da Giulianova

da Giulianova

Ultimati a tempo di record gli interventi sul plesso scolastico di Zona Orti: aumentata ulteriormente la sicurezza antisismica.

Riapertura il 15 settembre per consentire la sistemazione degli ambienti.

Sono stati ultimati con 11 giorni d’anticipo rispetto al cronoprogramma gli interventi del primo stralcio funzionale, previsti nel progetto del Comune ammesso a finanziamento nell’ambito del cosiddetto ‘decreto del fare’, sul plesso scolastico di zona Orti per aumentare la sicurezza antisismica del complesso che ospita elementari e materne e dove si concentra il più alto numero di studenti.

I lavori infatti, iniziati il 10 giugno per non creare disagio alle attività didattiche, dovevano terminare il 20 settembre. Ma l’impegno della ditta affidataria e delle maestranze, che hanno lavorato anche nei giorni festivi, ha consentito di anticipare i tempi.

Si è trattato di un grosso sforzo”, dichiarano il vicesindaco con delega alla Pubblica istruzione Nausicaa Cameli e l’assessore ai Lavori pubblici Nello Di Giacinto, “per il quale è doveroso ringraziare la ditta affidataria che ha operato bene, con rapidità estrema e al massimo delle possibilità, essendo stata costretta a lavorare in condizioni climatiche rese sfavorevoli dalle abbondanti piogge. Siamo davvero soddisfatti del risultato ottenuto giacché, senza spendere di più, abbiamo addirittura incrementato il già elevato coefficiente di sicurezza antisismica. In altri termini è stata aumentata la capacità di resistenza dell’intero complesso alle azioni sismiche ben oltre il 46% previsto, così garantendo un grado di sicurezza superiore a quello stabilito. Ora prenderanno avvio le operazioni di pulizia interna e sistemazioni degli ambienti, coordinate dal dirigente scolastico Vincenzo Avolio che ha ricevuto in diretta assegnazione i fondi statali del progetto ‘scuole belle’, nonché quelle per la ricollocazione degli arredi e dei supporti didattici. Anche in questo caso si opererà con la massima sollecitudine, cercando quindi di ridurre al minimo i tempi. Ma per quanto si sia pigiato sull’acceleratore, la riapertura delle scuole slitterà al 15 settembre”.

 

Servizi di trasporto urbano ed extraurbano per le scuole.

Pubblicato sul sito istituzionale l’avviso per accedere ai contributi. Domande entro il 6 ottobre.

 

E’ stato pubblicato sul sito del Comune (www.comune.giulianova.te.it) l’avviso pubblico relativo ai contributi da erogare relativamente alle spese sostenute per i servizi di trasporto urbano ed extraurbano per il raggiungimento delle scuole secondarie di primo e secondo grado.

Possono beneficiare dei contributi, in riferimento all’anno scolastico 2013-2014, gli studenti, anche con disabilità, delle scuole secondarie di primo e secondo grado, statali e paritarie, residenti nel Comune di Giulianova, purché non ricevano o non abbiano ricevuto altri analoghi benefici erogati dalle pubbliche amministrazioni per le medesime finalità ed utilizzino servizi di trasporto pubblico finalizzati al raggiungimento della sede scolastica. Per le condizioni, i requisiti ed ogni altra indicazione relativa all’ammissione ai benefici, si rinvia all’Avviso pubblico.

La domanda, su apposito modulo insieme con una dichiarazione scaricabili ambedue dal sito, deve essere presentata entro e non oltre il 6 ottobre prossimo all’Ufficio protocollo del Comune (Corso Garibaldi, 109. Orari di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle 12:30; lunedì e giovedì dalle ore 16 alle 18). Le istanze possono essere inoltrare anche utilizzando la Posta Elettronica Certificata (PEC) del Comune: protocollogenerale@comunedigiulianova.it

Il Comune, ricevute le istanze ed effettuati i necessari controlli sulla veridicità delle dichiarazioni rese, provvederà quindi alla formazione delle graduatorie sulla base della condizione di disagio economico accertata tramite l’indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE).

Fondi 8 per mille per scuole e calamità naturali.

Definiti dall’assessore Nello Di Giacinto le linee di intervento.

Definite le linee d’intervento, nell’incontro tenutosi oggi, 9 settembre, tra l’assessore ai Lavori pubblici Nello Di Giacinto e il dirigente Maria Angelo Mastropietro insieme con il funzionario Fabrizio Iacovoni, in relazione ai fondi previsti dall’8 per mille per calamità naturali, ma anche per la ristrutturazione, il miglioramento, la messa in sicurezza, l’adeguamento antisismico e l’ efficientamento energetico degli immobili adibiti a scuole.

Quella dell’8 per mille – dichiara l’assessore Di Giacinto – è un’opportunità importante in tempi di magra come questi, perché vengono messi a disposizione fondi esclusivamente statali per far fronte ad opere pubbliche fondamentali. Stiamo lavorando per giungere all’appuntamento del 30 settembre, data fissata per la domanda per l’accesso ai relativi fondi, con una serie di proposte di intervento che privilegiano il settore scuole, sul quale e non da ora questa amministrazione ha mostrato una grande attenzione. L’altro ambito di intervento riguarda le calamità naturali con l’attività di contrasto al dissesto idro-geologico in atto in alcune zone della città come, ad esempio, via Veneto. In questo caso si tratterebbe della prosecuzione degli interventi, rivelatisi risolutivi, ultimati nel 2011 su via Piave, ed oltretutto già previsti nel 2012 nel piano triennale delle opere pubbliche”.  

assessore Di Giacinto e Sindaco Mastromauro
assessore Di Giacinto e Sindaco Mastromauro
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com