Carnevale

San Benedetto del Tronto, 2015-02-15 – Al via il Carnevale 

Galleria Fotografica

© www.ilmascalzone.it

nb: per immagini ad alta definizione scrivere a redazione@ilmascalzone.it




Simone Barontini superstar: oro e record nei 1000 metri

L’anconetano trionfa in casa nei Campionati italiani allievi indoor con la miglior prestazione nazionale under 18

Ancona, 2015-02-15 – Da record nel pomeriggio dei record. Il marchigiano Simone Barontini protagonista tra gli applausi della seconda giornata dei Campionati Italiani Allievi Indoor conclusi oggi ad Ancona con la bellezza di quattro nuove migliori prestazioni nazionali under 18. A sedici anni non è da tutti poter dire di avere già un curriculum con due titoli e altrettanti record italiani. Barontini sì. Il giovane mezzofondista della Sef Stamura Ancona – nel 2014 già tricolore e primatista nazionale cadetti dei 1200 siepi – oggi domina i 1000 metri al coperto in 2’28”75 e manda in archivio il vecchio record nazionale di categoria, 2’29”36 di Paolo Zanchi a Genova nel 2004. Dopo 11 anni, un miglioramento di mezzo secondo che ha scatenato un “terremoto” sulla tribuna del Banca Marche Palas dove il tifo – compreso quello di nonno Giuseppe – era tutto per lui. L’allievo di Fabrizio Dubbini oggi in pista ha probabilmente messo a frutto anche le sue qualità tattiche di appassionato di softair (una battaglia simulata all’aria aperta).
La sua serie, quella dei migliori parte subito a ritmo forsennato: 27”58 ai 200 metri con davanti il pugliese Vincenzo Grieco, a metà gara si porta in testa il partenopeo Andrea Romani, campione italiano cadetti sulla distanza, poi quando manca un giro e mezzo c’è il sorpasso del marchigiano, ben riconoscibile dalla fascia bianca sui capelli, che si esalta e arriva a braccia alzate. “Go Baro Go”, recita lo striscione preparato dai suoi supporter sugli spalti. Secondo Romani in 2’30”91 e terzo il veneto Alberto Dal Sasso (2’32”50). “O la va o la spacca, mi sono detto – queste le parole dell’anconetano campione tricolore – quando ho sentito il mio nome annunciato dallo speaker e gli applausi del pubblico, mi sono caricato al massimo. Però ho provato a gestire la gara nel miglior modo possibile dal punto di vista tattico, e ora mi godo questa grande soddisfazione ottenuta in casa”. Brillante risultato anche per la velocista Elisa Maggi (Atl. Fabriano), sesta sui 200 metri con il record personale di 25”58, con lo stesso piazzamento della Sport Atletica Fermo nella staffetta 4×200 maschile: Riccardo Mari, Riccardo Flamini, Vittorio Massucci e Lucian Chiriac riescono a chiudere in 1’35”09 per eguagliare il primato marchigiano di categoria. Sui 1000 metri di Barontini, finisce ottavo Riccardo Rocchi: 2’39”55 per il mezzofondista di Sarnano che gareggia con l’Atletica Avis Macerata.
Entusiasmo alle stelle per un pomeriggio di atletica esaltante sotto gli occhi dell’olimpionico di maratona Stefano Baldini, oggi direttore tecnico azzurro delle squadre giovanili quest’anno proiettate sui Campionati Mondiali under 18 di Cali, in Colombia dal 15 al 19 luglio, e il Festival olimpico della gioventù europea (EYOF) di Tbilisi (Georgia, 27-30 luglio). Insieme a Barontini salgono, infatti, al numero uno di sempre per la categoria anche il lombardo Vladimir Aceti, 48”86 nei 400 metri, la bergamasca Marta Zenoni, 2’45”89 nei 1000 metri (crono inferiore anche alla MPI under 20!), e l’emiliana di genitori nigeriani Desola Oki, 8”38 nei 60 ostacoli. Proprio dalle barriere del rettilineo centrale arriva l’amara uscita di scena di un altro giovane marchigiano. Loris Manojlovic dopo aver vinto la prima semifinale con il record regionale portato a 8”04, poteva puntare al podio. Ma in finale il talentuoso ostacolista della Collection Atletica Sambenedettese, allenato da Adalgisa Vecchiola, è messo fuori gioco da una falsa partenza che in un attimo annulla le sua ambizioni da medaglia. Vittoria al lombardo Marco Bigoni in 7”93.

