Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 06:45 di Mar 1 Dic 2020

dalla Regione Marche

di | in: Cronaca e Attualità, dalla Regione Marche

un momento dell’incontro

image_pdfimage_print

17 feb 2015
GARANZIA GIOVANI, PRESENTATO IN REGIONE IL DOSSIER STATISTICO SUI PRIMI RISULTATI.

“La Regione continua ad investire nel capitale umano ponendo al centro dell’attenzione i giovani da inserire all’interno dei siti produttivi”: lo ha confermato l’assessore al Lavoro, Marco Luchetti, nel corso dell’incontro per presentare i primi risultati del programma Garanzia Giovani, avviato nel maggio scorso. Dal dossier, curato dall’Osservatorio del Mercato del Lavoro della Regione, in collaborazione con l’Area “Studi e Ricerche” di Italia Lavoro SpA, emerge l’importante risposta al Programma che “mira a garantire i giovani” nell’inserimento nel mondo del lavoro. Oltre all’assessore Luchetti erano presenti Maurizio Sorcioni e Paolo Reboani di Italia Lavoro SpA, e per la Regione Marche, Fabio Montanini, Dirigente della P.F. Formazione e Lavoro e Marco Canonico, Responsabile dell’Osservatorio regionale del Mercato del Lavoro. “A distanza di otto mesi, il primo resoconto delle attività svolte fornisce un quadro di sintesi soddisfacente – dice Luchetti – Garanzia Giovani è un programma che ha ottenuto un buon successo se guardiamo all’elevato numero di registrazioni da parte dei giovani e all’impatto che le misure attivate hanno avuto sul target di riferimento. Ora per realizzare gli obietti che la Regione si è posta con il Piano di attuazione regionale del Programma Garanzia Giovani (DGR n. 754/2014) dobbiamo superare le criticità che si sono rilevate, nella consapevolezza della situazione che viviamo che è di grande sofferenza economica” . Dai dati si evince che nella Regione Marche il Programma sta raggiungendo risultati molto interessanti, complessivamente migliori di quanto si registra su scala nazionale: la percentuale dei registrati sul bacino potenziale è pari al 62,8 per cento contro il 22,2 per cento a livello nazio-nale. Maggiore della media nazionale è anche la quota di giovani presi in carico (ovvero la platea di giovani che dopo la registrazione sono stati contattati dai servizi per il lavoro competenti e hanno svolto il primo colloquio di accoglienza) sul totale dei registrati pari al 45,5 per cento contro il 36,9 per cento registrato sul totale delle regioni. Interessante è anche l’aspetto che riguarda il numero di giovani che dopo essere stati presi in carico hanno stipulato un Patto di servizio e sono stati avviati alla Misura 5 del Programma, Ti-rocinio extracurriculare anche in mobilità geografica: si stanno realizzando sul territorio regionale circa 2.716 tirocini. Nello specifico, i tirocini, che sono la misura più adatta a rispondere simultaneamente alle esigenze dei giovani, hanno interessato 1.573 giovani diplomati, 760 laureati e 383 giovani con la licenza media dell’obbligo. 


MANUTENZIONE DEI CORSI D’ACQUA MINORI: PROTOCOLLO D’INTESA REGIONE, PROVINCE, CONSORZIO DI BONIFICA E CORPO FORESTALE DELLO STATO.

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore alla Difesa del territorio, Paola Giorgi, ha approvato il Protocollo d’intesa tra Regione, Province, Consorzio di bonifica e Corpo forestale dello Stato per le modalità autorizzative, controllo e monitoraggio delle attività di manutenzione dei corsi d’acqua minori. “L’atto approvato – sottolinea Giorgi – ha la finalità di rendere più efficaci ed efficienti le attività di manutenzione ordinaria del reticolo minore, quello che incide principalmente sulle aree interne della Regione, mediante la condivisione di un percorso diretto allo snellimento delle procedure e alla riduzione del costo delle stesse.” Al Protocollo d’Intesa è allegata una convenzione che disciplinerà l’organizzazione, la gestione e il monitoraggio delle attività di manutenzione dei corsi d’acqua minori. In particolare l’intesa si pone tra gli obiettivi quello di organizzare le attività di manutenzione dei corsi d’acqua secondo principi di semplificazione e di snellimento dei necessari iter amministrativi relativi ai procedimenti autorizzativi, in attuazione dei criteri di economicità e di efficacia. Secondo l’assessore Giorgi “l’esecuzione di interventi di manutenzione ordinaria minimali lungo il reticolo minore, le cui tipologie a basso impatto sono elencate all’interno di specifiche convenzioni, consentirà di migliorare le condizioni di deflusso delle acque e concorrerà ad un ripristino ambientale negli anni compromesso dall’abbandono del territorio soprattutto nella parte montana e collinare. Mi preme evidenziare che nel Protocollo d’Intesa un ruolo importante sarà svolto dal Corpo Forestale dello Stato al quale sono attribuite le funzioni di vigilanza, controllo e monitoraggio delle attività previste dal protocollo stesso.” Il Protocollo prevede la possibilità da parte delle Province di rilasciare un’autorizzazione unica al Consorzio di Bonifica valida per diverse tipologie d’interventi della durata di dodici mesi. Come evidenziato, viene inoltre previsto il coinvolgimento del Corpo forestale dello Stato, con cui la Regione Marche ha già in essere una convenzione per le attività di vigilanza, controllo e monitoraggio del territorio, di salvaguardia delle risorse agro ambientali, forestali e paesaggistiche e di tutela del patrimonio naturalistico. Il Consorzio unico regionale, che ha sostituito i precedenti operanti in diverse provincie, esercita le funzioni dei consorzi idraulici ed esegue le opere. All’interno dell’intesa alla struttura competente in materia di difesa del suolo e Autorità di bacino della Regione Marche è attribuito un ruolo di coordinamento e di verifica dell’efficacia delle convenzioni attraverso la convocazione di un tavolo di coordinamento dei diversi soggetti.

 

OSPEDALE DI CINGOLI, DOMANI INCONTRO SPACCA-SALTAMARTINI.

Il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, riceverà domani a Palazzo Raffaello il sindaco di Cingoli Filippo Saltamartini. Al centro dell’incontro, fissato questa mattina durante un breve colloquio tra Spacca e Saltamartini in Regione, la situazione dell’ospedale di Cingoli.

© 2015, Redazione. All rights reserved.


Sostieni www.ilmascalzone.it
La lettura delle notizie è gratuita ma i contributi sono graditi. Se ci credi utili sostienici con un contributo a tua scelta intestato a Press Too Srl
IBAN: IT07L0847424400000000004582
Banca del Piceno Credito Cooperativo – Filiale San Benedetto del Tronto 2




17 Febbraio 2015 alle 16:00 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


My Web TV Marche

• Coronavirus Marche: aggiornamento
• Ritorno al futuro
• dalla Regione Marche


Social

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram
Ricerca personalizzata