570 soldati hanno gridato “Lo Giuro!” alla “Clementi” di Ascoli Piceno

570 soldati hanno gridato “Lo Giuro!” alla “Clementi” di Ascoli Piceno
ESERCITO: 235° “PICENO”, HANNO GIURATO I SOLDATI DEL 1° BLOCCO 2015
 

Ascoli Piceno, 30 aprile 2015. Cinquecentosettanta soldati, frequentatori del corso basico per Volontari in Ferma Prefissata di un anno del 1° Blocco 2015, questa mattina hanno prestato giuramento di fedeltà alla Repubblica Italiana nella Caserma “ Clementi”, sede del 235° Reggimento “Piceno”.

 

 

Al cospetto della Bandiera di Guerra del Reggimento, decorata di Croce dell’Ordine Militare d’Italia e di Medaglia d’Argento al Valor Militare, i Volontari hanno gridato “Lo Giuro!”, cantando  l’Inno di Mameli, accompagnati dalla Musica della Banda della Scuola Trasporti e Materiali.   

 

Il 1° blocco 2015 è intitolato alla memoria del Fante Giulio Zanon, decorato di Medaglia d’Oro al Valor Militare, perché, dopo aver tratto in salvo un soldato gravemente ferito e liberato un altro che era caduto nelle mani del nemico, faceva scudo con il proprio corpo per salvare il proprio ufficiale rimanendo colpito a morte crivellato di colpi.

Alla cerimonia sono intervenute  numerose autorità militari, civili e religiose, tra le quali il Prefetto di Ascoli Piceno, il Vescovo, il Sindaco, rappresentanze dell’Istituto del Nastro Azzurro, delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, i gonfaloni del Comune e della Provincia di Ascoli Piceno, decorati di Medaglia d’Oro al Valor Militare, della Regione e numerose scolaresche della città di Ascoli Piceno e della Provincia.

 

Nel corso della cerimonia, il Generale Comandante del Raggruppamento Unità Addestrative ha consegnato nelle mani del Comandante di Reggimento l’encomio tributato dal Sottocapo di Stato  Maggiore dell’Esercito al 235° Reggimento “Piceno” per l’indiscussa capacità professionale,  l’esemplare perizia e l’altissimo senso del dovere dimostrati in occasione dell’incidente aereo nei cieli di Ascoli Piceno del 19 agosto 2014, fornendo un contributo determinante per l’attività di ricerca e soccorso e la sorveglianza dell’area interessata dall’incidente e  garantendo la sicurezza e l’incolumità della popolazione ivi residente.

Nel suo intervento, inoltre, il Generale Toscani De Col rivolgendosi direttamente ai soldati ha detto: “la professione che avete scelto richiede molti sacrifici e dispensa enormi soddisfazioni;  ponete il massimo impegno in tutte le attività che siete chiamati a svolgere, ricercate le responsabilità e sarete ripagati con il rispetto e l’ammirazione dei vostri commilitoni.

 

Il Comandante di Reggimento, Colonnello Aniello Santonicola, invece, ha parlato di disciplina e onore. “La disciplina è il valore guida che consente l’efficace funzionamento della nostra Istituzione in qualsiasi situazione. L’onore è una qualità che si conquista con sacrificio e determinazione e l’onore militare è una espressione che racchiude significati più profondi e nobili. L’onore per il militare è un sentimento, una sorta di habitus psicologico a cui ispirare sempre le proprie decisioni e la propria condotta. Vivere con onore significa indossare la propria uniforme con orgoglio e dare ai propri gesti la fierezza di appartenere ad una elite”.

 

I Volontari del 1° blocco 2014 con il giuramento hanno acquisito formalmente lo status di Volontari in Ferma Prefissata di un anno e resteranno nella città delle Cento Torri fino al prossimo mese di giugno per il completamento del periodo di formazione di base di dieci settimane.

 

 

Clicca gli allegati

ALLOCUZIONE DEL COMANDANTE DI REGGIMENTO SANTONICOLA 1° blocco 2015.DEF (1)

Intervento Cte RUA

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com