RISULTATI ATLETI MARCHIGIANI – SECONDA GIORNATA
1° Simone Barontini (Sef Stamura Ancona) 1000 metri 2’28”75 (MPI)
6. Elisa Maggi (Atl. Fabriano) 200 metri 25”81 batt., 25”58 pb finale B
6. Sport Atl. Fermo (Riccardo Mari, Riccardo Flamini, Vittorio Massucci, Lucian Chiriac) 4×200 metri 1’35”09 (primato regionale eguagliato)
8° Riccardo Rocchi (Atl. Avis Macerata) 1000 metri 2’39”55
13° Lucian Chiriac (Sport Atl. Fermo) 200 metri 23”35 batt.
15° Mirco Capponi (Asa Ascoli Piceno) peso 13.20
18. Nikita Lanciotti (Team Atletica Marche) asta 2.90
18. Atl. Avis Macerata (Daniele Cingolani, Jacopo Tasso, Andrea Ciferri, Nicola Bordi Gaye) 4×200 metri 1’37”11
18. Atl. Avis Macerata (Valentina Gallucci, Francesca Bray, Samira Amadel, Giulia Antonelli) 4×200 metri 1’49”70
20° Marco Balloni (Asa Ascoli Piceno) peso 12.88
22° Simone Sabbatini (Team Atletica Marche) 60 ostacoli 8”70 batt., 8”67 semifinale
22° Lorenzo Quintabà (Team Atletica Marche) peso 11.88
26. Team Atletica Marche (Andrea Fossati Pesaresi, Simone Sabbatini, Fabio Santarelli, Riccardo Natali) 4×200 metri 1’38”64
28. Collection Atl. Sambenedettese (Alessia Corradetti, Paola Guidotti, Rebecca Dondoni, Martina Aliventi) 4×200 metri 1’51”37
32° Nicola Bordi Gaye (Atl. Avis Macerata) 60 ostacoli 8”71 batt.
33. Sef Stamura Ancona (Elisa Paladini, Sofia Maraschio, Eugenia Linternari, Sara Piersigilli) 4×200 metri 1’57”59
36. Rebecca Dondoni (Collection Atl. Sambenedettese) 60 ostacoli 9”72 batt.
squal. Loris Manojlovic (Collection Atl. Sambenedettese) 60 ostacoli 8”21 batt., 8”04 semifinale (primato regionale)

RISULTATI COMPLETI: http://www.fidal.it/risultati/2015/COD5107/Index.htm

STAGIONE INDOOR 2015 AD ANCONA: PROSSIME DATE PRINCIPALI
27-28 febbraio, 1° marzo: Campionati italiani master indoor e di lanci invernali master all’aperto
8 marzo: Trofeo “Ai confini delle Marche” per rappresentative regionali cadetti
21-22 marzo: Campionati italiani paralimpici

LINK ALLE FOTO (autore Giancarlo Colombo/FIDAL)
Simone Barontini: http://www.fidal.it/upload/gallery/2015/Ancona2015-Campionati-Italiani-Allievi-Indoor-2-giornata/anc_all_362.jpg
http://www.fidal.it/upload/gallery/2015/Ancona2015-Campionati-Italiani-Allievi-Indoor-2-giornata/anc_all_364.jpg
http://www.fidal.it/upload/gallery/2015/Ancona2015-Campionati-Italiani-Allievi-Indoor-2-giornata/anc_all_365.jpg
http://www.fidal.it/upload/gallery/2015/Ancona2015-Campionati-Italiani-Allievi-Indoor-2-giornata/anc_all_414.jpg
http://www.fidal.it/upload/gallery/2015/Ancona2015-Campionati-Italiani-Allievi-Indoor-2-giornata/anc_all_415.jpg
Galleria completa: http://www.fidal.it/gallery_one.php?gid=375

Le foto indicate sono libere da diritti per l’uso editoriale, fatto salvo l’obbligo di citazione dell’autore.
E’ escluso ogni altro genere di utilizzo.




Samb – Civitanovese 1 a 1

San Benedetto del Tronto, 2015-02-16 – Senza parole: oggi il cronista lascia spazio al tifoso ed evita ogni commento.

