Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 02:10 di Dom 21 Lug 2019

Grottammare nel cuore di Londra grazie alle Anime Buskers

di | in: Primo Piano

Festival Anime Buskers 2014

image_pdfimage_print

Londra e Grottammare sempre più vicine grazie alle Anime Buskers.

 

 

Grottammare – Se l’anno scorso i musicisti di strada londinesi non avevano idea che esistesse La Perla dell’Adriatico, ora Grottammare è citata in tanti loro concerti e ha ispirato diverse loro canzoni entrando così, “nel cuore” di Londra. Questo grazie all’intuizione di Camilla Egidi, residente del Paese Alto, che nel 2012 decise di far nascere il Festival Anime Buskers.

«È stato l’evento più importante dell’estate 2013 – commenta il sindaco Enrico Piergallini – e non potevamo che riproporlo, visto che ha promosso il Vecchio Incasato come un luogo appetibile anche per i giovani».

Fino a Pasqua scorsa non era certa la seconda edizione ma poi sia tutti coloro che parteciparono e sia chi se lo perse per qualche ragione, hanno spinto l’associazione e l’amministrazione a farlo di nuovo.

«Addirittura a Londra, posto in cui vivo per lavoro – ha aggiunto Paolo Piunti, presidente dell’associazione Anime Buskers – quando, parlando con i musicisti, si paventava l’idea che non si sarebbe fatto nulla, questi, ormai innamorati di Grottammare e della forza dell’evento, mi avevano preso per pazzo».

Per l’edizione del 2014, che, lo ricordiamo, si terrà dal 18 al 20 luglio ci saranno 20 musicisti invece di 17 e l’ultimo giorno saranno tutti insieme in Piazza Peretti per una jam session.

«Oltre alla musica avremo qualche sorpresa – continua Piunti – per esempio quest’anno ospiteremo “Soul Wood” un piccolo spettacolo in cui la musica accompagna gli spettatori nel magico mondo delle marionette, ideato e realizzato da Silvia Diomelli di Pisa, già dal nome “anima di legno” si sposava alla perfezione con le nostre “anime buskers”!».

 

Adam Beattie & Brooke Sharkey

Adam Beattie & Brooke Sharkey


Durante la manifestazione sarà ospitata anche “Ucronìa” la mostra fotografica internazionale di Elisa González Miralles – una fotografa giovane ma già multipremiata – che fa parte di un progetto più ampio di 20 artisti multidisciplinari che è stato realizzato a Madrid.

Ci sarà poi Chloè Vallance, una disegnatrice che seguirà i musicisti nel loro percorso immortalandoli in schizzi estemporanei di cui non potrete che innamorarvi e che sono stati anche scelti per la nostra locandina.

Confermato, dopo il successo dello scorso anno, il teatrante di strada Marco Bruni, unico artista locale, giovanissimo ma già con un’esperienza da veterano. Cresciuto alla scuola romana di Claretta Carotenuto, che lo ha eletto a suo pupillo. «Anche regista ed imitatore – spiega Piunti – un vero eclettico con la follia dentro l’anima. Un’autentica Anima Buskers insomma! Ci sarebbe anche un’altra sorpresa, ma per ora non vi diciamo nulla».

 

«Saranno coinvolti anche dei giovani artigiani – sottolinea l’assessore al Commercio Lorenzo Rossi – che rafforzeranno l’aspetto del mercatino e dell’artigianato artistico, rispetto all’anno scorso. Sarà inoltre previsto un punto di ristoro in Piazza Peretti gestito direttamente dai commercianti dell’associazione Paese Alto».

L’associazione Anime Buskers ha potuto contare sul supporto e la fiducia dell’Associazione Paese Alto – che ha appoggiato l’iniziativa come mezzo per rilanciare ulteriormente l’identità del Borgo – e sul Comune di Grottammare che ha sostenuto l’evento.

 

Dopo il Festival, il 21 e 22 luglio, i musicisti londinesi saranno ancora impegnati in zona: lunedì allo chalet Kontiki di San Benedetto dalle 20 a notte inoltrata, mentre martedì a Grottammare “bassa” si alterneranno per i locali del centro (Bistrot Kursaal, Osterix, Osteria Infinito e Cafè del Mar) dalle 18:30 in poi.

un momento della presentazione

un momento della presentazione

© 2014, Redazione. All rights reserved.




11 Luglio 2014 alle 18:49 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata