dal Piceno

dal Piceno
Open Day biblioteche rete S.I.P. Sistema Interprovinciale Piceno
27-11-2014

Apertura straordinaria dedicata all’Expo 2015

Sabato 29 novembre si svolgerà l’8° edizione dell’iniziativa “Open Day” con l’apertura straordinaria delle 29 biblioteche aderenti alla Rete bibliotecaria S.I.P. (Sistema Interprovinciale Piceno). Il polo, avviato nel 2004 dalla Provincia di Ascoli Piceno, realizza attraverso una gestione congiunta da parte delle due province di Ascoli e Fermo un sistema di catalogazione libraria collegato all’indice bibliotecario nazionale (SBN) e consente una gestione compartecipata dei servizi bibliografici e culturale.

Questa edizione 2014 ha come filo conduttore comune “Le biblioteche per Expo 2015: Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” e vedrà, nella giornata di sabato, nelle varie strutture partecipanti lo svolgimento di iniziative di animazione come letture e laboratori didattici e creativi per bambini e ragazzi, proiezioni web, conferenze e altre attività ludiche e culturali.

In particolare, l’ISML (Istituto Provinciale di Storia Contemporanea di Ascoli Piceno) ha organizzato il 29, alle 17, nella Sala Ugo Toria in Corso Mazzini, 39 la presentazione da parte dei ricercatori Giuliano De Angelis e Costantino Di Sante del progetto di valorizzazione della Biblioteca della Cattedra Ambulante di Agricoltura di Ascoli Piceno. Si tratta di un fondo affidato dal 2000 alla Biblioteca Provinciale di Storia Contemporanea e attualmente oggetto di una specifica ricerca finalizzata al recupero e catalogazione di preziosi documenti originali sulla storia rurale del territorio. Ci sarà anche un approfondimento sull’oliva tenera ascolana e sul valore dell’olio nella nutrizione corretta a cura di Leonardo Seghetti Presidente del Consorzio di tutela dell’oliva ascolana del Piceno DOP. Per l’occasione saranno esposti in anteprima alcuni documenti originali a cura di Rita Forlini e Maria Pia Prevignano.

Per visionare i programmi delle biblioteche aderenti alla giornata aperta è possibile consultare il sito www.bibliosip.it

Settimana dell’educazione allo sviluppo sostenibile promossa dall’Unesco
Iniziativa Unesco
27-11-2014

Tante iniziative del Centro Educazione Ambientale delle Marche

L’obiettivo di CEA “Ambiente e Mare” Regione Marche, da raggiungere durante la settimana dell’ UNESCO DESS 2014 è quello di sensibilizzare le istituzioni e le comunità verso la Sostenibilità. Promuovendo la Sostenibilità a 360°, ovvero, trattando varie tematiche: Azioni Sostenibili, Mare e Pesce povero e/o massivo, Prodotti Alimentari sostenibili, Energia e Rifiuti, si intende mostrare come sia possibile uno stile di vita all’insegna della Sostenibilità.

L’evento è Patrocinato dalla: Regione Marche, Regione Abruzzo, Provincia di Ascoli Piceno e Comune di Monteprandone.

Tutte le iniziative organizzate, non a scopo di lucro e pertanto con accesso libero e gratuito, si articoleranno in una compagine di eventi promossi in partnership con varie realtà del territorio e consistono in:

– Avvio Concorso Scolastico il “Mare e le Stagioni del pesce povero e/o massivo“ che coivolgerà le 38 classi circa 1.300 bambini delle Scuole Infanzia e Primaria dell’ISC di Monteprandone (AP) dal 24 Novembre al 25 Novembre 2014

– Concorso e Mostra Fotografica con tema “Azioni Sostenibili” per una Buona Educ – Azione! rivolta alla cittadinanza in genere dal 26 Novembre al 28 Novembre 2014

– Percorso didattico-educativo sull’Energie Rinnovabili per le Scuole Pubbliche Infanzia e Primaria, mattina/pomeriggio del 27 Novembre 2014

– Info Day ZERO WASTE-PRO “Strategie e Azioni nella Moderna Gestione Integrata dei Rifiuti”, venerdì 28 novembre: Relatori Regione Marche, Servizio Ambiente e Agricoltura PF Ciclo dei Rifiuti, Bonifiche Ambientali e Rischio Industriale e P.F. Aree Protette, Rete Escursionistica Regionale ed Educazione Ambientale, rispettivamente Arch. Lorenzo Federiconi e Dott. Alessandro Zepponi. Modera il Dott. Giuseppe Serafini Dirigente Servizio Tutela Ambientale, CEA, rifiuti energia e acque della Provincia di Ascoli Piceno rivolta ai Responsabili dei Centri di Educazione Ambientale, ai Responsabili dei Laboratori Territoriali (LABTER), ai Dirigenti degli Istituti Scolastici e delle Scuole Paritarie, ai Responsabili delle Ludoteche del Riuso, ai Responsabili di Legambiente ed Enti Locali e alle PMI ore 15.00 del 28 Novembre.