 

SAMB

Marani, Botticini (24st Scarpa), Lobosco, Paulis (18st Franco), Borghetti, Pepe, Padovani (7st D’Angelo), Carteri, Tozzi Borsoi, Napolano, Baldinini
A disp: Fulop, Viti, Fedi, Menicozzo, Vallorani, Oddi

Allenatore: Silvio Paolucci

CIVITANOVESE

Silvestri, Ficola, Mioni, Bensaja, Morbiducci, Biagini, Bigoni, Massaccesi, Shiba (39st Pintori), Degano, Margarita (35st Cossu)

A disp: Geria, Forgione, Ruzzieri, Carlini, Magini, Di Pentima, Ferrini
Allenatore: Giorgio Carrer

Marcatori: 17pt Napolano; 25pt Degano
Ammonizioni: 39pt Massaccesi; 41pt Padovani; 38st Mioni; 39st Lobosco
Angoli: 2 – 8
Recupero: 1 + 3 min.

Arbitro: Alex Cavallina di Parma assistito da Catamo di Saronno e Spreafico di Lecco

Spettatori: 1700 circa di cui 150 provenienti da Civitanova

 

LND Serie D Girone F 2014-15, Risultati 22a G

MATELICA
SAN NICOLO’ 0:0
RECANATESE
FANO 1:1
CASTELFIDARDO
AMITERNINA 1:0
AGNONESE
CELANO 2:1
VIS PESARO
CAMPOBASSO 0:1
SAMB
CIVITANOVESE 1:1
MACERATESE
JESINA 1:0
CHIETI
FERMANA 0:0
GIULIANOVA
TERMOLI 1:1

 

LND Serie D Girone F 2014-15, Classifica 22a G

 

G

P.ti

V

N

P

F/A

MACERATESE

22

52

15

7

0

45:15

FANO

22

44

13

5

4

30:15

SAMB

22

41

12

5

5

46:24

CAMPOBASSO

22

40

11

7

4

35:27

CIVITANOVESE

22

39

11

6

5

41:32

MATELICA

21

38

11

5

5

27:16

CHIETI

22

34

8

10

4

33:26

SAN NICOLO’

22

31

7

10

5

36:28

JESINA

22

30

7

9

6

27:18

FERMANA

22

27

7

6

9

24:28

RECANATESE

22

26

6

8

8

22:26

GIULIANOVA

22

24

5

9

8

22:30

AMITERNINA

21

22

5

7

9

19:26

CASTELFIDARDO

22

21

5

6

11

16:28

AGNONESE

22

19

5

4

13

18:35

TERMOLI

22

16

4

4

14

15:43

VIS PESARO

22

14

2

8

12

16:29

CELANO

22

14

4

2

16

17:43

 

 

FotoCronaca

© www.ilmascalzone.it

nb: per immagini ad alta definizione scrivere a redazione@ilmascalzone.it

 

 

 

 

 

Samb, silenzio stampa e ritiro a tempo indeterminato a partire da oggi

 

 

Bucci - Moneti © www.ilmascalzone.itBucci – Moneti © www.ilmascalzone.it

Comunicato ufficiale del 16.02.15

 

San Benedetto del Tronto, 2015-02-16 – La S.S.D. Sambenedettese A.r.l. tutta, a partire dalla data odierna e’ in silenzio stampa a tempo indeterminato.
Ogni comunicazione sara’ diramata unicamente attraverso l’organo d’informazione ufficiale della Societa’, ossia il sito internet www.sambenedettesecalcio.it.

Da domani 17 febbraio la squadra ed i tecnici andranno in ritiro a tempo indeterminato a Norcia.

Ogni richiesta di informazione e comunicazione con la Societa’ potra’ essere inviata via email all’indirizzoufficio.stampa@sambenedettesecalcio.it

S.S.D. Sambenedettese A.r.l.

 

 

LND Serie D Girone F 2014-15, 23a G

CIVITANOVESE
CASTELFIDARDO -:-
JESINA
CHIETI -:-
CELANO
GIULIANOVA -:-
AMITERNINA
MACERATESE -:-
FERMANA
MATELICA -:-
FANO
AGNONESE -:-
CAMPOBASSO
RECANATESE -:-
TERMOLI
SAMB -:-
SAN NICOLO’
VIS PESARO -:-

 




