dalla Città

dalla Città

18 marzo 2015

Diventa anche tu volontario della Protezione Civile!

Ad aprile partirà un corso gratuito di 30 ore rivolto a tutti i cittadini maggiorenni 

 

Sono aperte le iscrizioni al corso di base per diventare volontari della protezione civile. Il corso, che inizierà ad aprile, è di 30 ore con 9 lezioni teoriche (in orario serale) e 2 pratiche. Al termine verrà rilasciato un attestato di frequenza.

 

Temi del corso saranno i compiti da svolgere, le regole da seguire quando si presta soccorso, il comportamento da tenere in caso di calamità, come fronteggiare i rischi legati allo stress da incidente critico, come rapportarti con gli altri operatori.

 

La partecipazione al corso è gratuita. Possono aderire tutti i cittadini maggiorenni che abbiano voglia di dedicare un po’ di tempo ad aiutare gli altri.

 

Per informazioni rivolgersi alla Polizia Municipale (tel. 0735/794213, e mail cipolloniv@comunesbt.it) o alla sede del Gruppo comunale di Protezione civile – lato sud del Palazzetto dello Sport, aperta il mercoledì dalle 17 alle 19.

18 marzo 2015

Al via le iniziative per celebrare i 100 dalla Grande Guerra

Sabato 21 marzo presentazione di libro in biblioteca e “Giornata della Poesia” a Palazzo Piacentini 

 

Con due appuntamenti, prenderà il via sabato 21 marzo il ricco calendario di iniziative organizzate dall’Amministrazione comunale di San Benedetto del Tronto per i 100 anni dall’entrata in guerra dell’Italia, avvenuta il 24 maggio 1915, e ricordare gli accadimenti della Grande Guerra con lo scopo di sensibilizzare la cittadinanza e, in particolare, i ragazzi e le ragazze sambenedettesi su fatti che hanno coinvolto anche la nostra Città.

 

Si parte alla 10 alla Biblioteca Comunale “Giuseppe Lesca” con la presentazione della pubblicazione a cura di Marco Severini dal titolo “Trame disperse. Esperienze di viaggio, di conoscenza e di combattimento nel mondo della Grande Guerra (1914-18)”. Il volume raccoglie gli atti del convegno internazionale di studi tenutosi a novembre (28-30) a Fano, Senigallia e Castelbellino dedicato alla prima guerra mondiale. Abbracciando molteplici approcci disciplinari che spaziano dalla storia alla letteratura, dalla storia dell’arte alla linguistica, il volume racconta le vicende di uomini e di donne, celebri ma anche sconosciute, che vissero loro malgrado la prima grande tragedia del Novecento.

 

Presenteranno il volume il prof. Marco Severini (insegnante di Storia dell’Italia contemporanea presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Macerata, studioso di storia dei partiti e dei movimenti politici, autore di 16 monografie) e la dott.ssa Silvia Serini ( laureata in Storia presso l’Università di Perugia, membro del consiglio direttivo dell’Associazione di Storia Contemporanea e bibliotecaria del Centro Cooperativo Mazziniano di Senigallia, redattrice della rivista “Storia delle Marche in età contemporanea e studiosa di storia politica e sociale tra Otto e Novecento).

 

Il secondo appuntamento si terrà alle 17,30 a Palazzo Piacentini. In occasione della “Giornata Mondiale della Poesia 2015” il Club UNESCO, in collaborazione con le associazioni “I Luoghi della scrittura” e “Pelasgo 968” di San Benedetto del Tronto, propone l’incontro dal titolo “1915-2015 La Grande Guerra e la Poesia”.

 

Anna Rosa Romano, curatrice della manifestazione, racconta: “C’è una terra dove voci e lingue differenti smettono di essere tali e si fondono in un’unica espressione. In questa terra non vi sono barriere né confini, essa è la terra della Poesia. Nei secoli ha accolto ed espresso anche il dolore e l’orrore e la tragedia delle guerre che oltre le trincee accomuna i volti e i cuori. In questo anno ricorre il centenario della Prima Guerra Mondiale, la Grande Guerra per l’enormità dei morti, e proprio il 21 di marzo, giornata Mondiale della Poesia, e primo giorno di Primavera, noi vogliamo celebrarlo dedicando le nostre voci come giovani papaveri rosso-sangue a tutti coloro che hanno combattuto nelle trincee, amici e nemici, a chi ha incontrato la morte e a chi è ritornato, agli insepolti perennemente cercati e pianti, a tutti quelli la cui agonia l’occhio disincantato del cielo ha accolto, e a tutti quelli che consapevolmente o inconsapevolmente hanno aperto le porte di quella terra fatata e sono entrati. E la poesia ha toccato le loro vite trasformando una lettera, un verso, un loro pensiero in un canto eterno”.

