Proclamato il lutto cittadino per i quattro piloti deceduti tragicamente

Proclamato il lutto cittadino per i quattro piloti deceduti tragicamente

Ascoli Piceno, 2014-08-29

 

IL SINDACO
PROCLAMAZIONE DEL LUTTO CITTADINO PER I QUATTRO PILOTI
DELL’AERONAUTICA MILITARE PREMATURAMENTE SCOMPARSI A SEGUITO
DELLO CONTRO SULLE COLLINE NEI PRESSI DI ASCOLI PICENO
IL SINDACO
Considerato che
– martedì 19 agosto 2014 due caccia bombardieri dell’Aeronautica Militare decollati dalla
base militare di Ghedi si sono scontrati in volo sulle colline nei pressi della nostra Città;
– i due velivoli in missione di addestramento avevano a bordo i piloti Mariangela Valentini,
Alessandro Dotto, e i navigatori Paolo Piero Franzese e Giuseppe Palmenteri;
– a seguito dello scontro non è risultato alcun supersite e dopo lunghe ed accurate ricerche
sono stati recuperati i corpi dei quattro giovani piloti;
Dato atto che tutta la comunità cittadina è stata profondamente colpita dalla drammaticità
dell’evento e dalla tragica scomparsa dei quattro piloti;
Tenuto conto che l’Amministrazione comunale, raccogliendo la spontanea partecipazione dei
cittadini, dei soccorritori e degli amministratori intende manifestare in modo tangibile e solenne la
propria vicinanza e il proprio cordoglio verso le famiglie degli scomparsi ed onorare la loro
memoria proclamando il lutto cittadino nella giornata del 1 settembre 2014, giorno in cui le salme
degli scomparsi lasceranno la città;
Sentiti i componenti della Giunta Comunale;
Informato il Prefetto della Provincia di Ascoli Piceno;
Richiamato il testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali, approvato con DLgs
267/2000;
PROCLAMA
Il lutto cittadino in segno di cordoglio e di sentita partecipazione il 1 settembre 2014, giorno in cui
le salme dei quattro piloti deceduti tragicamente in volo sulle colline nei pressi di Ascoli Piceno il
giorno 19 agosto 2014 lasceranno la città,
ORDINA
L’esposizione delle bandiere a mezz’asta o abbrunate sugli edifici comunali e degli enti pubblici e
privati, nonché edifici scolastici di ogni ordine e grado;
Il divieto di tutte le attività che contrastino con il carattere luttuoso della cerimonia o con il decoro
urbano;
INVITA
Tutti i cittadini e le organizzazioni sociali, culturali e produttive della città ad esprimere, in forme
decise autonomamente, il proprio cordoglio alle famiglie degli scomparsi.
La presente ordinanza viene pubblicata all’albo pretorio, nel sito web istituzionale e trasmessa alla
Polizia Municipale e agli organi di stampa locali.
Ascoli Piceno 29 agosto 2014
IL SINDACO
avv. Guido Castelli

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com