Elezioni Provinciali: soddisfazione degli “Amministratori del Piceno per la Costituzione” per il consenso e per l’elezione di De Angelis

Elezioni Provinciali: soddisfazione degli “Amministratori del Piceno per la Costituzione” per il consenso e per l’elezione di De Angelis

Ascoli Piceno, 2014-10-14 – Come consiglieri comunali, sindaci e promotori delle rete degli “Amministratori del Piceno per la Costituzione” esprimiamo viva soddisfazione per il 15% del consenso raccolto tra gli amministratori locali dalla nostra lista e per l’elezione nell’ambito del Consiglio Provinciale di Roberto De Angelis, Sindaco di Cossignano, unico primo cittadino in lizza, noto a tutti per l’indiscussa esperienza e competenza.

 

Un risultato al di sopra delle nostre aspettative, quasi equivalente in termini di voti effettivi a quello del centro destra, addirittura superato in tutte le fasce dei 33 comuni esclusa quella di Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto.

 

Una soddisfazione, la nostra, che si unisce però al rammarico per una riforma dissennata e la paradossale situazione di un Ente che, tra mille difficoltà, continuerà ad operare scelte fondamentali per la vita dei cittadini e delle cittadine e per la comunità locale (scuole, strade, ambiente, trasporto pubblico, piani regolatori…), “dimenticando” le ragioni di valorizzazione della partecipazione democratica e di pluralismo politico e istituzionale che sono state alla base dell’affermazione della Provincia come ente territoriale autonomo e rappresentativo.

Una riforma più che discutibile e che ha “piegato” l’ente ad una logica funzionalistica o, peggio, di mera contingenza finanziaria i cui risparmi effettivamente quantificabili sono di entità contenuta mentre è difficile ritenere che una riorganizzazione di così complessa portata sia improduttiva di costi.

 

Comunque, al dì la degli aspetti di una riforma che non condividiamo, l’impegno che ribadiamo alla luce di questo incoraggiante risultato è quello di operare per affermare nelle istituzioni locali metodi e progettualità politiche alternativi a quelli dominanti, imperniati pertanto esclusivamente sulla correttezza e sul bene comune. Svolgeremo funzione di stimolo, di controllo e di collaborazione su progetti e programmi concreti ad esclusivo vantaggio delle nostre comunità locali e attiveremo una funzione di contrasto limpido e forte di ogni eventuale intervento o iniziativa mossa da altro interesse.

 

Cercheremo, altresì, di colmare, con il costante coinvolgimento dei cittadini e delle realtà sociali del territorio, il deficit di democrazia che è stato perpetrato con l’eliminazione del suffragio universale, proponendo una nuova governance capace di garantire la partecipazione più ampia e la più ampia responsabilizzazione di tutte le parti in causa.

Amministratori del Piceno per la Costituzione

Amministratori del Piceno per la Costituzione: un momento dell'incontro a San Benedetto
Amministratori del Piceno per la Costituzione: un momento dell’incontro a San Benedetto
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com