Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 00:08 di Sab 26 Set 2020

Post partita di Fano – Sambenedettese: è doveroso abbassare i toni

di | in: Calcio, Calci e Calciattori, Il Mascalzone Sportivo

Samb

image_pdfimage_print

Un terzo tempo che non ci si aspetta

 

SAN BENEDETTO DEL TRONTO, 2014-08-25 – Comunicato Stampa della Ssd Sambenedettese arl

In merito al post partita di Fano-Sambenedettese.

 

In merito a quanto riportato oggi su alcuni quotidiani regionali inerente ai fatti accaduti nel dopogara di Fano-Sambenedettese ci teniamo a sottolineare quanto segue: al termine della gara, durante il saluto tra il presidente del Fano e Giovanni Moneti, vi è stato un diverbio tra il vice presidente del Fano sig. Cordella e il direttore generale rossoblù Piccoli. Un breve momento di tensione nel quale vi è stato prima uno scambio di battute e poi una manata sferrata dal signor Cordella alla quale è seguita la reazione di Piccoli, il tutto purtroppo alimentato da vecchie ruggini tra i due dirigenti. Entrambi hanno dovuto fare ricorso alle cure mediche. I dirigenti della Sambenedettese ritengono comunque chiusa questa deprorevole vicenda, sicuri che anche il Fano Calcio nella figura del presidente Gabellini non voglia dar seguito a quanto accaduto ieri creando un’inutile astio tra due società che hanno sempre avuto degli ottimi rapporti. E’ doveroso abbassare i toni proprio perchè siamo all’inizio di un campionato ricco di incontri tra società marchigiane, e spesso rivali, ed è auspicabile che siano solo i giocatori in campo, con le loro giocate, a riempire la pagine dei quotidiani sportivi. (da http://www.sambenedettesecalcio.it )


In allegato un comunicato dell’Alma Juventus Fano in merito al grave episodio avvenuto ieri sera in tribuna al termine della gara contro la Sambenedettese

Gabellini condanna l’aggressione subita da Cordella: Cose che non hanno a che fare con lo sport”

Il pugno sferrato dal dg della Sambenedettese Giovanni Piccoli al vice presidente dell’Alma è “costato” a Cordella 15 giorni di prognosi

Alma Juventus Fano
Alma Juventus Fano

Fano 25 agosto 2014 – “Certi gesti nel mondo dello sport non si dovrebbero verificare”. Questo il commento della società granata dopo l’aggressione subita dal vice presidente Stefano Cordella da parte del dg della Sambenedettese Giovanni Piccoli. Un pugno al volto sferrato al termine della partita di Coppa Italia vinta ieri dall’Alma per 3 a 0.

Avremmo evitato molto volentieri di ritornare sul grave episodio di ieri ma, in considerazione del fatto che in questi ultimi minuti sono comparse su internet (http://www.mondosamb.it/2014/08/25/leo-bollettini-i-dirigenti-del-fano-hanno-aggredito-quelli-della-samb/) versioni sull’accaduto da parte sambenedettese totalmente lontane dalla realtà dei fatti, ci sembra doveroso fornire la reale ricostruzione che può essere confermata da una lunga serie di testimoni che hanno assistito alla scena.

A fine partita il presidente dell’Alma Juventus Fano Claudio Gabellini e quello della Sambenedettese Giovanni Moneti stavano parlando privatamente, anche se in un contesto pubblico, di situazioni assolutamente extra calcistiche ed extra partita. In particolare Gabellini faceva presente una serie di attività, queste sì antisportive, messe in atto continuamente dal sig. Giovanni Piccoli contro l’Alma Juventus Fano ed i suoi dirigenti. Quest’ultimo, captata la situazione, non ha trovato meglio da fare che dirigersi verso Gabellini con fare minaccioso ed arrogante e offenderlo pesantemente. A quel punto il vice presidente dell’Alma Stefano Cordella si è avvicinato a Gabellini temendo un gesto sconsiderato da parte di Piccoli che, senza tante parole, ha colpito con un colpo al volto Cordella, facendolo cadere pesantemente a terra. Il vice presidente dell’Alma è stato poi trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Santa Croce dove è stato sottoposto ad una serie di accertamenti e ritenuto guaribile con una prognosi di 15 giorni.

Inutile mistificare quanto accaduto cercando di ricostruire i fatti in maniera addirittura opposta alla realtà. Inutile poi cercare di far scendere in campo i tifosi che nulla hanno a che vedere con questi fatti (sia dell’una che dell’altra parte). Si tratta di situazioni contingenti provocate dal tentativo di Piccoli di mettersi in mostra, ancora una volta (non gli sono bastate le recenti cronache), nella maniera più inopportuna e brutale nei confronti degli sportivi fanesi che tengono veramente alla propria squadra.

© 2014, Redazione. All rights reserved.


Sostieni www.ilmascalzone.it
La lettura delle notizie è gratuita ma i contributi sono graditi. Se ci credi utili sostienici con un contributo a tua scelta intestato a Press Too Srl
IBAN: IT07L0847424400000000004582
Banca del Piceno Credito Cooperativo – Filiale San Benedetto del Tronto 2




25 Agosto 2014 alle 21:25 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


My Web TV Marche

• Coronavirus Marche: aggiornamento
• Ritorno al futuro
• dalla Regione Marche


Social

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram
Ricerca personalizzata