Tam, Tutta un’Altra Musica riparte

Tam, Tutta un’Altra Musica riparte

Grottazzolina (FM) – E dopo l’assaggio con il quartetto Band’Union, capitanato da Daniele Di Bonaventura, TAM Tutta un’Altra Musica riparte!

Lo fa dalla sua “casa”, da quel club ricavato nel ridotto del Teatro Novelli di Grottazzolina e che, in questi anni, ha ospitato decine di eventi con artisti italiani ed internazionali. Uno spazio suggestivo, l’ideale per le proposte di una delle realtà più longeve della regione in ambito musicale, co-fondatrice del Marche Jazz Network, il circuito che raccorda anche Ancona Jazz, Fano Jazz e Musicamdo, capace di dare forma e sostanza ad oltre 150 concerti l’anno in 50 Comuni delle 5 Province.

Il cartellone targato TAM si apre domenica 14 Dicembre con la Dinamitri Jazz Folklore, per proseguire lunedì 22 con i Guano Padano, concerto targato Mlog, in collaborazione con Nufabric, sempre a Grottazzolina.

Il 2014 si chiude ad Ortezzano, giovedì 25 nella Chiesa San Girolamo, con il concerto gospel di Hope Askew & Company.
Nell’attesa di un 2015 veramente travolgente. Ed itinerante.

 

14-12-2014 h 21:30
Grottazzolina (FM)
TAM Club – Presso Teatro Novelli, Via Parco della Rimembranza 1
Intero € 8,00 – Ridotto € 5,00

DINAMITRI JAZZ FOLKLORE

Il Dinamitri Jazz Folklore è una delle realtà più originali del jazz italiano. Attivo da 15 anni con live e progetti dall’alto profilo artistico e culturale, ha prodotto una musica in cui lo stile jazzistico di matrice marcatamente africana ha dialogato con forme e linguaggi innovativi: Folklore in Black (2003) con il clarinettista Tony Scott, Congo Evidence (2006) con il poeta Sadiq Bey e Akendengue Suite (2009) con Amiri Baraka, ne sono gli esempi migliori.

Dimitri Grechi Espinoza (sax alto)
Emanuele Parrini ( violino)
Paolo “Pee Wee” Durante (hammond, tastiere, live electronics)
Gabrio Baldacci (chitarra elettrica)
Andrea Melani (batteria)
Simone Padovani (percussioni)
Piero Gesuè (voce)

 

22-12-2014 h 21:30
Grottazzolina (FM)
TAM Club – Presso Teatro Novelli, Via Parco della Rimembranza 1
Intero € 8,00 – Ridotto € 5,00

Nel mese di novembre ha visto la luce l’atteso e quantomai chiaccherato nuovo album dei GUANO PADANO, la band composta da Alessandro “Asso” Stefana (chitarra), Danilo Gallo (basso) e Zeno De Rossi (batteria).?
AMERICANA, questo è il titolo del disco, uscito per l’Italia su Ponderosa Music & Art e sull’etichetta di Mike Patton Ipecac Recordings per il resto del mondo.??

Per carpire meglio il fascino e il concept che girano intorno a questo disco è perfetto un frammento dalla presentazione di Nicoletta Montella contenuta nell’artwork:??

“Americana è un titolo che, nella cultura italiana, ha una connotazione puntuale e precisa: fu l’intestazione di una controversa antologia realizzata negli anni ’40 del Novecento su progetto di Elio Vittorini, una collezione di testi di 33 narratori americani (dal primo Ottocento fino agli anni Trenta), alla cui realizzazione collaborarono, per le traduzioni, scrittori e intellettuali come, tra gli altri, Cesare Pavese, Eugenio Montale e Alberto Moravia. Vittorini non riuscì a pubblicare Americana nella maniera in cui la pensò e organizzò, perché il regime fascista imperante in Italia in quel periodo, poco tollerava un’esterofilia che non parlasse lingua tedesca. Eppure già dagli anni ’30, la curiosità nei confronti della letteratura americana aveva suscitato una fervente e sotterranea attività di lettura e traduzione da parte di molti intellettuali (come una giovanissima Fernanda Pivano) che vedevano proprio in Pavese e Vittorini i propri capofila. E pensare che proprio questi ultimi, entrambi, conobbero l’America solo attraverso le Sue carte: non la videro mai, e il fascino di Lei, setacciato attraverso le parole dei Suoi scrittori, la rese ai loro occhi ancora più bella, ancora più mitica.?I Guano Padano si sono approcciati a quegli stessi autori americani e ad alcuni loro libri pubblicati nella prima metà del Novecento, subendone più o meno la stessa fascinazione primitiva, ammirati e intimoriti da quei Giganti di terre sconosciute, oltre le Colonne d’Ercole.”

25-12-2014 h 21:30
Ortezzano (FM)
Chiesa di San Girolamo, centro storico
INGRESSO LIBERO

Hope Askew & Company

Hope Askew arriva direttamente dalla Virginia con un’importante presenza nella lista Top 50 della Billboard Charts. Con artisti quali May & Mary, CeCe Winans, Marvin Sapp e Mighty Cluds Of Joy, da anni fa parte degli artisti Gospel Top 50 a livello nazionale negli Stati Uniti.

Pubblica “Always Hope” nel 2002 e “Life,Love And Music” nel 2006 con Masterpiece Christian raggiungendo una buona notorietà a livello nazionale, consolidata poi dall’uscita di “You’re The One” e “Breakthrough” nel 2011.

Nonostante una prestigiosa laurea in economia e commercio, l’esperienza in management giornalistico, e una numerosa famiglia da amministrare, continua una inarrestabile attività di performer dal vivo ed in studio e di animazione sociale, anche attraverso il web.

Pur non provenendo da una famiglia strettamente osservante, come spesso molti dei suoi colleghi, Hope inizia ad esibirsi da solista all’età di quindici anni, e giunge a dedicarsi totalmente a quella musica ed ai suoi contenuti più profondi con il passare degli anni e delle vicende che si sono susseguite nella sua vita.

Dopo una pausa legata a motivi di salute, nel 2013 riprende ad esibirsi in tour e pubblica anche un nuovo lavoro “Release Me”. Alla fine di quest’anno, sarà pubblicato il suo nuovo progetto “Take This Love” in collaborazione con il Kingdom Gate Music Group. Il singolo Release Me ha raggiunto un grande successo di critica ed è stato presentato anche all’annuale premio Radio Stellar Awards di Nashvill.

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com