dalla Città

dalla Città

Alcolici e superalcolici vietati al “Riviera delle Palme”

 

L’ordinanza disciplina anche modalità di vendita di analcolici e delimita l’area in cui il provvedimento è valido   

 

Recependo le disposizioni dell’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive, organismo del Ministero dell’Interno che attua le misure in materia di prevenzione e contrasto della violenza in occasione di manifestazioni sportive, l’Amministrazione comunale ha deciso di intervenire con provvedimenti amministrativi per disciplinare le attività di vendita di bevande superalcoliche, alcoliche e analcoliche in caso di manifestazioni sportive.

 

Pertanto il sindaco Giovanni Gaspari ha firmato un’ordinanza con la quale dispone che, in occasione delle partite di calcio disputate a San Benedetto del Tronto e previste dal calendario del Campionato Nazionale Dilettanti serie D – girone F stagione per la stagione 2014 – 15, è temporaneamente vietata la vendita di bevande superalcoliche e di bevande alcoliche con gradazione superiore al 5 %, e la vendita in lattine e in contenitori di vetro di bevande alcoliche con gradazione inferiore al 5% e non alcoliche.

 

La vendita delle bevande consentite dunque deve essere effettuata in contenitori di plastica o di carta, previa spillatura o mescita, e comunque privi di tappo o di chiusura metallica. E’ vietato altresì a chiunque introdurre, nell’area della manifestazione, bevande soggette ai divieti sopra esplicitati, sia per uso personale che con l’intento di distribuirle agli spettatori, anche se a titolo gratuito.

 

Il divieto è adottato nei confronti di tutti gli operatori commerciali, anche in forma ambulante, agli artigiani, ai punti di ristoro interni allo Stadio e a tutti gli esercizi pubblici (fatta eccezione per la sola somministrazione al tavolo effettuata congiuntamente al pasto), operanti all’interno dell’area prevista nella planimetria allegata.

 

Le disposizioni valgono nelle tre ore antecedenti l’inizio delle partite e si protraggono sino alle due ore successive alla conclusione di ogni partita.

 Al via i lavori di ampliamento del canale consortile

L’intervento, per un importo di 32.150 euro, servirà a mitigare eventuali fenomeni di allagamento 

 

Nell’ambito degli interveti programmati dall’Amministrazione comunale per mitigare gli allagamenti connessi a eventi atmosferici di particolare intensità, a breve partiranno i lavori di ampliamento della sezione di scorrimento del canale consortile nel punto di attraversamento della Statale Adriatica 16 nel tratto di via Piave.

 

Il progetto, redatto dal settore “Progettazione e Manutenzione Opere Pubbliche”, consiste nell’ampliamento della sezione del canale di scorrimento nel tratto che è situato proprio sotto la sede stradale dell’Adriatica circa 10 metri. Verranno collocate due condutture del diametro di 80 cm che si aggiungeranno a quella già esistente per permettere un più rapido e agevole deflusso delle acque nei momenti di piena. I lavori, del costo di 32.125 euro, verranno eseguiti dall’impresa Simeone Nicola & Figlio srl che si è aggiudicata la relativa gara.

 

I lavori saranno eseguiti nella giornata di domenica 16 novembre per ridurre al minimo i disagi per la circolazione. Per quel giorno infatti la Polizia Municipale ha disposto con ordinanza la chiusura straordinaria di via Piave dalle 5 alle 20. Chi viene da nord, giunto all’incrocio con la Salaria  dovrà svoltare o in via Torino o in via Turati per poi reimmettersi sulla Statale a sud del cantiere, mentre per chi viene da sud la svolta obbligatoria è verso piazza Setti Carraro o verso il quartiere Agraria.

 Dal Paese alto al Porto, rivive la storia della marineria

Il progetto grafico, finanziato con fondi GAC, s’inaugura domenica 9 novembre alla banchina “Malfizia” 

 

Domenica 9 novembre, alle 11,30, sulla Banchina di “Riva Malfizia” del Porto di San Benedetto del Tronto, sarà inaugurato “Il percorso della storia verso il mare”, progetto finanziato con fondi Gruppo d’Azione Costiera (GAC) Marche Sud, pensato dall’Amministrazione comunale e realizzato in collaborazione con il Circolo dei Sambenedettesi.

