Si chiude una questione lunga 32 anni: la proprietà degli impianti sportivi passa a Offida

Si chiude una questione lunga 32 anni: la proprietà degli impianti sportivi passa a Offida
OFFIDA – «Un risultato storico che consegna a Offida, finalmente e definitivamente, la proprietà dell’area degli impianti sportivi».

Così il sindaco di Offida, Valerio Lucciarini, ha commentato il verbale d’intesa – sottoscritto mercoledì 17 dicembre con il direttore Giuseppe Tancredi dell’Agenzia del Demanio di Ancona – che permette la permuta tra l’attuale area degli impianti sportivi e quella del poligono di tiro a segno e che chiude di fatto una vicenda lunga 32 anni.

«Una soluzione sperata da tanto, troppo tempo» dichiara soddisfatto il sindaco, che ha atteso, per dare formale comunicazione dell’avvenuto accordo, l’iniziativa di consegna, da parte del Demanio, della ex chiesa delle clarisse di Montedinove, alla presenza del Direttore Nazionale dell’Agenzia del Demanio, Roberto Reggi, tenutasi nel primo pomeriggio del 19 dicembre, proprio nel comune montano. Reggi ha colto l’occasione per scusarsi con Offida per la lunghissima attesa.

L’entusiasmo di Lucciarini è da ricondursi al fatto che la lunghissima vicenda coinvolse, senza successo, anche i mandati amministrativi dei suoi 4 predecessori: gli ex sindaci Dante Bartolomei, Longino Carducci, Luciano Agostini e Lucio D’Angelo.

«Finalmente – ha dichiarato il primo cittadino – veniamo in possesso del titolo di proprietà dell’attuale area degli impianti sportivi – dove tante risorse per le relative infrastrutture sono state investite negli ultimi decenni – senza eccessivi oneri e grazie alla permuta, predisposta dal 1989, con l’attuale area del poligono di tiro, in località Lava».

Una vicenda che ha stimolato, nel corso degli anni, un vivace e controverso dibattito interno ed esterno all’Amministrazione, che vedeva su fronti opposti l’Agenzia del Demanio e il Comune.

Un vero e proprio successo amministrativo è stato consegnato alla collettività offidana e Lucciarini lo condivide con i suoi predecessori, i quali si sono spesi, durante il loro mandato, per la stessa causa: «Abbiamo battuto la burocrazia con impegno, pervicacia e ritrovato sentimento collaborativo».

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com