Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 15:01 di Dom 12 Lug 2020

Esposizione di Ceramica Pesarese a Candelara

di | in: Cultura e Spettacoli

Pro Loco di Candelara

image_pdfimage_print

Candelara – Fino a domenica 7 settembre, presso la Sala del Capitano di Candelara, è allestita una piccola selezione di opere di “Ceramica Pesarese”, frutto della passione di tre amici ceramisti di CandelarArte.

Le opere sono collocate all’interno di tre vetrine, prestate temporaneamente dal Servizio Cultura del Comune di Pesaro, e vanno ad arricchire l’esposizione fotografica “Appunti di viaggio: Nepal visto da un occidentale” di Giancarlo Bertozzini.


Ad ogni artista è stata affidata una vetrina. I tre ceramisti espongono pezzi che rappresentano i diversi modi di fare ceramica nel corso dei secoli. Il percorso inizia con le ceramiche dipinte di Luciana Berti che espone una serie di oggetti in ceramica di varie forme (centro tavola, bottiglie e piatti) che ripropongono la classica decorazione a grottesca su fondo blu, ritrovata nella Domus Aurea nel 1480 dagli artisti rinascimentali. La Berti è sicuramente una delle più brave riproduttrici di ceramica antica della città di Pesaro; in questo caso però ci mostra un’interpretazione personale della decorazione a grottesca. Meravigliosi sono gli animali fantastici e mostruosi che prendono forma da un sapiente uso del pennello, attento a restituirci ogni minimo particolare anatomico delle forme zoomorfe o dei putti.

Nella seconda vetrina della sala del Capitano sono esposte le opere Raku di Franco Terenzi, abile plastificatore di forme e decoratore. Protagonista assoluta è la scultura rappresentante la teoria della “Sezione della Terra Cava”. Secondo questa teoria l’uomo non vive sulla superficie della Terra, ma al suo interno. Il Sole, le stelle, la Luna e le galassie sono tutte contenute all’interno della Terra. Terenzi illustra la superficie terrestre composta da superfici concentriche che sono abitate o possono essere abitabili. Tra i pezzi esposti spicca il “Volto Maya”, un capolavoro assoluto della modellazione e della cromia ottenuta attraverso l’uso sapiente dei colori metallici.

Nella Sala dell’Orologio invece trovano posto due sublimi opere di Anna Rosa Basile. “Beasol” è un bellissimo busto in terracotta modellato e traforato dall’artista, dall’innaturale colore verde della sua pelle che rivolge il suo sguardo al sole e diventa nello stesso momento esso stesso portatore di luce, come indicano le lumeggiature che sottolineano certi particolari fisionomici. La seconda scultura “Ochi ochi” è un classico della modellazione della Basile con forme armoniose, slanciate e mutevoli, il tutto è poi arricchito con una decorazione della superficie ispirata al motivo dell’occhio. Infine è da notare come l’artista confermi la sua attenzione per il titolo delle sue opere creando, come già si è già scritto in altri sedi, una propria lingua.

In qualche modo questa piccola esposizione mette a confronto tre modi diversi di realizzare la ceramica, valorizzando ed offrendo ai cittadini pesaresi ed ai turisti una delle attività artigianali più importanti della nostra città, nella quale siamo stati eccelsi già in epoca rinascimentale per la quale siamo conosciuti in tutto il mondo. Luciana Berti illustra la gloria rinascimentale della ceramica, Anna Rosa Basile invece propone un linguaggio personale (plastico-decorativo) basato sull’esperienze fatte nel passato. Entrambe le artiste appartengono all’Associazione Amici della Ceramica di Pesaro che, instancabilmente, si batte per diffondere quest’antica e gloriosa arte.

 

Infine Franco Terenzi pone l’attenzione sul presente, utilizzando una tecnica di origine giapponese ma che attualmente ha una grande diffusione e riscontro nella nostra civiltà.

La Pro Loco di Candelara ricorda che la doppia mostra “Ceramica Pesarese” e “Nepal” rimarrà aperta con questi orari:

 

Ø      venerdì, sabato e domenica dalle 17 alle 19;

Ø      venerdì e domenica anche dalle 21 alle 23.

 

La mostra ha ottenuto il patrocinio della Regione Marche, della Provincia di Pesaro e Urbino, del Comune di Pesaro, del Consiglio di “Quartiere n. 3 delle colline e dei castelli” e dell’Associazione “Titanus”. Ulteriori informazioni sono disponibili nel sito web della Pro Loco di Candelara all’indirizzo: www.candelara.com.

© 2014, Redazione. All rights reserved.


Sostieni www.ilmascalzone.it
La lettura delle notizie è gratuita ma i contributi sono graditi. Se ci credi utili sostienici con un contributo a tua scelta intestato a Press Too Srl
IBAN: IT07L0847424400000000004582
Banca del Piceno Credito Cooperativo – Filiale San Benedetto del Tronto 2




29 Agosto 2014 alle 15:52 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


My Web TV Marche

• Coronavirus Marche: aggiornamento
• Ritorno al futuro
• dalla Regione Marche


Social

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram
Ricerca personalizzata