Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 10:55 di Dom 17 Nov 2019

Fabrizio Donato apre il 2015 con 16.70

di | in: Il Mascalzone Sportivo

Fabrizio Donato

image_pdfimage_print

Il bronzo olimpico debutta con la miglior prestazione mondiale dell’anno nel triplo. Galvan 47”62 sui 400. Nuovo record marchigiano nell’asta: Caporaletti 3.80.

ANCONA – Esordio stagionale con 16.70 nel salto triplo per il bronzo olimpico Fabrizio Donato. Al Banca Marche Palas di Ancona, il finanziere realizza la miglior prestazione mondiale del 2015 (superato il 16.66 del bielorusso Maksim Nestiarenka) e centra lo standard indicato per la partecipazione agli Europei indoor (Praga, 5-8 marzo). Un risultato ottenuto al quinto tentativo della gara, sei mesi dopo la sua ultima uscita agonistica che risaliva alla finale della rassegna continentale di Zurigo chiusa in settima posizione. Al primo salto concede l’intera asse di battuta e si scompone nella fase conclusiva, per atterrare a 16.14, mentre nel secondo non completa l’azione. Nullo pure il terzo, stavolta di pedana. Il successivo è un 16.35 più convincente, poi arriva la misura di 16.70 pur regalando parecchi centimetri allo stacco, infine l’ultima prova si interrompe al secondo dei tre balzi. “Come debutto può andar bene – commenta il primatista italiano – c’era bisogno di rompere il ghiaccio, anche se ho faticato a trovare la giusta rincorsa. In pratica ho impiegato i primi tre salti per entrare in gara, perché non è facile riprendere confidenza dopo diversi mesi, nonostante l’esperienza e gli allenamenti. Nel quarto ho iniziato ad avere sensazioni positive, poi il quinto non si è sviluppato nel migliore dei modi, invece il sesto poteva essere davvero buono, ma ho avvertito un piccolo fastidio al bicipite femorale destro e ho preferito mollare”. Alla fine, per lui, tante richieste di autografi e foto dal pubblico. Altri due atleti vanno oltre i 16 metri: Daniele Cavazzani (Atl. Studentesca CaRiRi) con 16.07 e l’aviere Michele Boni, 16.03.
Prima competizione dell’anno anche per due quattrocentisti azzurri, appena tornati da uno stage in Sudafrica. Al maschile 47”62 di Matteo Galvan (Fiamme Gialle), con 22”1 di passaggio a metà gara e davanti a Luca Galletti (Carabinieri/48”46), invece Maria Benedicta Chigbolu (Esercito) conquista la prova femminile in 54”42. Sui 60 donne, successo in finale per Ilenia Draisci (Esercito) che prevale in 7”52 nei confronti di Federica Giannotti (Atl. Reggio), seconda in 7”59 dopo essersi aggiudicata la batteria con il personal best di 7”57. Terza posizione a Maria Aurora Salvagno (Aeronautica/7”65), poi Ilaria Giretti (Sport Atl. Fermo) con 7”68 abbassa di nuovo il suo miglior risultato in carriera dopo il 7”72 dello scorso weekend e si lascia alle spalle la primatista regionale Valentina Natalucci (Team Atletica Marche/7”74). Poi si migliorano due giovani: l’under 23 anconetana Martina Piergallini (Atl. Brescia 1950) e la junior sangiorgese Annalisa Torquati (Tam), entrambe a 7”85. Tra gli uomini doppio 6”91 di Luca Cassano (Atl. Firenze Marathon), al suo ingresso nella categoria promesse, e in finale si piazza secondo il rientrante Stefano Anceschi (Atl. Riccardi Milano/7”00).
Terzo record marchigiano assoluto della stagione in altrettante gare per Nadia Caporaletti (Atl. Avis Macerata) che valica la quota di 3.80 nell’asta femminile alla prima prova e guadagna la vittoria davanti alla junior pugliese Francesca Semeraro (Alteratletica Locorotondo/3.60). La 31enne di Montefano (MC), detentrice anche della miglior prestazione regionale outdoor (3.82 nella scorsa stagione), quest’anno ha programmato la preparazione invernale aumentando le sedute in pedana e cambiando particolari tecnici, allenata come sempre da Luca Graziani negli impianti di Fermo e Montecassiano in collaborazione con le locali società. Due settimane fa aveva saltato 3.72 ad Ancona, mentre nello scorso weekend 3.75 al Memorial Donzelli di Fermo. Affermazioni marchigiane sui 1000 donne con la promessa Ilaria Sabbatini (Atl. Avis Macerata) in 3’00”16 e nel lungo con Betti Sgariglia (Sport Atl. Fermo/5.57). In apertura Giuseppe Scorzoso, presidente FIDAL Marche, ha invitato al minuto di raccoglimento promosso dal CONI Marche per sottolineare l’azzeramento di risorse allo sport deciso dalla Regione.
Domani altre due riunioni: giovanile al mattino con 1020 atleti-gara iscritti, mai così tanti per un singolo meeting nell’impianto anconetano, e assoluto nel pomeriggio. Il prossimo weekend si aprirà quindi con la grande festa di venerdì 6 febbraio (ore 18) per celebrare i 10 anni del palaindoor Banca Marche Palas, poi il via alla serie delle rassegne tricolori con i Campionati italiani juniores e promesse (7-8 febbraio).


SAVE THE DATE: 6 FEBBRAIO – Appuntamento a venerdì 6 febbraio, ore 18, al palaindoor di via della Montagnola. Non soltanto l’ingresso e lo spettacolo saranno gratuiti, ma ognuno avrà la possibilità di essere protagonista della festa. Chi vuole partecipare come figurante nei vari momenti della cerimonia, sa cantare, ballare o recitare, potrà avere l’opportunità di esibirsi in quest’occasione. Per candidarsi: Comitato Regionale FIDAL Marche, tel. 071 2800013, email: cr.marche@fidal.it.

STAGIONE INDOOR 2015 AD ANCONA: RIEPILOGO DATE PRINCIPALI
6 febbraio: Serata evento “10 anni Palaindoor”
7-8 febbraio: Campionati italiani indoor juniores e promesse
14-15 febbraio: Campionati italiani allievi indoor
27-28 febbraio, 1° marzo: Campionati italiani master indoor e di lanci invernali master all’aperto
8 marzo: Trofeo “Ai confini delle Marche” per rappresentative regionali cadetti
21-22 marzo: Campionati italiani paralimpici

LINK ALLE FOTO (autore Maurizio Iesari)
Fabrizio Donato: http://www.fidalmarche.com/upload/2015/Donato.jpg
Matteo Galvan: http://www.fidalmarche.com/upload/2015/Galvan.jpg
Nadia Caporaletti in azione: http://www.fidalmarche.com/upload/2015/Caporaletti_Nadia.jpg

ALTRA FOTO
Luca Graziani e Nadia Caporaletti: http://www.fidalmarche.com/upload/2015/Caporaletti_Graziani_380.jpg

Le foto indicate sono libere da diritti per l’uso editoriale, fatto salvo l’obbligo di citazione dell’autore.
E’ escluso ogni altro genere di utilizzo.

© 2015, Redazione. All rights reserved.




31 Gennaio 2015 alle 22:03 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata