Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 09:45 di Gio 17 Ott 2019

Meridiana e UniMc insieme in un progetto all’avanguardia

di | in: Cronaca e Attualità

UniMc

image_pdfimage_print

Comunicazione e sicurezza in un’impresa sociale

 

La Meridiana cooperativa sociale guarda al futuro e sale sui banchi dell’università per migliorare la comunicazione e la sicurezza al suo interno

 

MACERATA – La Meridiana cooperativa sociale guarda al futuro e sale sui banchi dell’università per migliorare la comunicazione e la sicurezza al suo interno. Lo farà sotto la guida dell’ateneo maceratese e dell’ente formativo Ial Marche all’interno del progetto “Comunicazione e sicurezza in Meridiana: il valore sociale e l’innovazione in una cooperativa all’avanguardia” realizzato insieme al Dipartimento di scienze politiche, della comunicazione e delle relazioni internazionali di Unimc. L’iniziativa è stata presentata questa mattina (giovedì 3 luglio) durante una conferenza stampa alla quale hanno partecipato la vice direttrice del Dipartimento, la professoressa Barbara Pojaghi, il presidente della cooperativa, Giuseppe Spernanzoni, e la referente di Ial Marche, Enrica Ferrera.

 


L’obiettivo del progetto è di mettere a disposizione della Meridiana, azienda con una forte valenza sociale, un percorso formativo pensato e realizzato all’interno del corso di laurea in Scienze della comunicazione dell’Università di Macerata per aiutare il personale dell’azienda a sviluppare competenze nell’ambito della comunicazione interna ed esterna. Ciò darà alla cooperativa una migliore diffusione e visibilità dei molteplici settori in cui opera e, allo stesso tempo, aumenterà notevolmente la professionalità del personale che lavora all’interno dell’impresa e che in quasi 50% dei casi è formato da persone svantaggiate.

 

“Dopo 19 anni di gavetta – ha affermato il presidente Giuseppe Spernanzoni – abbiamo pensato che sia giunto il momento di andare all’università e migliorare gli aspetti del nostro lavoro. Per noi è un passo fondamentale, perché permetterà al nostri dipendenti di operare nel migliore dei modi ed è questo l’aspetto importante, perché la Meridiana non è del presidente o del consiglio di amministrazione, ma dei lavoratori. Insieme al territorio cerchiamo di dare alcune risposte dal punto di vista sociale e occupazionale”.

 

Nei prossimi mesi, dunque, il personale della Meridiana prenderà parte a una serie di corsi di formazione e laboratori di circa 270 ore, mentre a febbraio del 2015 verranno presentati al pubblico i risultati del percorso appena avviato.

 

“La Meridiana sceglie di investire direttamente sul proprio personale – ha detto Barbara Pojaghi – senza esternalizzare alcun aspetto. Lo fa rivolgendosi all’Università di Macerata ed è questa la peculiarità del progetto, la collaborazione concreta tra l’ateneo e un’azienda del territorio”.  

© 2014, Redazione. All rights reserved.




3 Luglio 2014 alle 17:34 | Scrivi all'autore | | |
Tags:

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata