dalla Città

dalla Città

02 aprile 2015

Sentina, concluso il progetto pilota sul miglioramento del paesaggio agricolo

Dalla task force tra agricoltori e istituzioni primi passi per portare nell’area agricola produzioni di qualità 

 

A circa dieci mesi dall’avvio ufficiale, si è conclusa con ottimi risultati l’azione pilota denominata “Progetto per il miglioramento agricolo, ambientale e paesaggistico della zona agricola della Riserva Sentina”. Il progetto è stato promosso e realizzato sul campo dalle associazioni “Sentina” e “Club Amici della Sentina” con il supporto del comitato di indirizzo della Riserva Naturale Regionale.

 

Il messaggio che si è voluto lanciare attraverso questo progetto è legato alla necessità di migliorare il paesaggio e convertire le attività agricole al fine di ripristinare colture tipiche e tecniche tradizionali che consentano anche un elevato livello di biodiversità.

 

In una prima fase, le associazioni e la Riserva hanno incontrato gli agricoltori per uno scambio di opinioni scaturito poi in una vera e propria idea progettuale mirata al ripristino di siepi, filari ed alberi camporili con specie tipiche. Sono così stati acquistati, forniti agli agricoltori e piantumati ben 37 ulivi, 110 corbezzoli, 6 ginestre, 3 aceri campestri e 4 olmi, in parte destinati a sostituire recinzioni fatiscenti ed in parte destinati a migliorare la qualità del paesaggio agricolo.

 

Soddisfatti l’assessore all’ambiente Paolo Canducci e il presidente del comitato di indirizzo Sandro Rocchetti: “Questo piccolo, ma determinante passo verso una maggiore attenzione al paesaggio agricolo è fondamentale per preparare il territorio alla vera sfida che ci attende, ossia quella di trasformare l’area agricola della Riserva in un luogo di eccellenza con produzioni di qualità, perfettamente inserite nel contesto ambientale”.

 

Nei prossimi mesi la Riserva, il Comune di San Benedetto del Tronto e le associazioni del territorio valuteranno come proseguire lungo il percorso tracciato, coinvolgendo sempre più gli agricoltori e gli abitanti dell’area protetta.

 

02 aprile 2015

Centro per il riuso, si chiede il parere dei cittadini

In un questionario verranno raccolte eventuali indicazioni per migliorare il servizio 

 

Da alcuni mesi è attivo a San Benedetto un Centro per il Riuso, uno spazio, situato nella sede di Picenambiente, in contrada Monte Renzo (zona Ragnola), dove si raccolgono mobili, vestiti, apparecchiature elettriche ed elettroniche e molti altri oggetti ancora in condizioni di essere riparati o rinnovati che potranno essere così reimmessi sul mercato dei beni di seconda mano, ovviamente come beni usati.

 

Il centro è satto realizzato grazie al fatto che il Comune di San Benedetto del Tronto ha partecipato ad un progetto finanziato dall’Unione Europea finalizzato alla promozione  del riuso dei beni. Questo progetto PRISCA, acronimo di Pilot project for scale re-use starting from bulky waste stream, ha previsto la realizzazione di due centri di Riuso, uno a Vicenza e l’altro, appunto, a San Benedetto del Tronto.

 

Per una buona riuscita del progetto, e per raccogliere eventuali indicazioni per noi preziose, è fondamentale conoscere anche il parere dei cittadino in merito all’acquisto di beni usati. L’Amministrazione comunale rinnova il suo invito a tutti i cittadini a dedicare pochi minuti per compilare il breve questionario che si può trovare a questo indirizzo: https://it.surveymonkey.com/s/prisca3. Il link al questionario è presente, inoltre, sull’Homepage del sito del Comune, all’indirizzo http://www.comunesbt.it/. Il questionario è raccolto e sarà archiviato in forma assolutamente anonima e nel rigoroso rispetto della normativa che regola la riservatezza dei dati.

 

02 aprile 2015

A Pasqua e Pasquetta, il Museo del Mare resterà aperto

Sabato 4 aprile chiusi Comune, Biblioteca e Informagiovani, piscina aperta 

 

In vista delle festività pasquali, che con ogni probabilità vedranno un afflusso di turisti che trascorreranno le proprie vacanze a San Benedetto del Tronto, l’Amministrazione comunale ha deciso di tenere aperto il “Museo del mare” nei seguenti giorni ed orari: 3 – 4 – 5 – 6 aprile dalle 10 alle 13 e dalle 15,30 alle 18,30.

 

Inoltre si informa che tutte le strutture comunali, compresa la Biblioteca “Giuseppe Lesca” e l’Informagiovani, saranno chiuse sabato 4 aprile. Mentre, sempre sabato 4, la Piscina comunale “Prima Gregori” resterà aperta con il consueto orario.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com