Torna il sostegno per anziani non autosufficienti

San Benedetto del Tronto – Anche quest’anno i Comuni dell’Ambito Sociale Territoriale n.21 (San Benedetto del Tronto, Acquaviva Picena, Carassai, Cossignano, Cupra Marittima, Grottammare, Massignano, Monsampolo del Tronto, Montalto delle Marche, Montefiore dell’Aso, Monteprandone, Ripatransone) concedono contributi economici per le famiglie che svolgono assistenza ad anziani non autosufficienti, senza aiuti esterni o con assistente domiciliare privata.

COS’È L’ASSEGNO DI CURA

È un contributo economico di durata annuale, destinato alle persone anziane non autosufficienti che vivono sole o presso un nucleo familiare.

A COSA SERVE.

A favorire la permanenza o il ritorno in famiglia e nel proprio contesto di vita dell’anziano non autosufficiente, attraverso il potenziamento complessivo del sistema delle cure domiciliari.

QUALI SONO I REQUISITI DI ACCESSO.

a) aver compiuto i 65 anni di età alla data di scadenza dell’avviso pubblico;

b) essere dichiarati non autosufficienti con certificazione di invalidità civile pari al 100% e usufruire di indennità di accompagnamento;

c) essere residente, nei termini di legge, in uno dei Comuni dell’Ambito Territoriale Sociale 21;

d) beneficiare di interventi assistenziali gestiti direttamente dalla famiglia o da assistenti domiciliari privati (con contratto di almeno 25 ore, laddove l’anziano sia privo di una rete familiare di assistenza).

COME E QUANDO FARE DOMANDA

La domanda deve essere redatta su apposito modello e consegnata presso il protocollo del Comune di San Benedetto del Tronto entro il 21 agosto 2015.

COME VIENE REDATTA LA GRADUATORIA

L’ATS 21 predispone una graduatoria provvisoria in base ai valori ISEE risultanti dalle domande pervenute, cui seguirà una fase di valutazione complessiva del carico assistenziale a cura dell’assistente sociale del P.U.A., previa visita domiciliare presso l’anziano, al fine di verificare l’effettiva sussistenza delle condizioni di accesso al contributo.

QUAL É L’ENTITÁ DELL’ASSEGNO DI CURA

L’entità dell’assegno di cura è di € 200,00 mensili. L’assegno sarà erogato di norma con cadenza quadrimestrale, previa sottoscrizione di un “patto” di assistenza domiciliare che individuerà i rispettivi impegni tra le parti a garanzia della realizzazione degli interventi assistenziali previsti.

Gli interessati potranno richiedere maggiori informazioni, il Bando integrale e i modelli di domanda presso:

  • PUNTO UNICO DI ACCESSO (PUA):

  • presso il Distretto di San Benedetto del Tronto dell’Area Vasta 5 Asur Marche, Via Romagna n.7 tel.0735/793632 nei seguenti giorni: martedì, mercoledì e venerdì dalle ore 09.00 alle ore 13.00;

  • presso l’Ambito Territoriale Sociale 21 al secondo piano del Comune di San Benedetto del Tronto in viale De Gasperi n. 124 tel. 0735/794341 nei seguenti giorni: lunedì dalle 10.00 alle 13.00 e il martedì e giovedì dalle 16.00 alle 18.00;

  • Servizi Sociali dei Comuni di San Benedetto del Tronto, Acquaviva Picena, Carassai, Cossignano, Cupra Marittima, Grottammare, Massignano, Monsampolo del Tronto, Montalto delle Marche, Montefiore dell’Aso, Monteprandone, Ripatransone;

  • U.R.P. – Uffici Relazioni con il Pubblico dei Comuni dell’ATS 21;

  • Sito Internet dell’ATS 21 – www.comunesbt.it/ambitosociale21




Danzando per le Marche

2015-07-02 –

DAL 1 LUGLIO SONO IN VENDITA I BIGLIETTI PER LA NOTTE DELLA STELLA

NON PERDERE L’APPUNTAMENTO CON LA SPLENDIDA ALESSANDRA FERRI IL 28 LUGLIO A CIVITANOVA DANZA!

Copyright Roberto Ricci  Alessandra FerriHerman Cornejo

 

Per Alessandra Ferri la ripresa del suo cammino teatrale ha coinciso con la totale presa di coscienza del suo destino di danzatrice. Dell’esserlo intimamente cuore, corpo, anima. Da questa necessità nasce Evolution, progetto che fin dal titolo gioca appunto sul doppio binario: quello dell’ evoluzione di un’arte e quello di una trasformazione di un’artista.

