dall’Amat

dall’Amat

Ancona, 2015-03-03 – 

MARIA LETIZIA GORGA IN TODO CAMBIA. VIAGGIO INTIMO CON MERCEDES SOSA

VENERDÌ 6 MARZO AL TEATRO PIERMARINI DI MATELICA

 

 

Un percorso intimo nella musica e nella vita di Mercedes Sosa è offerto venerdì 6 marzo al Teatro Piermarini di Matelica da Maria Letizia Gorga con Todo cambia, spettacolo proposto nella stagione di teatro e musica promossa dal Comune di Matelica e dall’AMAT.

 

Amava farsi chiamare La Negra, perché era sempre dalla parte degli ultimi e con rara coerenza per un’artista ha usato la sua arte sempre come strumento di lotta a favore del popolo. “Il suo destino è racchiuso nella sua voce ed è questa la chiave che abbiamo usato per raccontare l’indimenticabile Mercedes Sosa – si legge nelle note allo spettacolo. La parabola umana di una donna nata poverissima eppure dotata della ricchezza più grande: l’amore per la vita e il desiderio di battersi contro l’ingiustizia. Un percorso umano non certo facile, ma soprattutto il canto vissuto come strumento di comunicazione e di battaglia politica. Il racconto, come negli altri testi dell’autore, si lega in una partitura ininterrotta alle canzoni, inseguendo questa duplice e mai disgiunta realtà di donna e di artista. Si scoprono i segreti di un’anima tormentata che, dietro la sua inguaribile voglia di lottare per il bene degli altri, nasconde un senso profondo di solitudine e di dolore. Dolore che diventa dramma per un esilio inflitto da un regime totalitario che ha procurato alla sua patria, la martoriata Argentina, oltre 30 mila vittime e che l’ha resa testimone internazionale della silenziosa battaglia della Madri di Plaza de Mayo. Mercedes, come tutti i grandi che se ne vanno, ha lasciato un vuoto incolmabile. Ma ci ha lasciato anche un messaggio: “Todo cambia” tutto cambia, proprio quando pensiamo che nulla cambierà, lo spettacolo vuole quindi, attraverso la voce di Maria Letizia Gorga, rinnovare nei nostri tempi bui, questo grido di speranza e di amore per la vita.”

 

Lo spettacolo Todo cambia. Viaggio intimo con Mercedes Sosa – produzione PigrecoDelta – è scritto e diretto da Pino Ammendola, le musiche sono arrangiate ed eseguite da Stefano De Meo al pianoforte e Pino Iodice alla chitarra.

 

Per informazioni e biglietti (da 8 a 15 euro): Biglietteria Teatro Piermarini 0737 85088, AMAT 071 2072439 (orario continuato dalle 10 alle 16). Inizio spettacolo ore 21.15

GENTILE CON NOI, DAL 9 MARZO A FABRIANO

UN LABORATORIO A CURA DI ANDREA CAIMMI DEDICATO AGLI OVER 60

 

 

Dal 9 marzo all’11 maggio si svolge a Fabriano Dal niente nasce niente laboratorio a cura di Andrea Caimmi dedicato agli over 60 e proposto nell’ambito del progetto Gentile con noi – ideato e promosso dal Comune di Fabriano e dall’AMAT in collaborazione con la Biblioteca Multimediale R. Sassi – che da gennaio a maggio offre laboratori (tutti a ingresso gratuito) che spaziando tra arte visiva, danza e teatro e che permettono di osservare la città e i suoi abitanti da un punto di vista nuovo.

 

Che cosa significa ereditare? Cosa abbiamo ricevuto dalla generazione precedente e cosa siamo in grado di dare. Che cosa abbiamo voluto trasmettere e che cosa invece rifiutare. Muovendosi a tentoni attraverso il testo scespiriano si vuole approfondire queste domande nel laboratorio Dal niente nasce niente. Senza pretesa di risposta ma solo per compiere ancora un piccolo passo nell’osservazione del grande cambiamento in atto. Il laboratorio si svolge tutti i lunedì dalle ore 17 alle 19 presso il ridotto del Teatro Gentile.

Informazioni al n. 346 0956050, www.amatmarche.net.

 

Gentile con noi è una iniziativa che pone il Teatro Gentile al centro della vita culturale e sociale della città di Fabriano con quattro progetti di formazione del pubblico perché il teatro possa sempre più essere riconosciuto quale punto di riferimento, un porto franco che accoglie i giovani come gli adulti, chi è nato in città e chi ci è arrivato da lontano nel segno dell’arte e della bellezza.

