Ripatransone ricorda il prof. Antonio Giannetti

Ripatransone ricorda il prof. Antonio Giannetti

Serie di iniziative in programma per domenica 4 gennaio, in memoria dello storico scomparso giusto un anno fa

 

RIPATRANSONE, 2014-12-31 – Ha animato la vita culturale cittadina per oltre quarant’anni. Ripatransone ricorda quindi con riconoscenza il prof. Antonio Giannetti con una serie di iniziative, in programma per domenica 4 gennaio, primo anniversario della sua morte.

Alle ore 16:30, alla presenza del sindaco Remo Bruni, la cerimonia di intitolazione al professore della biblioteca dell’ArcheoClub, nella Palazzina delle Associazioni. Alle 17:30, nel Duomo, la messa in suffragio animata dalla corale Madonna di San Giovanni, che Giannetti ha fondato, restandone presidente per 42 anni. Alle 18:30, infine, la celebrazione dell’anniversario al Museo Diocesano.

Morto all’età di 74 anni, Giannetti è stato docente nelle scuole medie della provincia, in particolare a Montalto delle Marche, dove è rimasto per il maggior numero di anni, concludendovi la sua carriera. I funerali del prof. Giannetti, un anno fa, furono celebrati in Duomo dal vescovo Gestori.

prof. Antonio Giannetti
prof. Antonio Giannetti

Giannetti fu consigliere e assessore comunale, presidente della proloco, consigliere della Cassa Rurale ed Artigiana, collaboratore di varie amministrazioni comunali. Ha inoltre svolto un’intensa attività di storico, pubblicando diverse opere su fatti e personaggi legati al territorio, portando all’attenzione collettiva molti anniversari significativi per la città.

Ha suggerito e portato avanti personalmente varie iniziative culturali. Dal 1994 si è occupato, come volontario, della conservazione e promozione del patrimonio librario e artistico della città, accrescendo il patrimonio della biblioteca di Ripatransone.

Seguiva personalmente le varie fasi di ristrutturazione e catalogazione dei reperti del Museo Archeologico (luogo dove abitualmente si poteva trovare immerso nella lettura di libri, riviste, giornali, o mentre scriveva con la sua Olivetti) promuovendone la fruizione e guidando i visitatori anche delle scuole di ogni ordine e grado.

Responsabile dell’Ufficio turistico dal 1994, sempre come volontario, rivestiva i panni di guida solerte, nel far conoscere Ripa attraverso i musei, le chiese, il celebre vicolo più stretto d’Italia.

Giannetti è stato anche un cronista: dal 1966 collaboratore del settimanale diocesano “La Vedetta”, fu tra i fondatori de l’Ancora, cui collaborò per 31 anni; collaborò inoltre al quotidiano “Il Resto del Carlino”, sempre preciso nel riferire nomi e date. Ricercatore e studioso di documenti, amava condividere le sue conoscenze con chi condivideva questa passione, anche di altri territori, e con chi ne faceva espressa richiesta.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com