Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 20:04 di Ven 6 Dic 2019

Palaindoor in festa per 10 anni di emozioni

di | in: Il Mascalzone Sportivo

10 anni Palaindoor

image_pdfimage_print

Celebrato l’anniversario del Banca Marche Palas con gli olimpionici Dorio e Baldini

ANCONA – Dieci anni di atletica al palaindoor Banca Marche Palas di Ancona. Un compleanno speciale, festeggiato oggi in una cerimonia coinvolgente e ricca di emozioni, per ripercorrere la storia dell’impianto in modo gioioso con lo sguardo rivolto al futuro. In apertura una divertente coreografia con giovani atleti che hanno composto il numero 10 sullo sfondo, poi il saluto di Valeria Mancinelli, sindaco di Ancona: “Questa è una struttura polivalente, che è in grado di portare alla città e all’intera regione un apporto che va al di là degli eventi sportivi”. Giuseppe Scorzoso, presidente del Comitato Regionale FIDAL Marche, ha ricordato: “Il palaindoor di Ancona nasce da lontano, perché la prima pista in città è stata montata nel 1983. Qui, dopo l’inaugurazione del 9 febbraio 2005, l’atletica italiana ha trovato la sua casa, per far crescere i talenti e avvicinare tanti ragazzi allo sport. La prossima sfida si chiama 2016, con una nuova edizione dei Campionati Europei Master dopo quella del 2009. Si tratta di una grande occasione per lo sport e per il territorio, da cogliere tutti insieme”.
Alla posa della prima pietra (il 20 giugno 2002) c’era Gianni Gola, allora presidente FIDAL. “Quello che è accaduto qui è una sorta di metafora: come trasformare l’impossibile in un’opportunità, e per pensare che anche in Italia possiamo riuscire in qualcosa di importante”. E insieme a lui Fabio Sturani, presidente CONI Marche: “Il palaindoor è una sfida vinta, un punto di riferimento per l’atletica italiana ma anche per tutte le altre discipline, grazie all’impegno della città di Ancona e della FIDAL”.
Più di centomila atleti hanno gareggiato nei 10 anni del palaindoor di Ancona, con 13 record italiani assoluti, 60 tra primati e migliori prestazioni nazionali di categoria. “Tante emozioni – ha detto Alfio Giomi, presidente FIDAL – come quelle vissute ai Tricolori di due anni fa quando sono stati migliorati record nazionali assoluti in novanta minuti. Questo impianto è lungimirante, perché ha la dimensione giusta per l’attività dell’atletica italiana”. Roberto Fabbricini, segretario generale CONI, ha lanciato un messaggio di ottimismo: “Da questi esempi, con enti locali che realizzano impianti come il palaindoor di Ancona, deve nascere una spinta forte per avverare il sogno dell’Olimpiade 2024 a Roma”. Paola Giorgi, assessore regionale a diritti, pari opportunità e politiche giovanili, ha sottolineato: “Insieme alle federazioni sportive, portiamo avanti l’impegno per rendere possibile la crescita dello sport in regione, testimoniata dalla grande attività che si svolge in questa struttura”.



Applausi a scena aperta per due olimpionici. Gabriella Dorio, che ha trionfato ai Giochi di Los Angeles ’84 sui 1500 metri, nel 2005 è stata la madrina dell’inaugurazione: “Ho visto crescere con orgoglio una moltitudine di ragazzi nel corso degli anni, in un impianto utilizzato tantissimo dall’atletica”. Stefano Baldini, medaglia d’oro della maratona ad Atene 2004, adesso è il direttore tecnico delle nazionali giovanili: “Nei prossimi due giorni avremo qui un’altra edizione dei Campionati italiani juniores e promesse, ci sarà veramente da divertirsi”. Entrambi, come tutti gli ospiti intervenuti, hanno firmato un maxi-pannello in ricordo dell’evento. Ad accogliere i due campioni, alcuni dei migliori giovani marchigiani: Eleonora Vandi, Marco Balloni, Simone Barontini, Giacomo Brandi, Nicola Cesca, Lorenzo Del Gatto, Lorenzo Veroli, Ruud Koutiki, Enrica Cipolloni, Gianmarco Tamberi.
E poi due grandi atleti master: Giuseppe Ottaviani, classe 1916 di Sant’Ippolito (PU), che si è messo al collo 10 medaglie d’oro all’ultima edizione dei Mondiali master indoor, e l’anconetana Annalisa Gambelli, pluricampionessa e primatista italiana di categoria dopo una carriera da protagonista nella velocità azzurra assoluta, per lanciare i Campionati Europei Master Indoor di Ancona 2016 (22-27 marzo). Finale in piena allegria, con un razzo proiettato sul maxischermo in vista dei prossimi traguardi: a cominciare dal weekend tricolore per i Campionati italiani juniores e promesse, con 1100 atleti-gara attesi sabato 7 e domenica 8 febbraio, anche in diretta video su http://fidal.idealweb.tv.

STAGIONE INDOOR 2015 AD ANCONA: RIEPILOGO DATE PRINCIPALI
7-8 febbraio: Campionati italiani indoor juniores e promesse
14-15 febbraio: Campionati italiani allievi indoor
27-28 febbraio, 1° marzo: Campionati italiani master indoor e di lanci invernali master all’aperto
8 marzo: Trofeo “Ai confini delle Marche” per rappresentative regionali cadetti
21-22 marzo: Campionati italiani paralimpici

LINK ALLE FOTO (autore Andrea Muti):
https://www.dropbox.com/sh/bw7v605jzakjiux/AADNyPZuSvJngmM365xIFXHLa?dl=0
 

Le foto indicate sono libere da diritti per l’uso editoriale, fatto salvo l’obbligo di citazione dell’autore.
E’ escluso ogni altro genere di utilizzo.

© 2015, Redazione. All rights reserved.




6 Febbraio 2015 alle 22:18 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata