da Ascoli Piceno

da Ascoli Piceno

Tavolo di concertazione Restart – dichiarazione di Guido Castelli

Si è tenuto in data odierna il tavolo di concertazione Restart allo scopo di redigere un cronoprogramma che, dopo la “svolta” dell’8 gennaio (che ha visto finalmente l’approvazione delle analisi del rischio), possa consentire di definire tempi certi per l’avvio della Bonifica e dei successivi lavori.
Questa la dichiarazione del Sindaco Castelli:
” Abbiamo svolto una riunione che ha prodotto esiti molto positivi. Relativamente alla stesura dei documenti propedeutici all’approvazione del progetto di bonifica, si sono concordate le seguenti tempistiche:
1) Elaborazione del Progetto Operativo di Bonifica. Tempi stimati di elaborazione: 18 settimane, durante le quali sarà necessario incontrare tutti i soggetti chiamati ad esprimersi, con la finalità di redigere un elaborato condiviso che possa fornire anche il “pavimento” per la successiva elaborazione di VIA ed AIA ( procedure successive all’approvazione formale del POB). In questo senso si è concordato di tenere un Incontro preliminare tra i vari enti da svolgere entro gennaio per condividere le impostazioni generali degli argomenti “critici” da affrontare negli incontri successivi.
2) stesura VIA/AIA (sulla base del POB condiviso con EE.PP): 12 settimane (ulteriori e successivi rispetto alla redazione/condivisione del progetto di bonifica ). È ovvio che la procedura di VIA ed AIA potrà essere iniziata solo a valle della condivisione e dei riscontri positivi da parte degli EE.PP. alle impostazioni progettuali durante gli incontri di cui si diceva prima.
Qualora fossero rispettate le tempistiche prima richiamate, il grande progetto di bonifica e riqualificazione dell’Area Carbon potrà finalmente prendere le mosse generando lavoro e ricchezza per un territorio stremato dalla crisi ma che si rende capace di strategie e progetti.
Nel corso della riunione si è anche convenuto di creare un equipe tecnica per sviluppare le azioni necessarie a cogliere le straordinarie opportunità fornite dalla Regione Marche che ha messo a disposizione poco meno di 20 milioni di euro per finanziare strumenti di rilancio del territorio a valere sui fondi strutturali europei. In questo senso proporsi alla Regione con “le carte a posto” e le autorizzazioni rilasciate, o in via di rilascio, potrebbe essere decisivo. Prossima convocazione del tavolo di concertazione: 23 febbraio, per curare il cronoprogramma elaborato oggi procede (auspicabilmente) senza ritardi. Ritardi che penalizzerebbero, prima di altri, i lavoratori e l’ambiente.

SCADE GIOVEDI’ 15 GENNAIO 2015 LA PROROGA PER RINNOVARE IL PERMESSO ZTL

 

 

 

Ancora pochi giorni per mettersi in regola.

Si ricorda che giovedì 15 gennaio, scade la proroga concessa per rinnovare i permessi per la ZTL.

Sono ancora un migliaio i cittadini interessati che non hanno proceduto al rinnovo del permesso che dà diritto al transito e sosta nelle zone ZTL.

Quest’anno la Saba non ha inviato ai titolari delle autorizzazioni, in scadenza al 31/12/2014, le lettere con le quali fissava il giorno destinato al rinnovo ma sono stati ugualmente in migliaia gli interessati che si sono recati autonomamente presso gli sportelli dell’Ufficio Permessi della Saba presso il parcheggio di Porta Torricella che osserva il seguente orario:

– dal lunedì  al venerdì : 8.30 – 12.30

– martedì e giovedì anche dalle 15.30 alle 17.00

– sabato 9.00 – 12.00

I ritardatari sono quindi invitati a mettersi in regola entro giovedì 15 gennaio 2015 se non vogliono incappare poi in multe.

Il costo  di tutte le tipologie dei permessi é invariato  rispetto allo scorso anno.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com