 

L’iniziativa intende valorizzare l’area portuale cittadina attraverso un intervento di informazione culturale e turistica tendente al rafforzamento delle conoscenze e della radicazione del tessuto storico della civiltà marinara e delle origini della comunità locale.

 

Articolato in tredici pannelli, il percorso narra lo sviluppo progressivo della “via” che ha condotto le varie generazioni dei pescatori sambenedettesi al mare. Esso si avvia storicamente dal vecchio incasato del Paese Alto, la cosiddetta Rocca, per poi procedere verso l’antico quartiere dei “Pajarà” (oggi via Laberinto) e lungo la via dell’Ancoraggio.

 

I pannelli sono collocati in piazza Sacconi (a ridosso dell’antico Belvedere), su via del Consolato (a ridosso della vecchia “porta da Mare”), su piazza Cesare Battisti (l’antica piazza del mercato) in via XX settembre), in via Laberinto (edificio Oreficeria Sciarroni, cuore del Mandracchio); su piazza Matteotti (già piazza d’Armi), all’imbocco del memorabile Ancoraggio (viale Secondo Moretti), su viale Secondo Moretti, all’incrocio con via Calatafimi (lato destro), guardando la vecchia Pescheria al Minuto di via Mazzocchi; ad est della ferrovia, angolo viale Moretti/via Paolini, cuore del liberty e del neoclassicismo sambenedettese; alla rotonda Giorgini, epicentro del lungomare del 1932 progettato dall’ingegnere Onorati; in piazza Sciocchetti, come omaggio al precursore della pesca motorizzata; al Mercato Ittico con annesso polo “Museo del mare”; alla radice del molo nord e davanti al “Monumento ai Caduti e Dispersi del mare” dello scultore Paolo Annibali.

 

Le immagini e i testi, sia in italiano che in inglese, raccontano la tradizione marinara illustrandone i contenuti più significativi. In particolare, l’intervento contribuisce a valorizzare gli spazi della pesca per restituire loro centralità nel rapporto con gli spazi urbani e il loro ruolo di fulcro di saperi, tradizioni e cultura marinara.

dove
Banchina di “Riva Malfizia” del Porto
quando
domenica 9 novembre 2014 – ore 11,30
telefono
0735794724
a cura di

Amministrazione comunale e Circolo dei Sambenedettesi 

 

 

La piscina “Gregori” apre di domenica

Dal 9 novembre sarà possibile praticare nuoto libero anche nella giornata festiva 

 

L’Amministrazione comunale rende noto che da domenica 9 novembre 2014 sarà possibile nuotare la domenica mattina. Infatti l’impianto sportivo “Primo Gregori” sarà aperto al nuoto libero la domenica con orario 8,30 – 12,30.

 

 

Un SMS contro spaccio e bullismo

Basta mandare un messaggino al 43002 preceduto dall’indicazione “Ascoli Piceno”

 

La Prefettura  ha rivolto a tutti i Comuni una richiesta di collaborazione affinchè venga divulgata con ogni mezzo di comunicazione la notizia che anche nel nostro territorio è attivo un servizio di invio di SMS per prevenire e contrastare lo spaccio di droga ed il fenomeno del bullismo in ambito scolastico.

Il Ministero dell’Interno ha infatti attivato un servizio gratuito di SMS a disposizione di studenti, insegnanti, genitori e chiunque voglia segnalare episodi e situazioni di disagio, emergenza o crimine avvenuti all’interno delle scuole o nelle immediate loro vicinanze.

 

Per inviare una segnalazione, anche in forma anonima, basterà un breve messaggio di testo, preceduto dall’indicazione “ASCOLI PICENO” al numero 43002. La sala operativa della Questura disporrà un intervento, se necessario smistando la segnalazione alle altre forze di Polizia operanti sul territorio.

 

Nel caso in cui il messaggino manchi dell”indicazione della provincia da cui proviene la segnalazione, il sistema genererà automaticamente un messaggio di risposta con cui si chiederà al segnalante di fornire questa indicazione.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com