 

CIVITANOVA DANZA TUTTO L’ANNO OMAGGIO A PINA BAUSCH TRA DANZA E CINEMA

SABATO 7 MARZO CRISTINA MORGANTI, SUA STORICA DANZATRICE, PRESENTA JESSICA AND ME

GIOVEDÌ 5 MARZO PROIEZIONE GRATUITA DEL FILM DI WIM WENDERS PINA

 

 

Lei vuole che io danzi, oppure vuole che io parli? Dietro questa domanda, rivolta da Cristiana Morganti a uno spettatore, si cela una delle chiavi di lettura di Jessica and me spettacolo in scena sabato 7 marzo al Teatro Annibal Caro di Civitanova Marche nella rassegna Civitanova Danza tutto l’anno promossa dal Comune di Civitanova Marche, dai Teatri di Civitanova e dall’AMAT.

In questo suo nuovo spettacolo, la storica danzatrice del Tanztheater Wuppertal di Pina Bausch, si ferma a riflettere su se stessa: sul rapporto con il proprio corpo e con la danza, sul significato dello steare in scena, sul senso dell’”altro da sé” che implica il fare teatro. Ne risulta una sorta di autoritratto idealmente a due voci di efficace e spiazzante ironia, dove Cristiana rivela ciò che accade nel backstage del suo percorso professionale. Un puzzle di gesti, ombre, muscoli, tenacia, spavalderia, timidezza, ricordi e progetti.

 

E proprio in Omaggio a Pina Bausch tra cinema e danza giovedì 5 marzo il Teatro Cecchetti ospita la proiezione gratuita del film di Wim Wenders Pina che vede proprio Cristiana Morganti tra le protagoniste (inizio ore 21.15).

 

Cristiana Morganti si è diplomata in danza classica all’Accademia Nazionale di Danza di Roma e in danza contemporanea alla Folkwang Hochschule di Essen. In Germania ha lavorato con diversi coreografi: Susanne Linke, Urs Dietrich, Joachim Schlömer, VA Wölfl e Wanda Golonka. Per approfondire lo studio della voce e la sperimentazione teatrale ha studiato con l’Odin Teatret di Eugenio Barba.

Dal 1993 Cristiana Morganti è danzatrice solista del Tanztheater Wuppertal Pina Bausch, dove lavora tutt’oggi. Ha danzato in quasi tutti gli spettacoli del repertorio e ha partecipato a numerose nuove creazioni.

Con il Tanztheater ha partecipato anche al film di Pedro Almodovar Parla con lei (2001) e al film di Wim Wenders Pina (2011). Cristiana Morganti è attualmente Professeur Associé al Conservatoire Nationale Superieure de Paris, insegna regolarmente all’Accademia Nazionale di Danza di Roma e dal 1997 collabora con la dottoressa Laura Bertelé animando laboratori di danza per adolescenti affetti da scoliosi e gravi problemi motori. Per il Conservatoire Nationale Superieure de Paris ha creato le coreografie: From here to there (2011), Out of twelve (2012), Sacré Printemps! (2013). Nel 2010 Cristiana Morganti ha creato, in omaggio a Pina Bausch, la Conferenza Danzata Moving with Pina, presentata poi con grande successo in numerosi teatri italiani e nel 2011 ha ricevuto il premio Positano Leonide Massine come Migliore Danzatrice Contemporanea dell’anno.

 

Lo spettacolo – di e con Cristiana Morganti con la collaborazione artistica Gloria Paris – è prodotto da Il Funaro in coproduzione con Fondazione I Teatri – Reggio Emilia. Il disegno luci è di  Laurent P. Berger, il video di Connie Prantera, la consulenza musicale di Kenji Takagi, l’editing musica di Bernd Kirchhoefer e il suono di Simone Mancini.

 

Per informazioni e biglietti (da 8 a 12 euro): Teatro Rossini (0733 812936) nei tre giorni precedenti lo spettacolo dalle ore 18 alle ore 20 e in tutti i giorni e orari di apertura Cinema, AMAT (071 2072439) fino a venerdì dalle ore 10 alle 16. Biglietteria presso il Teatro Annibal Caro (0733 892101) il giorno di spettacolo dalle ore 16  Inizio spettacolo ore 21.15.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com