Oltre 3000 bambini e ragazzi da tutta Italia a Serra San Quirico per la 33ma Rassegna Nazionale di Teatro

Oltre 3000 bambini e ragazzi da tutta Italia a Serra San Quirico per la 33ma Rassegna Nazionale di Teatro

Dal 18 aprile al 9 maggio Serra San Quirico diventa la capitale nazionale del teatro educazione e fotografa la vitalità del teatro della scuola italiano in tutte le sue forme.

47 gli spettacoli presentati dalle scuole di ogni ordine e grado provenienti da ogni parte d’Italia, ed inoltre laboratori, eventi e giornate speciali con grandi ospiti in un percorso intitolato ai personaggi guida P&P ovvero Pinocchio e Paperino.

 

 

Serra San Quirico, 2015-04-18 – Prende il via oggi, sabato 18 aprile alle ore 21 al Teatro Palestra di Serra San Quirico (Ancona), con lo spettacolo UP! del Gruppo Teatro di comunità Natura Leader Adulti, la 33^ Rassegna Nazionale Teatro della Scuola a cura dell’ATGTP Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata. Fino al 9 maggio, numerosi saranno gli appuntamenti di teatro, laboratori, performance ed eventi ad ingresso libero e gratuito. Domani, domenica 19 aprile, saranno 4 gli spettacoli in scena, alle ore 10 “La battaglia delle mura” degli scolari della Scuola Primaria “G. Pascoli” di Castiglione della Pescaia (GR), alle ore 16 con “La bugia di Papericchio” del Teatro di Comunità Junior di Jesi e “Pezzi di legno” del Teatro di Comunità Junior di Arcevia e Serra San Quirico, e alle ore 21 con i  gruppi di Teatro di comunità di Serra de Conti, Matelica, Cingoli, Cupramontana.

 

La Rassegna è la più grande kermesse nazionale dedicata al Teatro Educazione, un progetto culturale durante il quale sono presentati gli spettacoli prodotti dalle Scuole di ogni regione d’Italia, e dove si organizzano momenti di confronto e scambio culturale.

Nei 22 giorni della manifestazione, circa 3000 studenti dai 5 ai 18 anni, insegnanti presidi e genitori – provenienti da 11 regioni d’Italia – presentano i loro spettacoli, vedono il lavoro delle altre classi, partecipano a laboratori, animazioni, attività di formazione, giornate speciali dedicate a temi quali la Legalità, la Grande Guerra e la Resistenza, l’Integrazione, l’Europa, la Natura, e si confrontano con ospiti importanti ed emblematiche testimonianze. 47 sono gli spettacoli proposti dai 40 gruppi partecipanti, di cui 1 scuola dell’infanzia, 15 istituti comprensivi, 15 istituti superiori, 2 università, 14 gruppi di Teatro Oltre la Scuola, e 2 scuole estere (da Albania e Serbia). Partecipa inoltre alla rassegna uno staff di 60 operatori teatrali di ogni parte d’Italia, esperti di teatro educazione, stagisti di scenografia e di comunicazione provenienti da Atenei e Accademie di Belle Arti nazionali. E su tutti, i personaggi guida, P&P ovvero Pinocchio e Paperino, che ogni giorno danno ai gruppi partecipanti gli input creativi con i quali riflettere, giocare, inventare, comunicare.

Tra gli ospiti della Rassegna Nazionale Teatro della Scuola 2015: Antonio Loffredo, Parroco Rione Sanità di Napoli; Mario Gelardi, Direttore Artistico Nuovo Teatro Sanità di Napoli; gli scrittori Paolo Rumiz, Miriam Rebhun, Amara Lakhous, Pino Petruzzelli, Remo Rostagno, Loredana Perissinotto; Vanessa Pallucchi, Presidente Nazionale di Legambiente Scuola e Formazione.

Tutto questo sotto il segno del Teatro Educazione, un fenomeno ‘’carsico’’ molto diffuso in Italia che ogni anno trova la sua principale vetrina nelle Marche, a Serra San Quirico, nel magico scenario di una tra le più belle città di pietra dell’Appennino marchigiano, con le sue torri e la cinta muraria medievale, a pochi passi dal celebre complesso ipogeo delle Grotte di Frasassi.

