Tripudio di applausi per ‘L’elisir d’amore’ al Teatro Mercantini

Tripudio di applausi per ‘L’elisir d’amore’ al Teatro Mercantini

di Rosita Spinozzi

 

RIPATRANSONE – Tripudio di applausi in un gremito Teatro Mercantini per ‘L’elisir d’amore’, melodramma giocoso in due atti di Felice Romani con musiche del grande compositore bergamasco Gaetano Donizetti, proposto dall’associazione musicale Rolf-Ripatransone Opera Leonis Festival con il patrocinio dell’amministrazione comunale.A dare volto e voce ai personaggi dell’opera comica, andata in scena per la prima volta il 12 maggio 1832 al Teatro della Cannobiana di Milano, sono stati il soprano Giada Bruni (Adina), il tenore Amedeo Di Furia (Nemorino), il baritono Andrea Tabili (Belcore), il mezzosoprano Giada Frasconi (Giannetta), con la magistrale partecipazione del baritono Ettore Nova nel ruolo del Dottor Dulcamara. I cantanti lirici sono stati accompagnati dal maestro concertatore al pianoforte Erika Jade Grelli, e dalla Corale ‘Madonna di San Giovanni’ di Ripatransone diretta dal M°Nazzareno Fanesi. Eccellente la regia di Ettore Nova ed Ambra Vespasiani, insegnanti dei giovani cantanti, come pure degne di nota le scene ed i costumi realizzati in collaborazione con l’associazione cuprense ‘L’Arca dei Folli’ e la giovane allieva dodicenne Claudia Capriotti (vincitrice del concorso ‘Il Bambino Creativo 2012’) con l’aiuto di Linda Evangelisti.

Assai divertente e dinamica la trama de ‘L’Elisir d’amore’ che, ambientata in un villaggio dei Paesi Baschi alla fine del XVIII secolo, rientra a pieno titolo nella tradizione dell’opera comica, anche se in essa trova ampio spazio l’elemento patetico, che raggiunge la sua punta più alta nella celebre romanza ‘Una furtiva lagrima’ cantata dal protagonista Nemorino. Il punto di forza dell’opera, infatti, è la tipica melodia donizettiana che accompagna motivi piacevoli che mettono bene in risalto la vena buffa del compositore italiano, capace di trasformare con agile inventiva la risata in sorriso, sia pure talvolta velato di malinconia. L’Elisir d’amore è stato il primo degli eventi lirici programmati per l’estate ripana 2014, al quale sono intervenute diverse autorità tra cui il sindaco Remo Bruni, il vicesindaco Alessandro Lucciarini De Vincenzi, l’assessore Roberto Pasquali, il consigliere delegato alla cultura Paolo Polidori che si è complimentato con l’associazione Rolf per essere riuscita riuscita ad organizzare, non senza difficoltà, un evento di notevole qualità artistica con il coinvolgimento della Corale Madonna di San Giovanni, ritenuta uno dei maggiori patrimoni culturali di Ripatransone. Il prossimo appuntamento lirico sarà con ‘Carmen’, opera in quattro atti di Georges Bizet, che avrà luogo martedì 12 agosto alle ore 21,15, nell’ariosa cornice del Teatro delle Fonti.  

Applausi per L'Elisir d'amore
Applausi per L’Elisir d’amore
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com