Amedeo Ricci, “Storie maceratesi”

Amedeo Ricci, “Storie maceratesi”

Martedì a Macerata, incontro dedicato ad Amedeo Ricci, figura fondamentale per lo sviluppo della vita culturale della città, negli anni ’40 – ’60

 

Macerata – Sarà presentato martedì 2 dicembre alle 16.30 nella Sala Castiglioni della Biblioteca Mozzi Borgetti il libro “Storie maceratesi” dedicato a una delle più importanti figure della vita culturale della città: Amedeo Ricci (1895 -1971), archivista storico e promotore della costituzione dell’Archivio di stato di Macerata, storico della città, direttore della Biblioteca Mozzi Borgetti dal 1940 al 1964, fine conoscitore del patrimonio monumentale e artistico che tutelò per decenni collaborando come ispettore onorario con le diverse soprintendenze e occupandosi direttamente della Pinacoteca e dei musei civici. 

L’attività di Amedeo Ricci nei suoi vari aspetti è caratterizzata, oltreché da una profonda cultura e competenza in materia storico-artistica, anche da un fervido amore al natio loco, alla sua e nostra Macerata; amore che peraltro in Lui non divenne mai sterile campanilismo, ma solo e sempre desiderio di salvaguardare il prezioso patrimonio culturale.  Egli considerava questa sua molteplice attività come una missione, un servizio da rendere ai suoi concittadini. Conservare, custodire gelosamente questo patrimonio culturale, farlo conoscere ed apprezzare, è stata la grande passione che ha accompagnato Amedeo Ricci per tutta la sua vita“.

Così nel volume Pio Cartechini ricorda la figura di questo protagonista delle istituzioni culturali maceratesi nella prima metà del Novecento. Il libro consiste in una miscellanea degli scritti pubblicati nel corso degli anni da Ricci ed è stato voluto dai figli Giovanni (Nino) e Luigi Ricci.

 

Alla presentazione interverranno: Luigi Lacchè, rettore dell’Università di Macerata, Stefania Monteverde, assessore alla Cultura del Comune di Macerata, Rosa Marisa Borraccini, prorettore dell’Ateneo e Presidente delle Eum, Francesca Coltrinari, docente di Unimc, Alessandra Sfrappini, direttrice di Macerata Cultura Biblioteca Musei, e Eleonora Luzi, che parlerà dei libri antichi del fondo librario di Amedeo Ricci. Saranno presenti, inoltre, i curatori del volume. Il libro sarà disponibile allo stand delle Eum.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com