 

Storicamente organizzata dall’ATG Associazione Teatro Giovani, la Rassegna Nazionale di Teatro della Scuola per la prima volta viene realizzata dal nuovo soggetto culturale nato pochi mesi fa dalla fusione dell’ATG di Serra San Quirico e della compagnia Teatro Pirata di Jesi. Due realtà del territorio marchigiano operanti nel settore della cultura teatrale connesso al mondo dell’educazione e del sociale, che si sono unite per dare vita ad un nuovo soggetto, dopo un percorso pluriennale di collaborazione nel settore del Teatro rivolto alle giovani generazioni. Soci dell’ATGTP sono il Comune di Serra San Quirico, Unione Montana dell’Esino e di Frasassi, Provincia di Ancona, Teatro alla Panna, Gianfrancesco Mattioni, Silvano Fiordelmondo, Diego Pasquinelli. La Rassegna Nazionale vanta inoltre il patrocinio della Regione Marche (Assemblea Legislativa, Giunta Regionale – Assessorato alla Cultura), AMAT Associazione Marchigiana Attività Teatral, ed il sostegno degli sponsor Fondazione Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana, Acqua Frasassi e Goccia Blu, Banca di Credito Cooperativo di Ostra Vetere, Parco Naturale Gola della Rossa e Frasassi. Collaborano alla rassegna, inoltre, l’ ANPI Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, il “Centro Studi P. Calamandrei” di Jesi, la Rete del Sollievo di Jesi e Ambito Territoriale Sociale IX.

 

 

L’ingresso agli spettacoli della Rassegna è gratuito.

 

L’immagine della Rassegna 2015 è stata realizzata e donata da Gek Tessaro, autore di letteratura per l’infanzia e teatro ed illustratore. i suoi libri hanno ottenuto importanti riconoscimenti, fra cui Premio Andersen quale migliore autore completo (2010) e Premio nazionale Nati per leggere.

LA 33a RASSEGNA NAZIONALE DEL TEATRO DELLA SCUOLA

 

Che cos’è

In Italia il teatro della scuola ha trovato un punto di riferimento nazionale nella Rassegna Nazionale Teatro della Scuola di Serra San Quirico. La Rassegna fotografa la situazione del teatro della scuola italiano in tutte le sue forme. Gli spettacoli si alternano ad incontri con esperti di teatro ed ospiti, animazioni, attività di formazione per gli insegnanti, laboratori scenografici Durante la Rassegna, i ragazzi e i loro insegnanti rappresentano gli spettacoli ma soprattutto vedono altri spettacoli, in uno scambio fruttuoso di esperienze e in un contatto dall’eccezionale valore di conoscenza.

 

Coma funziona

Ogni scuola che arriva viene accolta in un salotto di accoglienza, per conoscerne i bisogni, le aspettative, per organizzare la permanenza per preparare il “terreno dell’incontro”.

I gruppi hanno a disposizione un tempo per provare il proprio spettacolo fino alla performance in palcoscenico, un tempo per assistere ad altri spettacoli, un tempo per partecipare ai laboratori di teatro e sul linguaggio dell’arte condotti dagli Operatori.

In particolare, oltre ai laboratori della durata di circa un’ora e mezza, le scuole potranno anche partecipare alle officine teatrali, ovvero laboratori della durata di 4/6 ore. Al termine della permanenza, ogni classe vive un ultimo significativo momento di confronto nel “salotto teatrale”: si tratta di un incontro-riflessione sul loro spettacolo, sull’esperienza laboratoriale vissuta, sulla permanenza a Serra San Quirico.

Studenti dell’Accademia delle Belle Arti di Brera di Milano e dell’Accademia di Belle Arti di Macerata saranno di supporto per gli allestimenti scenografici. Studenti e neolaureati delle Università degli Studi di Napoli, Macerata, Urbino e Bologna realizzano il “Siparietto”, quotidiano – diario di bordo della rassegna. Tra gli operatori-stagisti, anche coloro che hanno partecipato al Master della Scuola Estiva di Teatro Educazione. Tra gli attori-spettatori della rassegna, oltre agli studenti di tutta Italia, saranno anche gruppi di ragazzi che hanno continuato a vivere il teatro dopo la loro esperienza di teatro a scuola.

Un progetto importante della rassegna è l’Officina Italia: per alcuni giorni, un gruppo di scuole segnalate l’anno precedente lavora mescolando gli studenti al fine di produrre performance che verranno presentate in rassegna. Altre Officine teatrali coinvolgeranno inoltre gruppi teatrali di diversa provenienza (tra cui, nell’Officina Europa, scuole di Serbia, Albania ed Italia).

All’interno della Rassegna 2015, trovano inoltre spazio le performance del progetto interterritoriale di teatro di comunità “Natura Teatrale Leader” sviluppato dal Gal Colli Esini in partnerariato con GAL Ogliastra in Sardegna, e finanziato da Regione Marche e dall’Unione Europea, che ha portato i due territori a cooperare sperimentando attività teatrali itineranti con le popolazioni locali.

