dall’UniUrb

dall’UniUrb

Lucio Saffaro e le geometrie dell’esistenza”

Mostra d’arte e giornata di studi

il 21 ottobre

Il 21 ottobre (ore 17) nella Bottega Giovanni Santi, nellaCasa Natale di Raffaello, si inaugura la mostra  “Lucio Saffaro e le geometrie dell’esistenza” che rimarrà aperta fino all’8 dicembre.

Sempre domani, contemporaneamente all’apertura della mostra, all’Università diUrbino, nell’Aula Clemente XI di Palazzo Albani in via Timoteo Viti,con inizio alle ore 10.30, si svolge una giornata di studi sull’operadi Lucio Saffaro dal titolo “Dalla prospettiva alla teoria dell’infinito: l’estetica di Lucio Saffaro tra arte e matematica”.


La mostra, promossa dalla Fondazione Lucio Saffaro di Bologna, organizzata dal  Centro Studi “Urbino e la Prospettiva” incollaborazione con l’Accademia di Raffaello di Urbino, vuole attirarel’attenzione sull’opera di questo artista e matematico, triestino dinascita e bolognese di adozione: Lucio Saffaro (1929-1998) laurea inFisica presso l’Università di Bologna con una tesi sui poliedri, chesaranno tra gli oggetti più presenti nella sua opera e nella suaricerca.

La  vastità e profondità degli interessi artistici e scientifici diSaffaro lo caratterizza come un personaggio rinascimentale calato nelNovecento. Le sue tante opere ispirate alla geometria dei poliedri, inparticolare la sua predilezione per gli icosaedri, lo pongono in unastretta relazione con Urbino, al cui ingresso si trova un enormeicosaedro, situato al centro della rotatoria che precede l’ingressonella città, ispirato ai disegni di Leonardo da Vinci che illustranola Divina Proportione di Luca Pacioli, grande matematico e assiduofrequentatore della corte urbinate.

Come è noto Urbino nel Quattro-Cinquecento è stato il centro dell’“Umanesimo matematico”, una straordinaria ‘avventura’ culturale diricerca e di recupero dei testi della scienza antica che ha gettato lebasi della moderna scienza matematico-sperimentale.

L’impronta rinascimentale che si riconosce della compenetrazione disaperi presente nell’opera di Lucio Saffaro lo fanno idealmenteapparire in sintonia, e persino in dialogo, con gli autori urbinati.
Il fatto che le sue opere vengano esposte nella casa di Raffaello dàulteriore, e inedito, risalto al discorso artistico di Lucio Saffaro.

clicca l’allegato

Invito

Mercoledì 22 ottobre l’incontro su “Mafia contro legalità ”

Nando Dalla Chiesa ospite del Dipartimento di Giurisprudenza

Per il ciclo di conferenze dedicate al fenomeno delle infiltrazioni mafiose, il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Urbino invita giornalisti, cittadini e studiosi all’incontro con Nando Dalla Chiesa che, alle 11.00 di mercoledì 22 ottobre nell’Aula Magna del Dipartimento in via Matteotti 1, discuterà del rapporto tra le istituzioni e la criminalità organizzata, che ha risvolti ormai sempre più slegati dai tradizionali confini territoriali.

A condurre la discussione sarà il giornalista Giacomo di Girolamo, direttore di marsala.it e collaboratore del Fatto Quotidiano e di Repubblica.

 

Organizzatrice:

Andrea Cangiotti – 3409557197

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com