dal Piceno

dal Piceno
Concluso il corso di ceramica al CLF di Ascoli
10-12-2014

Consegnati gli attestati alle allieve del corso promosso dall’Uplea

Con la cerimonia di consegna degli attestati si è chiuso il corso di Ceramica promosso dall’Uplea (Università popolare del tempo libero e della libera età) svoltosi nei laboratori del Centro Locale di Formazione di Ascoli Piceno. A congratularsi con gli allievi è stata la direttrice dott.sa Fiorenza Pizi che ha sottolineato la “bontà di un’iniziativa capace di trasmettere alle partecipanti, non solo competenze e abilità specifiche nella lavorazione, cottura e pittura della materia, ma anche di vivere un significativo momento aggregativo nel pieno spirito di un progetto che coniuga impegno, studio e socialità”.

Dello stesso avviso la presidente della sezione locale dell’Uplea, Maria Pia Beanni, che, dopo aver ringraziato la Provincia per la collaborazione e l’ampia disponibilità nell’organizzazione del ciclo didattico, ha evidenziato “l’importanza del radicamento di una cultura sensibile e solidale fondata su modelli di vita più genuini e autentici che devono sempre mettere al centro le aspirazioni e le esigenze delle persone”.

“Si è trattato di un’esperienza intensa e davvero coinvolgente – ha spiegato la docente Vermiglia Spalazzi – che ha visto la classe apprendere con interesse e abnegazione le principali tecniche di un’arte simbolo del nostro territorio come ben rappresentato dalle lavorazioni molto raffinate e di qualità create dalle corsiste”.

Prima dei saluti e di un gustoso rinfresco, è stato ricordato dalla dott.ssa Pizi come le aule del CLF ospitano e saranno sede prossimamente anche di altri corsi promossi dall’Uplea: informatica, disegno, gastronomia, taglio e cucito.

“Il lavoro di rete a supporto del Centro Antiviolenza”
10-12-2014

Incontro pubblico venerdì nella sala del Consiglio Provinciale

Costruire una rete di soccorso per le donne vittime di violenza rafforzando le proficue sinergie instauratesi nel tempo tra gli enti e le istituzioni preposte: è questo l’obiettivo concreto ed operativo che la Provincia e la Commissione Pari Opportunità si propongono con l’incontro pubblico dal titolo “Il lavoro di rete a supporto del Centro Antiviolenza”. L’iniziativa si terrà venerdì 12 dicembre, con inizio alle ore 16, nella Sala Consiliare di palazzo San Filippo.

L’incontro che fornirà alla cittadinanza, ed in particolare alle donne, preziose indicazioni su come opera il Centro Antiviolenza della Provincia nelle sue due articolazioni di Ascoli e San Benedetto e sulle opportunità e i servizi che esso offre in caso di difficoltà, è stato fortemente voluto, tra gli altri, dal Presidente del Tribunale di Ascoli Piceno dott. Fulvio Uccella, da sempre sensibile a tutte le attività di contrasto e di prevenzione della violenza di genere.

Il Centro Antiviolenza è attivo a San Benedetto dal 2010 e ad Ascoli dal 2011 ed ha seguito, attraverso le volontarie dell’Associazione “Realtà Donna” con l’apporto di consulenti giuridici e psicologici, oltre 200 donne in difficoltà alle quali sono state forniti appropriati percorsi di aiuto e di assistenza.

Alla tavola rotonda di venerdì con la cittadinanza, che sarà moderata dalla dott.ssa Maria Antonietta Lupi Presidente della Commissione Provinciale Pari Opportunità, interverranno la dott.ssa Franca Maroni referente del Centro Antiviolenza, il Dott. Quinto Amadio, Primo Dirigente della Questura di Ascoli, il Presidente del Tribunale di Ascoli Piceno dott. Fulvio Uccella, il Sostituto Procuratore dott.ssa Cinzia Piccioni, il Presidente dell’Ordine degli Avvocati Francesco Marozzi, il dott. Vincenzo Luciani Direttore del Consultorio Familiare e gli Avvocati Patrizia Carota e Cristina Perozzi consulenti legali del Centro Antiviolenza.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com