I Personaggi guida della Rassegna, P&P Pinocchio e Paperino, accompagneranno i gruppi nel grande gioco del Teatro, con parole chiave suggerite giorno dopo giorno.

 

Eventi, doni, giornate speciali

La rassegna nazionale inaugura sabato 18 aprile e prosegue fino al 9 maggio con uno o più spettacoli giornalieri delle scuole e dei gruppi partecipanti. Nel cartellone della manifestazione saranno inoltre eventi, doni e giornale speciali ad ingresso gratuito ed aperti alla partecipazione di tutti.

Martedì 21 aprile ha luogo una speciale GIORNATA DELLA LEGALITÀ che vede come ospiti Antonio Loffredo (Parroco Rione Sanità di Napoli), Mario Gelardi (Direttore Artistico Nuovo Teatro Sanità di Napoli), e Daniela Paparella (Dirigente Scolastico Scuola Media “C.Poerio” di Napoli) cui segue lo spettacolo “FUORI. Quando i ragazzi escono da Nisida” di Mario Gelardi a cura del Nuovo Teatro Sanità.

Mercoledì 22 aprile si parla di Officina Teatro Università con i professori Enrico Pulsoni (Accademia Belle Arti di Macerata), Maria d’Ambrosio (Suor Orsola Benincasa di Napoli), Davide Petullà (Accademia Belle Arti di Brera di Milano), Patrizia David (Università di Camerino) e con l’Associazione Culturale Universitaria Gulliver di Ancona.

Venerdì 24 e sabato 25 aprile, due speciali giornate dedicate al centesimo anniversario della GRANDE GUERRA e al settantesimo della RESISTENZA in collaborazione con ANPI Associazione Nazionale Partigiani d’Italia cui prendono parte, tra gli altri, lo scrittore Paolo Rumiz che presenta il suo libro sulla grande guerra “Come cavalli che dormono in piedi” e la testimone di seconda generazione Miriam Rebhun autrice del libro “Due della Brigata”.

Giovedì 30 aprile appuntamento con la GIORNATA DELL’INTEGRAZIONE in collaborazione con Rete del Sollievo di Jesi e Ambito Territoriale Sociale IX, e la partecipazione dello scrittore Amara Lakhous autore di “La zingarata della verginella di via Ormea”, e di Pino Petruzzelli, regista e scrittore, per parlare del progetto “Non chiamarmi zingaro”.

Venerdì 1 maggio alle ore 21 da Serra San Quirico Stazione a Serra San Quirico paese ha luogo una grande festa itinerante aperta a tutti, dal titolo SERRA SENSORIALE, a cura dello staff dell’ATGTP.

Lunedì 4 maggio speciale GIORNATA EUROPA, incontro e performance con Gramar School “Svetozar Markovi?” di Niš (Serbia), Centro Culturale per bambini “Bajram Tushi” di Valona (Albania), IIS “Valceresio” – Bisuschio (VA, Italia).

Martedì 5 maggio dopo lo spettacolo di teatro ragazzi “Robinson Crusoe” della compagnia Teatro Pirata, appuntamento con Remo Rostagno, uno del padri dell’Animazione Teatrale, autore del libro “Manifesto per una rivoluzione della scuola”, e con la scrittrice Loredana Perissinotto.

Giovedì 7 maggio GIORNATA SPECIALE: NATURALMENTE TEATRO nel corso del quale viene presentato il Premio Nazionale Un Libro per l’Ambiente, un progetto promosso da Legambiente e da La Nuova Ecologia. Vi prendono parte: Vanessa Pallucchi, Presidente Nazionale di Legambiente Scuola e Formazione; Tito Vezio Viola, responsabile nazionale del Progetto Premio Nazionale Un Libro per l’Ambiente; Francesca Pulcini, vice-presidente di Legambiente Marche ONLUS; Massimiliano Scotti, Direttore Parco Regionale Gola della Rossa Frasassi; Renzo Stroppa, Vice Presidente Unione Montana Esino Frasassi.

Sabato 9 maggio ore 21 SERATA FINALE. Performance, giochi teatrali, segnalazioni a scuole e gruppi con buffet finale, e presentazione del personaggio guida 2015- 2016.

 

 

 

INFO:

ATGTP Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata – via Roma 11 – 60048 Serra San Quirico (AN) 0731.86634

http:// www.teatrogiovani.eu

atg@teatrogiovani.com

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com