Debora Caprioglio, “Cercasi dea, disperatamente!” a Falerone

Debora Caprioglio, “Cercasi dea, disperatamente!” a Falerone

TAU, GIOVEDÌ 31 LUGLIO AL TEATRO ROMANO DI FALERONE

DEBORA CAPRIOGLIO IN SCENA CON CERCASI DEA, DISPERATAMENTE!

 

 

Falerone – Dopo Antigone – spettacolo annullato lo scorso sabato per le avverse condizioni metereologiche e che a causa di impedimenti organizzativi non sarà possibile recuperare – proseguono al Teatro Romano di Falerone gli appuntamenti del TAU/Teatri Antichi Uniti, rassegna regionale di teatro classico promossa da Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Regione Marche, AMAT, Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Marche e i Comuni di Ancona, Ascoli Piceno, Corinaldo, Falerone, Fermo, Macerata, Monte Rinaldo, Pesaro, San Severino Marche e Urbisaglia.

 

Giovedì 31 luglio è la volta di Cercasi dea, disperatamente! con protagonista una splendida Debora Caprioglio – in scena con Antonella Piccolo e Chiara Cavalieri – che indaga la complessità della figura femminile sulla terra e sull’Olimpo in modo ironico e accattivante quanto fedele ai testi di riferimento.

 

Avere poteri divini non è cosa facile e anche quattro dee navigate ed esperte come Afrodite, Artemide, Atena ed Estia soffrono la loro condizione diventata ormai frenetica e routinaria quanto eterna. Nel loro ufficio in cui quotidianamente smistano e valutano le preghiere rivoltele dagli esseri umani tutto sembra procedere nervosamente bene da millenni, fino a quando un giorno Estia, la dea della casa, scompare misteriosamente lasciando le tre dee nel panico, tanto da portarle alla decisione di assegnare un potere divino ad un’umana! Ma a chi? Il problema delle tre diventerà il motivo per compiere un excursus tra le figure femminili nel teatro di Aristofane, da Lisitrata a Prassogora de Il Governo delle Donne fino alle Tesmoforiazuse. Grazie anche alle descrizioni omeriche delle protagoniste, lo spettacolo mette in luce la complessità della figura femminile nella terra e sull’Olimpo, in modo ironico e accattivante quanto fedele ai testi di riferimento.

Il viaggio delle tre dee nel teatro di Aristofane si risolve in un finale riflessivo e ironicamente amaro, volto a dare uno spunto nuovo e di speranza.

 

Cercasi dea, disperatamente! è uno spettacolo prodotto da Molise Spettacoli e Compagnia Molière. La traduzione e l’adattamento sono di Marco Caponera e Chiara Cavalieri, la regia di Roberto D’Alessandro, le scene di Andrea Bianchi e i costumi di Alessandra Benaduce.

 

Informazioni e biglietteria: Associazione Culturale Minerva 333 5816389, Comune di Falerone 0734 710750, AMAT 071 2072439. Biglietteria presso il Teatro Romano dalle ore 20.30. Inizio spettacolo ore 21.30.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com