Inaugurata la nuova sede di Gastroenterologia all’Ospedale “Madonna del Soccorso”

Inaugurazione della nuova sede della Gastroenterologia e della nuova segreteria dell’UO di Radiologia dell’Ospedale “Madonna del Soccorso”

 

San Benedetto del Tronto, 2014-10-30 – Proseguono i lavori per l’adeguamento dello stabilimento Ospedaliero del Madonna del Soccorso di San Benedetto del Tronto e si vanno progressivamente completando le diverse parti del progetto di ammodernamento dell’edificio.

Dopo l’inaugurazione del nuovo Day Surgery avvenuta il 20 giugno,in questi giorni sono stati completati i lavori sia della nuova segreteria dell’UO di radiologia, della nuova sede della gastroenterologia e si è proceduto all’istallazione del nuovo dispositivo telecomandato per radiologia.

La segreteria della radiologia, visto l’elevato flusso di utenti, è stata adeguata sia per la parte relativa agli spazi a disposizione degli operatori, sia per la parte riservata all’attesa del pubblico, che ne garantisce la dovuta riservatezza. La superficie attuale è di mq 236 con un incremento del 40% rispetto alla situazione precedente. Sempre in radiologia è stato appena attivato il nuovo apparato telecomandato polifunzionale robotizzato che consente l’esecuzione di esami clinici con tecniche digitali radiografiche e radioscopiche, e tutte le procedure di diagnostica di base dei vari distretti anatomici compresa l’emergenza e l’esame completo della colonna con facile accessibilità a tutte le tipologie di pazienti in particolare quelli obesi , anziani , politraumatizzati.

L’altro intervento ha riguardato la ristrutturazione del nuovo spazio destinato ad accogliere l’UO di gastroenterologia: nella nuova sede sono state realizzate due sale endoscopiche e uno spazio dedicato all’accoglienza e sorveglianza dei pazienti, nonché gli ambulatori medici.

Per i due importanti interventi sono stati spesi complessivamente circa 300.000 Euro e altri 300.000 € sono stati necessari per l’acquisizione del nuovo telecomandato e l’adeguamento degli spazi.

Il presidente Spacca all’inaugurazione della nuova sede di Gastroenterologia all’Ospedale di San Benedetto

 

 

“La mia presenza oggi a San Benedetto vuole testimoniare l’attenzione della Regione verso questo territorio. Abbiamo avviato un forte processo di riqualificazione dei servizi sanitari, attraverso importanti investimenti, non scontati in un momento così difficile per il Paese. Nelle Marche abbiamo continuato ad investire in impianti, tecnologie, strutture grazie alla virtuosità del nostro sistema sanitario che ci ha consentito di ottenere dallo Stato una premialità di 53 milioni di euro. Un ringraziamento va a tutti gli operatori della sanità, ai medici, al personale infermieristico, paramedico e amministrativo, perché se nelle Marche è stato possibile avviare un percorso di riforma che, dall’essere una delle sanità in maggior disavanzo in Italia, ci ha consentito di passare ai vertici tra tutte le Regioni, è anche grazie a tutti loro”. Lo ha detto il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, intervenendo questo pomeriggio a San Benedetto all’inaugurazione della nuova sede della Gastroenterologia, della nuova Segreteria/Accettazione della Radiologia e dell’apparecchio radiologico digitale polifunzionale.

“Obiettivo della riforma – ha detto – è stato di realizzare una nuova governance basata sulla collaborazione tra territori e sulla responsabilità. L’Azienda Unica Sanitaria, che oggi altre Regioni annunciano di voler avviare, ci ha consentito già nove anni fa di costruire un modello di governance multilivello, di integrazione, di solidarietà che ci permette di incrementare la qualità dei servizi. Qui a San Benedetto ne abbiamo un esempio. La Regione Marche – ha concluso – è vicina ai territori con l’unico obiettivo di assicurare ad ogni cittadino, ovunque egli viva, gli stessi servizi, innalzandone il livello. Siamo ottimisti, i risultati raggiunti sino ad oggi ci confermano che la strada intrapresa è quella giusta. Una strada che continuiamo quindi a percorrere, con l’orgoglio di poter esprimere unai sanità punto di riferimento per tutta Italia”.

 

FotoCronaca

© www.ilmascalzone.it

nb: per immagini ad alta definizione scrivere a redazione@ilmascalzone.it