 

martedì 28 luglio ore 21.30

Civitanova Marche Teatro Rossini

ALESSANDRA FERRI con HERMAN CORNEJO

EVOLUTION
danzano assieme a
Tobin del Cuore, Craig Hall, Daniel Proietto, Jonathan Alsberry, William Briscoe, Jonathan Fredrickson, Johnny McMillan, Jeremy Jae Neal

 

INFO BIGLIETTI QUI

INFO 0712072439 – 0733812936 www.civitanovadanza.it

 




CheCaldoCheFa, i consigli dell’Inrca per anziani e famiglie

Ancona, 2015-07-03 – Con l’arrivo dell’anticiclone Flegetonte dall’Africa è prevista un’ondata di caldo che alzerà le temperature oltre i 35 gradi, con picchi anche di 37-38 gradi e disagi anche di notte. Il punto di primo intervento dell’INRCA di Ancona è pronto ad affrontarla con il supporto delle altre Unità Operative. Con il caldo estivo aumentano i disagi per le persone fragili. Il calore eccessivo amplifica la fatica percepita e causa svogliatezza e sonnolenza. Gli anziani con patologie croniche (cardiovascolari, diabete, insufficienza renale, Parkinson) o mobilità ridotta rischiano la disidratazione più facilmente, perché non sentono o non riescono a comunicare la sensazione di sete a causa della minore efficienza del sistema termoregolatore. E’ bene quindi tenere sotto controllo sintomi come confusione mentale e agitazione, oltre all’aumento della temperatura corporea. In caso di emergenza è possibile chiamare il Punto di Primo Intervento INRCA (071 800 3502), attivo 24 ore su 24.

Ma cosa fare per affrontare al meglio l’afa? Bere almeno un litro e mezzo di acqua fresca al giorno (circa otto bicchieri) e limitare bevande gassate, alcoliche e caffè. Da evitare anche le bibite ghiacciate, che danno una falsa sensazione di sollievo e rischiano di creare congestioni. A tavola, privilegiare una dieta di carni bianche o pesce, latticini freschi e primi piatti leggeri. Da evitare gli alimenti troppo elaborati, piccanti o fritti. Assumere almeno cinque porzioni di frutta e verdura, che aiutano a combattere la disidratazione.

Meglio non uscire nelle ore più calde (dalle 11:00 alle 18:00) e fare i lavori domestici nelle prime ore del mattino o nel tardo pomeriggio. Indossare vestiti di cotone o lino, chiari e non aderenti. In assenza di aria condizionata o ventilatore, arieggiare gli ambienti durante le ore più fresche e oscurarli con tende o tapparelle quando il sole si fa cocente.

Importante è non isolarsi e mantenere durante il giorno un contatto, anche telefonico, con un familiare, un vicino o un amico.

Per chi assiste

In caso di malattie che richiedono l’assunzione di numerosi farmaci, non sospendere o iniziare una terapia senza prima consultare il medico e conservare i medicinali deperibili in frigorifero. Meglio tenere una bottiglia d’acqua o un bicchiere sempre in vista, in cucina o sul comodino

In caso di colpo di calore

In seguito ad una prolungata esposizione al sole si possono avere sintomi come malessere generale, mal di testa, nausea, vertigini e febbre anche fino a 40°. In questi casi è necessario contattare al più presto il medico di famiglia o, se non raggiungibile, la guardia medica. Il colpo di calore è molto frequente anche negli ambienti chiusi. Nel frattempo, è consigliabile rimanere in una stanza fresca e ventilata. 




Biumor 2015: tutte le opere selezionate

TOLENTINO – Dopo due giorni di serrato confronto sono 73 i lavori selezionati dalla prestigiosa giuria di questa 28° edizione della Biennale Internazionale dell’Umorismo nell’Arte. I giurati – che si sono riuniti nelle scorse settimane – si sono dovuti orientare tra le oltre 500 opere giunte da tutto il mondo per aggiudicarsi il “Premio Città di Tolentino”, sul tema “Morire dal Ridere”, e il “Premio Luigi Mari”, dedicato all’arte della caricatura.

Queste opere ci regalano una prospettiva inedita sul modo in cui gli artisti contemporanei si stanno interrogando sul diritto di satira – ha dichiarato Evio Hermas Ercoli, direttore della Biennale – l’arte sta combattendo la battaglia per la libertà con le armi della bellezza e dell’ironia”.

Siamo ben felici della longeva credibilità della nostra manifestazione – ha aggiunto il Sindaco di Tolentino Giuseppe Pezzanesi – che ritrova anche le migliori firme della caricatura oltre a tante opere di qualità e significato, che non mancheranno di farci riflettere, sempre con il sorriso”.

Marco-Marilungo

Marco-Marilungo

Politica, religione, tragica ironia le tematiche più affrontate dagli artisti, così come non è mancato il costante riferimento a Charlie Hebdo, ormai simbolo di una libertà di satira sempre più compromessa dalla paura e dal conflitto.

Tra i personaggi bersaglio dell’irriverenza dei caricaturisti in concorso nuove e vecchie icone della musica, della religione e della politica internazionale. Troviamo infatti un carnet estremamente variegato: da Hitler a Vandana Shiva, fino a un attualissimo Mark Zuckemberg, non mancano incursioni nella letteratura (Garcia Marquez, l’autore di 100 anni di solitudine) e nel mondo del calcio (con la caricatura di Paul Pogba, giocatore della Juventus).

