Si conclude la 21ma edizione del Premio “Libero Bizzarri”

Si conclude la 21ma edizione del Premio “Libero Bizzarri”

SERATA FINALE

Sabato 26 alle ore 21.30 al Teatro Concordia

San Benedetto del Tronto – Ancora una volta il Premio “Libero Bizzarri” si è realizzato con il suo volto tradizionale e con il correlato Concorso, insieme alla determinazione di esplorare il mondo presente partendo dai nodi tematici di un luogo – “Il Porto” – che ben metaforizza la città di San Benedetto del Tronto in cui da sempre si sono svolte le sue manifestazioni.

È un fatto indubbio che il motore da cui originano le varie vicende positive del Premio e della Fondazione è un felice radicamento nel territorio in dialogo costante con ciò che è più lontano. Ciò nell’ottica di una cultura che sa di dover alimentare le relazioni sociali e contrastare le solitudini e le infinite casse di risonanza individuali. Anche quest’anno, pertanto per il tramite e la pratica consolidata delle serate, non soltanto affidate a proiezioni, la ricerca condotta dal “Bizzarri” – circoscritta ma che rivendichiamo con forza – verte sulla profondità del dialogo.

Senza supponenze e inutili pregiudizi, l’impegno del Premio e delle nostre Giornate, è stato quello di far risalire dal vischioso grigiore una voglia di riflettere e agire in tal modo allargando gli spazi di libertà e autonomia della gente. Almeno di quella che ci segue.

QUESTO IL PROGRAMMA COMPLETO DEL GIORNO

AUDITORIUM COMUNALE

ORE 16.00 Proiezione dei Documentari Fuori Concorso

Capo e croce 2013, 104’ di Marco Antonio Pani e Paolo Carboni

Nel giugno del 2010 migliaia di pastori provenienti da ogni parte della Sardegna si riuniscono nel Movimento Pastori Sardi per dar luogo a una protesta clamorosa. Questo film, però, non è la cronaca di quegli eventi, ma un viaggio inedito, attraverso le ragioni dei pastori e la loro realtà quotidiana, alla ricerca delle origini della protesta.

ORE 18.15Proiezione del Documentario in CONCORSO ITALIADOC

Buongiorno Taranto 2013, 85’ di Paolo Pisanelli

Tensioni e passioni di una città immersa in una nuvola di smog, una città intossicata ad un livello insostenibile. Aria, terra e acqua sono avvelenati dall’inquinamento industriale, all’ombra del più grande stabilimento siderurgico d’Europa, costruito in mezzo alle case e inaugurato quasi cinquant’anni fa. Le rabbie e i sogni degli abitanti sono raccontati dalla cronaca di una radio web nomade e coinvolgente, un cine-occhio digitale che scandisce il ritmo del film e insegue gli eventi che accadono ai confini della realtà, tra rumori alienanti, odori irrespirabili e improvvise rivelazioni delle bellezze del territorio.

PALAZZINA AZZURRA

ORE 18.00Proiezione di Documentari Fuori Concorso DOCUMENTARISTI PICENI

La Piccola Russia 2014, 48’ di Arianna Cameli

L’Albero di maggio, è un antico rito arboreo radicato in alcune zone del Piceno e, in particolare, a Porchia (frazione di Montalto), soprannominata la “piccola Russia”, che fu epicentro, nei primi anni del dopoguerra, di lotte mezzadrili che portarono i contadini a conquistare diritti e dignità.

Il Miracolo Del Pane 2014, 10’ di Vincenzo Maria Oreggia

Attorno ad un forno d’argilla in un remoto villaggio del Senegal, nel buio della notte senza elettricità, il regista assiste alla preparazione del pane.

A passo d’uomo tra i pastori 2014, 44’ di Guido Ianni, Ruben Marucci

Un documentario di ambientazione rurale incentrato sulla pratica antica della Transumanza da Arena di Roccafluvione a Balzo di Montegallo. Un’attività ancora viva, un esercizio eroico e faticoso per uomini e animali, tornata inevitabile nell’economia pastorale le cui difficoltà economiche non permettono più il dispendioso trasporto su camion.

PALAZZINA AZZURRA

ORE 21.00OMAGGIO A LIBERO BIZZARRI GIORGIO MORANDI 1968, 17’ di Libero Bizzarri

A SEGUIRE un documento, una chicca si direbbe, del cinegiornale realizzato all’inizio degli anni sessanta a San Benedetto dal giornalista Piergiorgio Fabiani , dove si vede il pittore Giorgio De Chirico bagnarsi sulla riva della nostra spiaggia.

A SEGUIRE

PREMIAZIONI:

Corti dal Piceno PRIMA PARTE Proiezione cortometraggi realizzati dai filmakers di CinemadaMare nel territorio Piceno a cura di Franco Rina Brindisi di fine Rassegna

Premio ItaliaDoc al 1° classificato

Premio “Andrea Pazienza” per l’uso inventivo delle immagini e della grafica

Corti dal Piceno SECONDA PARTE Proiezione cortometraggi realizzati dai filmakers di CinemadaMare nel territorio Piceno e assegnazione del Premio a cura di Franco Rina Brindisi di fine Rassegna

 

 

CINEMADAMARE

Ultima serata di proiezione sabato 26 Luglio, per il festival CinemadaMare a San Benedetto del Tronto per la seconda volta nella riviera adriatica.
E’ stata una settimana piena di attività quella del festival, infatti si è aperta con il workshop del regista polacco Lech Majewski, entusiasta di questa iniziativa. Nel pomeriggio di martedì, il regista e sceneggiatore ha tenuto un Workshop durante il quale ha raccontato la sua esperienza personale e di vita nel cinema, esortando i ragazzi a credere sempre in loro stessi e a coltivare i propri talenti.

I Guys di CinemadaMare, in questi giorni, sono stati in giro per la cittadina marchigiana e hanno interagito con gli autoctoni. Chiunque sia passato da San Benedetto del Tronto nel corso di questa settimana avrà sicuramente notato le troupe dei ragazzi che, con le loro attrezzature, davano vita alle loro opere cinematografiche. Già 26 i film confermati per la Weekly Competiton che si terrà sabato sera alla Palazzina Azzurra dalle ore 21.
Per citare qualche titolo:
“Una storia d’estate” di Luigi Vitiello, “Il gatto di San Benedetto” di Roberto Burgos, giovane regista di El Salvador, “Il Malinteso” di Byliana, regista bulgara, “Super Buono” di Leonardo Altieri, “Blow” di Dominga Martin, regista statunitense, “Una Discussione Clinica” di Kasia Gutry dalla Polonia, “The Immigrats” di Umar Saeed dal Pakistan, ”The Witness” di Lou Gurgitano, “SOS” di Alessandro D’Onghia, “Paranoid” di Beatrice Biblioteca, “Badge boys 3 “ di Niccolò Piccione, giovane regista italiano e “Vitalità” di Franco Strydom dal Sud Africa.
Molti altri film faranno da cornice per l’ultima serata di CinemadaMare a San Bendetto del Tronto. A decretare il vincitore della Weekly Competition sarà proprio il pubblico presente.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com