Problematica cinghiali ad Arquata

Problematica cinghiali ad Arquata

Intervento del Presidente Celani e dell’Assessore Petrucci

 

ASCOLI PICENO – Questa Provincia ha sempre guardato con grande attenzione e sensibilità alla problematica dei cinghiali nell’entroterra piceno attuando con tempestività, qualora necessario, adeguati interventi per tenere sotto controllo il fenomeno, sia attraverso le azioni previste dal piano faunistico provinciale, sia attraverso mirate attività di selecontrollo, capaci di coniugare il rispetto per l’ambiente con la salvaguardia della sicurezza pubblica. Tanto è vero che proprio la Provincia di Ascoli Piceno è stata l’unico Ente della Regione Marche ad organizzare, con grande interesse e foltissima partecipazione, specifici corsi per selecontrollore con la formazione di circa 400 operatori, muniti di licenza di caccia e poi iscritti nell’apposito registro degli Operatori Faunistici istituito dalla Provincia.

Ciò premesso, ci hanno pertanto destato grande meraviglia e stupore le esternazioni del Sindaco di Arquata, che parla di danni e di situazione di emergenza. Non abbiamo infatti ricevuto nessuna richiesta di incontro da parte del Sindaco Pala, (il sottoscritto e l’Assessore Petrucci tra l’altro eravamo e siamo in ufficio in questi giorni) né segnalazioni particolari del Comune sulle problematiche lamentate a mezzo stampa.

 

Dalle informazioni direttamente assunte non ci risulta che i danni prodotti dai cinghiali siano stati consistenti o tali da pregiudicare l’attività del campo sportivo o di altre strutture comunali. In ogni caso, come sempre avvenuto in qualsiasi circostanza, siamo pienamente disponibili ad incontrare il Sindaco e i suoi collaboratori e chiederemo al Comune una dettagliata relazione tecnica sui fatti accaduti. L’Amministrazione Provinciale è pronta ad attivare, qualora opportuno, gli strumenti più appropriati e le misure di contenimento più incisive per gli ungolati, comprese attività di selecontrollo, tenuto anche conto che la stagione di caccia riaprirà tra circa due mesi.

 

L’Assessore all’attività venatoria e alle politiche per la montagna  Aleandro Petrucci

 Il Presidente della Provincia Piero Celani

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com