I “Vlurd” per chiudere il carnevale di Offida

Offida – Anche per la chiusura del carnevale gli offidani si concedono un evento scintillante. Il 17 febbraio tornano i Vlurd, che verranno accesi al calar della sera e sfileranno per tutto il borgo storico. La manifestazione terminerà con un grande falò in Piazza del Popolo. Il Martedì Grasso è famoso anche per la festa in piazza che, dalle prime ore del pomeriggio, sarà animata da tutti i gruppi mascherati e le Congreghe storiche.
Un po’ di storia :Vlurd è una locuzione dialettale derivante dal vocabolo bigurdo o bigordo o begordo con cui nel medioevo, si indicava una giostra cavalleresca, che, in occasione di importanti festeggiamenti, si svolgeva nelle strade dei castelli. Il nome dato alla giostra era behort’ in francese o behurt’ in tedesco. Al calar della sera, poi, la manifestazione era illuminata dalle fiamme dei fasci di canne accesi, che, in senso traslato, vennero chiamati con lo stesso nome dato alla giostra. Nel linguaggio moderno, col nome di bagordo è sinonimo di gozzoviglia,baldoria, con cui si concludevano, quasi sempre, quelle manifestazioni paesane (fonte Inoffida, sito curato da coordinatore del Carnevale Storico, Luciano Casali)

 




Werner Herzog, “L’ignoto spazio profondo” e “La ballata del piccolo soldato”

Mercoledì 18 febbraio, Sala Kursaal, Grottammare
 
 
ore 21.15
L’ignoto spazio profondo
di Werner Herzog
(Regno Unito, Francia, Germania, 2005, col, 81’)
 

ore 22.45

La ballata del piccolo soldato

di Werner Herzog

(Germania 1984, col. 45’) 

Grottammare – Prosegue con rinnovato interesse la rassegna “La conquista dell’inutile” organizzata dall’Associazione Blow Up di Grottammare e dedicata al grande regista Werner Herzog. Mercoledì 18 febbraio, alle ore 21.15 presso la Sala Kursaal di Grottammare, verranno proiettati due film degni della massima attenzione: L’ignoto spazio profondo e La ballata del piccolo soldato entrambi di Werner Herzog. Si comincia alle 21.15 con L’ignoto spazio profondo (Regno Unito, Francia, Germania, 2005, col, 81’)  che si sviluppa, ancora una volta, sulla linea della fiction documentaria per proiettarci nella fantascienza, nell’ignoto spazio, narrando di alieni che alla fine risultano più umani di noi. Il film è narrato in prima persona da Brad Dourif che si presenta come membro di una comunità di alieni giunti sulla terra da un pianeta della stella Andromeda, alla ricerca di uno spazio ospitale. Dourif mostra attraverso immagini di repertorio il suo pianeta, un mondo in cui atmosfera è composta di elio liquido e il cielo è ghiacciato, descrive i tentativi falliti di insediamento di una colonia extra-terrestre sulla Terra e illustra come gli sforzi degli astronauti dello Space Shuttle STS-43 di cercare un altro luogo ospitale nell’universo (la Terra sta sprofondando in una catastrofe ecologica inevitabile) siano destinati a risultare vani in base al viaggio compiuto dai suoi predecessori. La metafora extraterrestre diviene una sorta di pretesto per fotografare la condizione umana e dichiarare che i veri alieni siamo noi, che nello spazio esploriamo nuove strade di speranza per la prossima civiltà. Alle 22.45 circa avrà inizio il secondo film, La ballata del piccolo soldato (Germania 1984, col. 45’): il documentario è stato girato in Nicaragua nel febbraio del 1984, durante la guerra civile; è incentrato sui gruppi militari detti Contras, che fronteggiano il FSLN, responsabile (a quanto viene mostrato nel film) di barbarie contro la popolazione. Il film si concentra soprattutto sulla realtà dei bambini soldato e si apre con un bambino soldato che, imbracciando il proprio fucile, canta una malinconica canzone d’amore. In seguito viene mostrata un’azione militare che finisce in un nulla di fatto, e viene poi dato spazio ai racconti della popolazione riguardo alle barbarie subite, alle uccisioni dei propri figli, alle razzie nei villaggi, ecc. La seconda parte del film si concentra sui bambini soldato; viene mostrato il loro addestramento e vengono rivolte domande a loro stessi e all’addestratore.  Tutti gli appuntamenti della stagione sono gratuiti una volta effettuata l’iscrizione all’Associazione Culturale Blow Up al costo di soli 10 €.

programma:

http://www.associazioneblowup.it/
http://www.facebook.com/blowupgrottammare
www.associazioneblowup.wordpress.com
associazioneblowup@email.it