 18 marzo 2015

In Palazzina le opere pittoriche di Maria Franca Fanni

Sarà inaugurata sabato 21 marzo e resterà aperta fino a mercoledì 1° aprile

 

“Bionda Dentro” è il titolo della personale di pittura di Maria Franca Fanni che sarà allestita alla Palazzina Azzurra da sabato 21 marzo, inaugurazione alle ore 17.

 

“Provocazione, denuncia, rivendicazione – scrive la critica d’arte Stefania Maggiulli Alfieri – chi non ricorda il film “Gli uomini preferiscono le bionde” con la sex simbol di tutti i tempi, la bionda per eccellenza Marilyn Monroe? Con “Bionda dentro”, Maria Franca Fanni ribalta questi canoni. Per lei la bellezza è qualcosa di intimo, di unico e personale. Il biondo è quello dell’oro, della propria aura, della propria anima. Una mostra all’insegna di valori ancora da rivendicare”.

 

Maria Franca Fanni è un’artista sambenedettese che da circa 20 anni opera nel settore delle arti decorative. Diplomata all’istituto statale d’arte di Ascoli Piceno, nasce come grafica, poi si trasforma in un’artista poliedrica. Impegnata nel campo della videoproduzione, nella modellazione e tornitura dell’argilla, nell’arredamento di interni, nell’organizzazione di spettacoli di rievocazioni storiche. Dipinge, padroneggiando i più svariati mezzi espressivi, per soddisfare la sua voglia di conoscenza, appagare il bisogno di creare. Come pittrice partecipa e organizza diverse collettive.

 

Dotata di un carattere comunicativo, apre la sua bottega d’arte ad amici desiderosi di imparare tecniche pittoriche fondando, così, la “Funny Farm” scuola di pittura, dalla quale emergono diversi talenti. Come sottolinea lo scrittore – psicoterapeuta Antonio Lera, “il suo percorso artistico è un divenire continuo, la sua femminilità emerge in forma netta e dà slancio alle opere esaltando il fascino e la grazia”.

 

“Provocazione, denuncia, rivendicazione – scrive la critica d’arte Stefania Maggiulli Alfieri – chi non ricorda il film ‘Gli uomini preferiscono le bionde’ con la sex simbol di tutti i tempi, la bionda per eccellenza Marilyn Monroe? Con ‘Bionda dentro’, Maria Franca Fanni ribalta questi canoni. Per lei la bellezza è qualcosa di intimo, di unico e personale. Il biondo è quello dell’oro, della propria aura, della propria anima. Una mostra all’insegna di valori ancora da rivendicare”.

 

La personale sarà aperta fino a mercoledì 1° aprile con orario 10 – 13 e 16 -19, dal 29 marzo al 1° aprile l’apertura pomeridiana sarà dalle 17 alle 20.

Il manifesto della mostra "Bionda Dentro"
Il manifesto della mostra “Bionda Dentro” 

 

 

 

 

 

 

Accendi la mente, spegni i pregiudizi!

 

 

 

un momento della conferenzaun momento della conferenza

 

dove

 Auditorium Comunale e Teatro Comunale Concordia
quando
sabato 21 ore 17.30 e domenica 22 ore 17
telefono
0735794555
a cura di

Amministrazione Comunale di San Benedetto del Tronto – Assessorato alle Politiche dell’Integrazione e dell’Inclusione sociale in collaborazione con: Cineforum “B. Keaton”, La Scuola di Pace onlus, SOS Missionario

 

Programma

Sabato 21 marzo 2015, Auditorium comunale “G. Tebaldini”

ore 17.30
Proiezione del film ”Bambini in Fuga”, dedicato a tutti i bambini in fuga dalla guerra e dalla fame

Una coproduzione di base tra tutti i sottoscrittori

ore 18.30
Dibattito con:
Luca Spadoni, Assessore alle Politiche dell’Integrazione e dell’Inclusione sociale del Comune di San Benedetto del Tronto
Simone Danieli, Regista del film
Maurizio Quilici, Giornalista ANSA
Marinella Fiaschi, Giornalista ANSA
volontari della Scuola di Pace associazione di volontariato onlus (www.lascuoladipace.org)

 

 

Domenica 22 marzo 2015, Teatro Comunale Concordia

ore 17
Presentazione progetto Munno Mukabì
“L’amico presente nel momento del bisogno è davvero un amico”

a cura del SOS Missionario
ore 17.30
Proiezione del film ”C’era una volta a New York” (The Immigrant) di James Gray
a cura del Cineforum “Buster Keaton”
Al termine degustazione caffè Munno Mukabì

Ingresso gratuito

 

 

Le iniziative sono organizzate in adesione alla Campagna nazionale dell’UNAR (Ufficio per la promozione della parità di trattamento e la rimozione delle discriminazioni fondate sulla razza o sull’origine etnica) – XI Settimana d’Azione contro il Razzismo.

manifesto

manifesto

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com