Angela Giallongo finalista al Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica

Angela Giallongo finalista al Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica

Urbino – L’opera “La donna serpente. Storia di un enigma dall’antichità al XXI Secolo” (Edizioni Dedalo, 2013) di Angela Giallongo, ordinaria di Storia dell’educazione all’Università degli Studi di Urbino, dopo aver vinto il Primo premio al Concorso nazionale sulla saggistica indetto dal “Paese delle Donne”, ha conquistato la finale del Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica organizzato dall’Associazione Italiana del Libro e patrocinato da CNR, Associazione Italiana per la Ricerca Industriale, Roma Capitale e Biblioteche di Roma.

 

Al Comitato Scientifico e alla Giuria del Premio aderiscono  esponenti del mondo accademico, giornalistico, della cultura, della ricerca e della comunicazione.
L’iniziativa intende divulgare i risultati della ricerca scientifica e culturale premiando autori  che si sono particolarmente distinti per il carattere innovativo degli argomenti trattati e per l’efficace chiarezza dell’esposizione.

Nel suo volume, la Giallongo mostra come l’ossessione occidentale per le creature serpentine, così spiccatamente incarnate dalla Gorgone, sia  il frutto della sorprendente associazione, accolta anche dalle teorie scientifiche più diffuse, dall’età classica a quella moderna, tra la pericolosità dello sguardo femminile, la malignitas del serpente e  i poteri mortali del mestruo. L’eccitante storia delle donne serpenti (da Eva a Sadako Samara) documenta gli insegnamenti pubblici androcentrici e le minacce emotive passate e presenti generati dalla potente macchina dell’immaginario.     

La cerimonia di premiazione si svolgerà venerdì 19 dicembre 2014 alle ore 15,00 presso l’Aula Convegni del CNR a Roma, Piazzale Aldo Moro 7.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com