fuochi da punti diversi della zona porto. Vi hanno lavorato decine di persone fino a spettacolo ultimato, vigilando affinché l’effetto fosse quello auspicato. A giudicare dai commenti che ho sentito e letto, l’obiettivo è stato raggiunto. Da subito inizieremo a lavorare per un’edizione 2015 ancora più bella.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com