dalla Città

dalla Città

  01 dicembre 2014

Aggiudicati i lavori di restyling a Ragnola e San Filippo

Le ditte Lupi e Adriatica Bitumi si occuperanno di migliorare la viabilità e abbattere le barriere nelle zone 

 

Nei giorni scorsi sono state aggiudicate due gare d’appalto per interventi di riqualificazione nei quartieri Ragnola e San Filippo Neri per un valore complessivo di circa 250mila euro.

 

La ditta Lupi di San Benedetto del Tronto, con un ribasso del 31,70% sull’importo a base d’asta, si è aggiudicata i lavori per l’abbattimento delle barriere architettoniche con adeguamento dei marciapiedi delle vie Mattei e Rubicone, la creazione di un nuovo percorso ciclabile e la realizzazione di un marciapiede in via Foglia.

 

Per quanto riguarda il quartiere San Filippo Neri, la Adriatica Bitumi di Ascoli Piceno eseguirà lavori di sistemazione di asfalti e marciapiedi avendo presentato un ribasso sull’importo a base d’asta del 25,01%.

 

I progetti sono stati redatti dal settore Progettazione e Manutenzione Opere Pubbliche. Per il quartiere Ragnola, sono previsti l’adeguamento dei marciapiedi nelle vie Mattei e Rubicone, la creazione di un nuovo tratto pedonale sul lato ovest di via Foglia con rimozione dei marciapiedi visibilmente deteriorati dalle radici dei pini, nel rifacimento di oltre 2.000 metri quadrati di percorsi pedonali, nella collocazione di essenze arboree meno invasive. Nel progetto è prevista anche la realizzazione di un tratto di pista ciclabile che va dalla rotatoria di via Mattei alla pista ciclabile già esistente che corre parallela al rilevato ferroviario.

 

Per il quartiere San Filippo, si procederà alla riqualificazione di un tratto di marciapiede di via Ferri e all’adeguamento di quelli su via Aleardi. Inoltre in via Ferri e via Manzoni si procederà all’abbattimento di pini con conseguente ricollocazione di altre essenze arboree. Gli asfalti verranno rifatti nelle vie Ferri, Manzoni e alcune traverse. Infine, si procederà all’arretramento verso sud della pensilina dell’autobus di corso Mazzini (in corrispondenza cioè dell’aiuola antistante la chiesa) e allo spostamento di alcuni pali della pubblica illuminazione in via Aleardi e Ferri per consentire un più agevole transito pedonale.

 

In entrambi i casi le ditte avranno 120 giorni dalla consegna dei lavori per portare a compimento le opere.

 

I lavori sono finanziati con risorse già destinate, nell’ambito della programmazione triennale stabilita dal Consiglio comunale, alla manutenzione straordinaria di strade e marciapiedi.

 

“Questi lavori partiranno dopo le festività natalizie – dichiara l’assessore ai lavori pubblici Leo Sestri – e rappresenteranno indubbiamente un innalzamento della qualità urbana per due zone che accolgono plessi scolastici e quindi tanti bambini e le relative famiglie. Anche questi interventi, così come il rifacimento degli asfalti, fanno parte dell’importante azione manutentiva che gradualmente l’Amministrazione comunale porterà a compimento nel corso del 2015”.

01 dicembre 2014

Movida, due giovani denunciati per atti contrari alla pubblica decenza

Sorpresi dalla Polizia Municipale a fare pipì sul portone di una casa del centro

 

Nel corso dei servizi di controllo del territorio che periodicamente le diverse forze dell’ordine svolgono congiuntamente nelle ore notturne dei fine settimana, personale della Polizia Municipale di San Benedetto del Tronto ha segnalato all’autorità giudiziaria un giovane sorpreso ad orinare contro la porta d’ingresso di un’abitazione di via Volturno. Il ragazzo dovrà rispondere della violazione dell’art. 726 del codice penale che punisce gli atti contrari alla pubblica decenza.

 

Un altro giovane era stato segnalato per lo stesso motivo nel corso di analogo servizio effettuato nel precedente week end e anche lui dovrà comparire dinanzi al giudice.

 

Nel corso del servizio, personale della Polizia Municipale e delle altre forze dell’ordine ha sanzionato numerose automobili parcheggiate in modo irregolare dinanzi a diversi locali notturni del centro cittadino.

 

Il servizio, che ha visto impegnati oltre dieci uomini in divisa e in borghese, si ripeterà anche nei prossimi fine settimana, sempre con particolare attenzione alle zone interessate dalla cosiddetta “movida”.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com