dal Piceno

dal Piceno
Ordinanze Viabilità, riaperte altre due strade provinciali
06-05-2015

Chiusa per pericolo frana la S.P. n.15 Castel di Lama

L’Amministrazione Provinciale ha disposto la chiusura al transito della strada provinciale n.15 Castel di Lama, al Km. 9+000, nel territorio del Comune di Appignano del Tronto. L’ordinanza si è resa necessaria, in via cautelativa e per garantire la pubblica incolumità, a causa del sopravvenuto stato di pericolo derivante da una frana che ha interessato la carreggiata. Il provvedimento resta in vigore fino alla messa in sicurezza e ripristino della normalità e il traffico veicolare sarà deviato sulla S.P. 220 San Martino.

Il Servizio Viabilità dell’Ente comunica che è stata invece riaperta al transito la S.P. n.80 Scalelle, al Km. 2+650, in territorio del Comune di Roccafluvione per l’esecuzione dei lavori di sistemazione del dissesto stradale che ne aveva determinato la temporanea chiusura alla circolazione a fini cautelativi. La Provincia ha anche provveduto a eseguire i necessari interventi di ripristino per la riapertura al traffico veicolare della strada provinciale n.142 Piana Santi S. Michele, al Km. 5+100, in corrispondenza di contrada da Sant’Imero, nei territori dei Comuni di Ripatransone e Massignano.

Formazione e Fondi Europei
Convegno Formazione e Fondi Europei
06-05-2015

Seminario Upi e Anci Marche ad Ascoli

L’Unione delle Province d’Italia (UPI) e l’Anci Marche hanno organizzato per amministratori e personale una giornata di formazione sui Fondi Europei che si è svolta questa settimana nella Sala delle Ragione di Palazzo dei Capitani. Si tratta di un’attività istituzionale indifferibile ed indispensabile per attingere alle risorse comunitarie della nuova programmazione 2014 – 2020.

In particolare, il seminario è stato tenuto dal consulente specializzato alle infrastrutture Piero Atella e si è incentrato sulle “Smart Cities”, intese come definizione di spazi urbani e territoriali caratterizzati non più non solo dalla presenza di infrastrutture digitali, ma anche da un nuovo ruolo del capitale umano, sociale e relazionale come combinazione di crescita eco-sostenibile.

Proprio sulle pratiche dello sviluppo sostenibile ricollegabili alle Smart Cities, i Servizi Politiche Comunitarie e Ambiente della Provincia avevano suggerito, nell’ambito del progetto “Reccomend”, tra le soluzioni innovative la realizzazione di bandi con “voucher scheme” ossia la possibilità per aziende ed operatori delle città e dei territori di avvalersi tramite questa forma di professionisti in grado di individuare nelle imprese richiedenti soluzioni e pratiche eco-sostenibili.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com