Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 10:25 di Mer 28 Ott 2020

Escursione con il Cai tra i borghi abbandonati dell’Appennino

di | in: Cronaca e Attualità

Cai – Club Alpino Italiano

image_pdfimage_print

ASCOLI PICENO – Dopo l’escursione ai borghi abbandonati di Valle Piola e Acquaratola nell’Appennino teramano, domenica prossima 2 novembre sarà possibile visitare la zona a nord del Fluvione, compresa tra Pedara e Uscerno. Si tratta di una facile camminata che permetterà agli escursionisti di visitare alcuni luoghi abbandonati di questa porzione di Appennino, come i ruderi del castello di Pizzorullo, le pietre residue della chiesa di S. Angelo, quanto resta dei paesi di Ficocchia e Cossinino (da capo e da piedi). Inoltre, subito dopo la partenza, si visiterà la chiesa di S. Ippolito e Cassiano, di origine farfense, che a dispetto dei suoi anni si presenta ancora in buono stato di conservazione.


L’invito a partecipare è rivolto anche ai non soci, sempre che sappiano resistere a camminate di più ore e che  condividano l’interesse per questo tipo di esperienze.

Sempre di borghi abbandonati si parlerà venerdì sera 31 ottobre presso la sede CAI, in via Serafino Cellini 10 (seminterrato della scuola elementare delle Caldaie) dalle ore 18,30 alle 19,30, nel corso di una conferenza  intitolata “Il senso dei luoghi” a cura di Narciso Galiè. Al termine della serata sarà possibile iscriversi all’escursione . Si ricorda che l’iscrizione è obbligatoria per i non soci che devono regolarizzare la propria posizione assicurativa.

© 2014, Redazione. All rights reserved.


Sostieni www.ilmascalzone.it
La lettura delle notizie è gratuita ma i contributi sono graditi. Se ci credi utili sostienici con un contributo a tua scelta intestato a Press Too Srl
IBAN: IT07L0847424400000000004582
Banca del Piceno Credito Cooperativo – Filiale San Benedetto del Tronto 2




29 Ottobre 2014 alle 15:59 | Scrivi all'autore | | |
Tags:

Argomenti Frequenti


Archivio


My Web TV Marche

• Coronavirus Marche: aggiornamento
• Ritorno al futuro
• dalla Regione Marche


Social

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram
Ricerca personalizzata