Natalino Bartolomei, “Ciù Ciù: una storia di Vino nelle Marche”

Natalino Bartolomei, “Ciù Ciù: una storia di Vino nelle Marche”

LE VICENDE DI FAMIGLIA E L’ORIGINE DELL’AZIENDA NEL LIBRO DEL SUO FONDATORE

 

 

 

È stato presentato a Offida il libro scritto da Natalino Bartolomei con una cerimonia a cui hanno partecipato Enzo Iacchetti, Massimiliano Ossini e il Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli

 

 

Il mio pensiero fisso era sempre lo stesso: poter tornare a lavorare le vigne.

Ero pazzo per le viti, ero appassionato del vino”

(Natalino Bartolomei)

 

Offida – Ciù Ciù non è solo un soprannome, un marchio identificativo, un’azienda sviluppatasi nel corso degli anni. Ciù Ciù è soprattutto storia, passione, vita. È la memoria di un territorio e di un’impresa vitivinicola. È il trascorso emozionante di una famiglia. È l’amore per le vigne e per il proprio territorio d’origine. È una realtà che emerge impetuosa dal racconto del suo fondatore Natalino Bartolomei.

Di tutto questo si parla nel libro intitolato “Ciù Ciù, una storia di vino nelle Marche” (Capponi Editore) che è stato presentato a Offida (AP) sabato 27 giugno, nella splendida cornice del Teatro Serpente Aureo, nell’incantevole Piazza del Popolo.

Durante una suggestiva cerimonia condotta da Massimiliano Ossini, Enzo Iacchetti, da anni grande amico della famiglia Bartolomei, ha incantato la platea leggendo alcuni passi del libro.

Per l’occasione, sono intervenuti a dare il loro saluto il Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, il Vice Presidente Anna Casini ed il Sindaco di Offida Valerio Lucciarini De Vincenzi, in un teatro gremito in ogni ordine di posti.

Il momento più commovente per l’autore Natalino, che ha suscitato i più grandi applausi, è stato quando i suoi nipotini sono saliti a sorpresa sul palco per regalargli dei fiori.

Al termine dell’evento in teatro si è tenuta un’esclusiva cena di gala presso l’Enoteca Regionale Vinea.

Nel libro, pagina dopo pagina, Natalino Bartolomei si pone come un cantastorie che rievoca ricordi lontani, antiche usanze, vecchi saperi, usi e tradizioni che hanno caratterizzato l’economia agricola marchigiana degli ultimi decenni.

È attraverso i ricordi delle proprie vicende familiari, infatti, che il fondatore di Ciù Ciù racconta curiosità sulla civiltà contadina, come la dura vita del mezzadro o le difficoltà di un’intera comunità alle prese con la quotidiana lotta per migliorare la propria condizione economica.

Non mancano note di colore legate allo sviluppo dell’azienda e all’origine del soprannome di famiglia (Ciù Ciù) – un “nome strano” come lo definì un cronista locale – divenuto poi anche un marchio di successo che non ha mai smesso di destare interesse.

Il libro è arricchito da una galleria fotografica d’epoca ed è stato tradotto anche in lingua inglese.

Natalino Bartolomei con il sindaco di Offida Lucciarini ed il Presidente della Regione Marche Ceriscioli
Natalino Bartolomei con il sindaco di Offida Lucciarini ed il Presidente della Regione Marche Ceriscioli

SCHEDA

Questo libro è il racconto autobiografico della vita di Natalino Bartolomei, il fondatore dell’impresa agricola Ciù Ciù di Offida, cittadina della provincia di Ascoli Piceno. In queste pagine sono ripercorse non solo le vicende della sua famiglia, ma anche quelle della nascita e dello sviluppo di una delle prime aziende vitivinicole delle Marche e, più in generale, delle tradizioni di un intero territorio: il Piceno. L’interesse di questa storia non risiede soltanto nel suo essere un racconto autentico, non certo autocelebrativo, di un percorso personale e professionale fatto di successi, e soprattutto di duri sacrifici, ma anche nel rappresentare un piccolo contributo alla ricostruzione della storia di quella cultura vitivinicola che, da sempre, ha contraddistinto l’economia e l’identità marchigiana”.

(il curatore Gianluca Vagnarelli)

L’AZIENDA

L’azienda vitivinicola biologica Ciù Ciù nasce nel cuore delle colline picene, nelle Marche, nell’area di produzione del Rosso Piceno Superiore e si estende su oltre 130 ettari. Fondata nel 1970 dai coniugi Natalino ed Anna, l’azienda è oggi gestita dai figli Massimiliano e Walter Bartolomei. I loro vini sono espressione autentica dell’impegno e della tradizione vinicola dell’azienda, frutto di ricerca e qualità sia in vigna che in cantina, ma anche di un ecosistema viticolo naturale di qualità con un “terroir” unico ed insostituibile.  

Enzo Iacchetti
Enzo Iacchetti
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com