Tavola rotanda “Pappa Fish per tutti” Il pesce locale “dell’Adriatico” povero e/o massivo “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” Verso l’ Expo 2015 Misura 3.4– Campagna educativa alimentare nelle scuole del PO FEP Italia 2007/2013 P.F. Economia Ittica, Fiere e Mercati, R. Marche, Saluti Autorità, Vice Presidente e Assessore Regione Marche con delega al “Progetto Piceno” Antonio Canzian e Regione Abruzzo. Interverranno Dott. Uriano Meconi, Dirigente della P.F. Economia ittica – Regione Marche, presentazione campagna educativa “Pappa Fish”, Dott.ssa Francesca Fraticelli Dirigente ISC Monteprandone, educazione alimentare a scuola, Dott.ssa Biologa Nutrizionista Benedetta Rosetti e dott.ssa Biologa Nutrizionista Romina Fani ASUR SIAN Aria Vasta 5, il menù a base di fresco locale “pappa fish” a scuola, Vincenzino Crescenzi Organizzazione di Produttori Abruzzo Pesca, la pesca del pesce azzurro, Avv. Dott.ssa Valeria Senesi Amministratore Delegato Centro Agroalimentare, Aziende Ittiche locali, Dott. Pietro Colonnella Presidente Associazione Smart Piceno, Comunicare il territorio, Responsabile Gestione Campagna Alimentare e referenti Enti Pubblici ore 16.30 del 28 Novembre 2014

– Degustazione educativa a base di pesce fresco locale “dell’Adriatico” povero e/o massivo che accompagnerà i partecipanti alla pratica della sostenibilità anche attraverso il cibo e il suo uso sostenibile e consapevole, offerto dall’Azienda Ittica Blueshark Srl, San Benedetto del Tronto a seguire ore 17.45 circa 28 Novembre 2014.

Contestualmente avverrà la premiazione dei vincitori del Concorso Fotografico “Azioni Sostenibili” per una Buona Educ-Azione.

Tutto il programma è presente nella nostra pagina Facebook:
www.facebook.com/pages/Centro-Educazione-Ambientale-CEA-Ambiente-Mare/

 

Rilancio e riorganizzazione del Cotuge

 

 

neveneve

Definite dalla Provincia priorità e prospettive

Ascoli Piceno – L’obiettivo dell’Amministrazione Provinciale è quello di assicurare la ripartenza della stagione sciistica approfittando della proroga necessaria alla revisione generale degli impianti imposta dalla legge per organizzare, in tempo utile, progettualità e iter. Tutto ciò in modo da essere pronti ad utilizzare, con incisività e un progetto definito, i possibili finanziamenti messi a disposizione dalle Regioni Marche ed Abruzzo.

Una posizione questa che è stata illustrata con chiarezza e determinazione dal Presidente Paolo D’Erasmo e dal Consigliere Provinciale Valentina Bellini che hanno partecipato ieri al Consiglio di Amministrazione del Cotuge, il Consorzio Turistico dei Monti Gemelli, dove la Provincia detiene la maggioranza relativa delle quote del Ente.

L’Amministrazione Provinciale ha anche ribadito con forza l’esigenza di procedere quanto prima ad un riordino sia sul piano giuridico, sia su quello amministrativo e gestionale del Cotuge, indispensabile alla luce della nuova normativa. Senza considerare che il CdA è scaduto nel 2010 e, pertanto, le deliberazioni di questo organismo potrebbero presentare qualche incertezza riguardo alla legittimità degli atti che si emanano. Oltretutto alcuni enti sono usciti dal Consorzio modificandone di fatto l’assetto.

In particolare abbiamo evidenziato l’opportunità, dati i tempi molto stretti, di elaborare un bando di gara per la gestione della stazione sciistica di durata annuale, anziché quadriennale – hanno sottolineato il Presidente D’Erasmo e il Consigliere Bellini – l’intento è quello di valorizzare al massimo, e nell’interesse collettivo della comunità locale, le potenzialità importanti di una zona fortemente vocata al turismo sciistico e degli sport della montagna. In questa prospettiva – proseguono i due amministratori – ci siamo dati un nuovo appuntamento già ai primi di gennaio per procedere all’attività di riorganizzazione del Cotuge esaminando tutte le questioni e le delibere all’ordine del giorno rinviate ieri ed integrate da un’adeguata documentazione di supporto, assolutamente necessaria per avere contezza di quanto si va a deliberare“.

Uno dei traguardi che più sta a cuore della Provincia – ha dichiarato il Consigliere Bellini – è quello di articolare un percorso di rilancio e delle progettualità in grado di recuperare con rapidità e sviluppare al meglio quel turismo che un tempo era alimentato da tante famiglie soprattutto del Piceno, ma anche provenienti da altre regioni; un turismo sopratutto sportivo e invernale che costituisce un valore aggiunto ed una risorsa per questo nostro territorio, specie in un momento di grave crisi economica“.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com