La Cna prosegue il suo impegno per trasformare le imprese del Piceno in impreso “2.0”

La Cna prosegue il suo impegno per trasformare le imprese del Piceno in impreso “2.0”

LA CNA PER LE IMPRESE DEL FUTURO, DIGITALIZZAZIONE, INNOVAZIONE E FATTURAZIONE ELETTRONICA. LE NUOVE OPPORTUNITA’ DI FINANZIAMENTO PER MICRO E PICCOLE AZIENDE DEL PICENO: ULTIMI GIORNI UTILI

 

Ascoli Piceno – Digitalizzazione e innovazione tecnologia: nuovi incentivi, sotto forma di veri e propri “buoni acquisto” spendibili da micro e piccole imprese. “Un’opportunità fondamentale per le nostre aziende – spiega Francesco Balloni, direttore della Cna Picena – per le nostre aziende che hanno grande bisogno di innovare ma evidenti difficoltà sia a reperire i fondi necessari che le professionalità adeguate”. Il meccanismo premiale per le imprese sta negli ormai diffusi “voucher”. In questo caso le imprese possono utilizzarle sia per l’adozione di nuove tecnologie digitali, sia per l’acquisizione di consulenze e l’adozione di tecnologie per permettano di “lavorare” dati utilizzando la rete. “Le imprese interessate – precisa Massimo Capriotti – direttore provinciale di Fidimpresa Marche – posso finanziare in questo modo processi di innovazione aziendale, acquistare sistemi e servizi di consulenza informatica, strumenti in grado di garantire copyright, tracciabilità dei prodotti ed etichettature, marketing nazionale e internazionale”.

“In un territorio come il nostro – conclude il presidente Cna, Luigi Passaretti – in cui ancorala metà delle piccole imprese utilizza le nuove tecnologie, e persino le semplici email, come strumento ancora occasionale, queste linee di finanziamento sono importantissime. Sia per la sopravvivenza delle imprese che per la collocazione nel mondo del lavoro di giovani qualificati ma che stentano a trovare una loro collocazione nelle imprese”. L’intervento agevolato sarà concesso sotto forma di contributo a fondo perduto mediante lo strumento dei “Voucher”, tramite procedura a sportello. Si tratta di “buoni” di dimensioni limitate cumulabili tra loro fino ad un importo non superiore a 60mila Euro di cui 20mila per le tecnologie digitali e 40mila per i processi di innovazione aziendale. Le imprese possono utilizzare questi voucher come “buoni” per acquistare beni e/o servizi da aziende private o centri di innovazione e di trasferimento tecnologico aventi sede legale in Italia o all’estero.

Considerando che l’attivazione di questa linea di finanziamento è “a sportello” e che questi sono gli ultimi giorni utili per presentare le relative domande, Cna di Ascoli Piceno e Fidimpresa Marche invitano tutte le imprese interessate a rivolgersi immediatamente presso gli uffici dell’Associazione di Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto per avere tutte le informazioni necessarie e avviare le pratiche relative.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com