Benvenuto e Buona Navigazione, sono le ore 13:58 di Lun 6 Apr 2020

da Ascoli Piceno

di | in: Cronaca e Attualità, dal Piceno

Ascoli Piceno

image_pdfimage_print

MEDICO DI BASE: SCELTA PIU’ LIBERA ED AMPIA PER I RESIDENTI A VILLA S. ANTONIO

 

Una scelta più libera ed ampia del medico di base anche per i residenti di Villa S.Antonio.

I cittadini di Villa S Antonio vedranno riconosciuto il loro diritto ad una scelta più libera ed ampia del medico di base, a seguito della proficua collaborazione tra Amministrazione Comunale di Ascoli e l’Area Vasta n. 5.

Finora, infatti, in relazione alla scelta del medico di base, i cittadini residenti a Villa S.Antonio avevano visto la loro possibilità di scelta fortemente limitata a causa della disponibilità di un solo medico a fornire servizio nella frazione, limitazione ancor più grave se si tiene conto della natura fiduciaria del rapporto che intercorre tra medico e paziente.

Su segnalazione del consigliere comunale Francesco Ciabattoni che si è fatto portavoce dei circa 800 residenti, il sindaco Guido Castelli e l’assessore alle politiche sociali Donatella Ferretti  si sono attivati in collaborazione con la direzione dell’Area Vasta 5, dott. Massimo Del Moro e dott.ssa Giovanna Picciotti,  per approvare una deroga che consentisse ai suddetti residenti  di attingere alle liste dei medici di base di Castel di Lama. 


Completate le analisi strutturali sullo stadio. Tutto OK per le curve, tribuna Est obsoleta.
 
Si sono concluse le analisi strutturali condotte dall’Amministrazione Comunale per verificare la qualità statica e le condizioni di agibilità dello Stadio Del Duca in vista degli interventi di riqualificazione già finanziati per 2,5 milioni di euro. Le prove di carico e di resistenza hanno documentato una condizione complessivamente buona dell’impianto che non presenta particolari criticità in quei settori, come le due curve, che avevano alimentato nel mesi scorsi uno specifico dibattito sulla sicurezza statica del Del Duca. Diverso il discorso della Tribuna EST, realizzata nel 1957, che al contrario presenta un grado complessivo di obsolescenza tale da consigliare l’inibizione all’uso. A questo proposito, in via cautelativa e precauzionale, il comune – sentita la società Ascoli Picchio – ha disposto la chiusura della tribuna medesima a partire dalla prossima partita interna con la Reggiana.
Lunedì prossimo, nel corso di una riunione tra il sindaco Guido Castelli e il Presidente dell’Ascoli Picchio, Francesco Bellini, (incontro già programmato per definire il piano operativo di intervento per la ristrutturazione dell’impianto) verranno esaminate tutte le implicazioni derivanti dall’accertata obsolescenza della Tribuna EST.
Il Presidente Bellini ha disposto che i 130 abbonati del settore Tribuna Est vengano ospitati nel settore Poltroncina Rossa Sud per le restanti tre gare comprese nell’abbonamento (Ascoli-Reggiana, Ascoli-Pro Piacenza e Ascoli-Carrarese).

Continuano i pomeriggi con il Tè Letterario.

 

Continuano i pomeriggi con il Tè Letterario. Mercoledì prossimo presso la Biblioteca Comunale il prof. Cesare Catà, dopo aver affascinato due settimane fa l’affollatissima platea con la lezione-spettacolo incentrata sulla vita e l’opera di Ernest Hemingway, chiuderà questa prima tranche di appuntamenti con un incontro dedicato a due moderni autori di area celtica: William Yeats, Irlandese, e Dylan Thomas, Gallese. A legare i due, oltre allo stile visionario e all’amore per le leggende folkloriche e magiche, fu anche il destino. Viaggeremo tra i testi dei due poeti, narrando anche gli amori per alcune donne fatali che costellarono le loro vite. Alla lettura tornerà l’attrice Irene Miconi, già protagonista della serata ascolana dedicata a John Keats Seguirà degustazione tematica.

© 2015, Redazione. All rights reserved.




17 Marzo 2015 alle 20:48 | Scrivi all'autore | | |

Argomenti Frequenti


Archivio


Ricerca personalizzata