Storie di (Stra)Ordinaria Integrazione al Premio Libero Bizzarri

Storie di (Stra)Ordinaria Integrazione al Premio Libero Bizzarri

21^ RASSEGNA DEL DOCUMENTARIO – PREMIO “Libero Bizzarri”

GIOVEDÌ 24 Ore 22.00 Palazzina Azzura

 

STORIE DI (STRA)ORDINARIA INTEGRAZIONE

San Benedetto del Tronto – Giovedì 24 Luglio dalle ore 22 in Palazzina Azzurra Incontro-Dibattito sul tema: “STORIE DI (STRA)ORDINARIA INTEGRAZIONE.

L’Italia è ancora lontana da una vera integrazione multirazziale, eppure in qualche modo ci proviamo a dire no alla diffidenza, alla paura ed all’intolleranza dilagante ormai in Italia ed in tutta Europa.

L’immigrazione è un fenomeno irreversibile e la società italiana sta diventando sempre più multietnica. Storicamente, non abbiamo in Italia una tale tradizione, non siamo un paese con un passato coloniale come ad esempio la Francia o la Gran Bretagna. In dieci anni abbiamo dovuto affrontare un fenomeno nuovo e dirompente dal punto di vista sociale, economico e non da ultimo istituzionale.

Possiamo però parlare di “modello italiano”, come di un sistema che, nonostante tutto, sta reggendo. Di sicuro il processo di integrazione sociale e lavorativa dei migranti presenti nel territorio nazionale deve individuare un approccio che metta le persone al centro della programmazione e degli interventi.

L’incontro-dibattito affronta il tema del lavoro mettendo a confronto le tradizioni degli immigrati e le realtà culturali e politiche dei territori che si stanno trasformano positivamente anche grazie alla loro presenza – senza la comunità dei Sikh a Novellara non sarebbe più possibile produrre il parmigiano reggiano, in quanto nessun italiano è disponibile oggi a lavorare nelle stalle-.

Con modalità e angolazioni differenti, i Relatori si interrogano e si confrontano sulle problematiche dei territorio, alla ricerca di una integrazione spesso complessa, riflettono anche sulla condizione di noi italiani, su quello che esiste in ambito politico a casa nostra.

Interventi di:

Marco Bellardi Responsabile Coordinamento Segretariato Permanente Istituto Adriatico Ionico – Regione Marche

Angelo Bozzolini Regista

Gioia Di Cristofaro Longo Antropologa Culturale

Presiede: Beatrice Coletti manager tv e Channel director del Canale Babel dal 2011 al 2013

Attraverso il cinema documentario si vuole far conoscere la condizione italiana adoperando chiavi di lettura originali e con riferimenti a situazioni che realmente caratterizzano i nostri territori. Sarà proiettato un brano del documentario “L’Emilia Romagna incontra l’India” di Angelo Bozzolini.

Il soggetto della serata “STORIE DI (STRA)ORDINARIA INTEGRAZIONE” è particolarmente aderente al tema che si affronta quest’anno nella Rassegna: “Il Porto”. Spazio che sta ad indicare un luogo e un tempo di partenza, un luogo e un tempo di arrivo, di rifiuti e di accoglienza, una pluralità di rotte nel senso di percorsi scelti, motivati, concordati, rappresentativi di progetti, speranze, amore ed attrazione per mete da scoprire nella loro essenza e specificità.

Il Programma completo dell’intero Festival può essere scaricato dal sito della Fondazione “Libero Bizzarri” www.fondazionebizzarri.org

CINEMADAMARE

La presenza di CinemadaMare si avverte sempre di più sulla riviera adriatica, San Benedetto del Tronto ha accolto molto bene i ragazzi provenienti da tutto il mondo partecipanti al festival, al suo secondo anno nelle Marche. Seconda giornata di Workshop con il famoso regista polacco Lech Majewski, che ha condiviso alcune storie della sua vita e alcuni aneddoti della sua esperienza nel cinema con i “guys” del festival, avvicinandoli sempre di più al cinema.
La città ha accolto i ragazzi di CinemadaMare molto bene, i giovani filmmaker si sono già ambientati, come una troupe composta da ragazzi Italiani, Spagnoli, pakistani e russi, che sta girando le scene del suo cortometraggio proprio a casa di una famiglia del posto, entusiasta di poter aiutare i ragazzi nella riuscita del film, ma non solo, i guys di CinemadaMare sono anche nei vicoletti più caratteristici, nei bar, al porto e nelle spiagge, si stanno impegnando tutti per la migior riuscita dei loro film che saranno proiettati Sabato 26 dalle ore 21 alla Palazzina Azzurra. Li il pubblico decreterà il vincitore.

Questi i film in concorso per la serata di giovedì 24:
Sub- Consciouness di Nicolò Piccione dall’Italia
Un Lugar Mejor di Moisès Romera & Marisa Crespo dalla Spagna
Billie’s Blues di Louise Jean Gore regista Francese
Next di Aitor Arenas dalla Spagna
The Black Man di Alexander Fedov dalla Russia

L’appuntamento è tutte le sere presso la Palazzina Azzurra dalle ore 21, e tutti i giorni con eventi sia presso l’auditorium comunale, e workshop aperti a tutti.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com