I lavori selezionati saranno esposti dal 28 agosto al 27 settembre 2015 negli splendidi spazi del Castello della Rancia di Tolentino – recentemente segnalato come una delle eccellenze tripadvisor del nostro territorio – che dal 28 al 30 agosto tornerà anche a essere lo scenario di #oppureridi, il festival dedicato alla filosofia dell’umorismo realizzato in collaborazione con Popsophia, giunto quest’anno alla sua terza edizione.

In attesa di scoprire gli artisti vincitori, che verranno annunciati nel mese di luglio, l’elenco completo delle opere selezionate per l’esposizione è disponibile sul sito della Biennale www.biumor.it




Al via la nona edizione del Festival Artisti Vaganti

-FESTIVAL ARTISTI VAGANTI 2015-

-9° FESTIVAL ARTISTI VAGANTI-
San Benedetto del Tronto – Al via la nona edizione del festival Artisti Vaganti nella città rivierasca di San Benedetto del Tronto, questo fine settimana, organizzato dall’associazione Arte Viva  per il Comune e patrocinato da Assoartisti dell’Adriatico e Confesercenti, due giorni di spettacoli e divertimento. Si inizia sabato sera in centro città zona pedonale, tra Piazza Matteotti, via Montebello e viale Secondo Moretti dove si alterneranno artisti giocolieri, clown, trampolisti, bollisti e tanti altri; sarà presente entrambi i giorni un punto Clown di corsia della Chimaera Association dove si regaleranno palloncini a tutti.
La giornata di domenica, ricca di iniziative e novità, prevede una programmazione che avrà inizio alle ore 17:00 con giochi, laboratori e spettacoli in spiaggia presso il giardino dei bambini sul lungomare Europa a Porto d’Ascoli, il pomeriggio sarà pieno di sorprese aspettando il conto alla rovescia delle 18:30 per un Color Mob con polveri di colore atossica, anallergica ed eco-friendly. Il pomeriggio termina con una sessione di Yoga della Risata ed alle 21:00 inizierà una serata sensazionale, con una selezione di spettacoli a cura di Artisti internazionali made in Marche. la direzione artistica a cura di Andrea Mariani offrirà anche quest’anno alla città un evento speciale, pieno di colori e una energia speciale per l’inizio della stagione estiva non può essere che di buon auspicio.



Il Grottammare Calcio e Vecchiola ancora insieme

Grottammare, 2015-07-03 – Si è tenuta ieri nella sede sociale di via San Martino l’assemblea dei soci del Grottammare Calcio 1899 nella quale si è programmata la stagione sportiva 2015-16.

La società ha rinnovato la fiducia al direttore sportivo Sebastiano Vecchiola nominandolo responsabile dell’area tecnica della stessa (prima squadra, settore giovanile, scuola calcio). Suo compito sarà organizzare tutto lo staff tecnico.

Queste le prime dichiarazioni del direttore: “Sono contento di poter continuare il progetto Grottammare Calcio. Ho potuto constatare in questi anni di far parte di un progetto importante ma soprattutto con persone serie. Del resto anche io nella costruzione delle squadre confido prima di tutto sugli uomini poi sui calciatori. A breve presenteremo tutto l’organico del Grottammare Calcio stagione 2015-16″.




Master Group Sport Lega Volley Summer Tour alla Beach Arena

A San Benedetto del Tronto il 22mo Campionato Italiano.
Le formazioni e il programma gare

San Benedetto del Tronto, 2015-07-03 – Caccia al tricolore nella seconda tappa del Master Group Sport Lega Volley Summer Tour, il circuito itinerante di Sand Volley 4×4 che coniuga lo spettacolo della pallavolo femminile di Serie A e l’intrattenimento sulle più belle spiagge italiane. La Beach Arena di San Benedetto del Tronto ospiterà nel weekend del 4-5 luglio la 22^ edizione del Campionato, un titolo che da quattro anni è cucito sulle maglie di Urbino: la Zeta System vi.ri di Pasquale Moramarco, detronizzata domenica scorsa in Coppa Italia dalla Pomì Casalmaggiore, rispolvera ai nastri di partenza Kenny Moreno Pino, una delle atlete più determinanti sulla sabbia. Le rosa di Marco Botti rispondono con Valeria Caracuta al palleggio e Giulia Pascucci in attacco, entrambe reduci dall’esperienza con la Nazionale agli European Games di Baku.

Oltre alle due favorite per la conquista dello Scudetto, quattro formazioni tenteranno di raggiungere uno dei gradini del podio. Se la NTT Forlì si ripresenta grossomodo con la stessa formazione che ha Lignano Sabbiadoro ha addentato il terzo posto, le altre tre ci provano con altre armi: la Volalto Caserta inserisce le braccia potenti della croata Sonja Percan, il Saugella Summer Team Monza rinforza ricezione e attacco con Natalia Viganò e soprattutto il Volley Pesaro chiama a supporto una fuoriclasse del calibro Serena Ortolani, Campionessa d’Italia indoor con Casalmaggiore.

Sabato dalle 10.30 i match dei gironi eliminatori, compilati sulla base dei risultati della prima tappa. Il Lungomare Trieste vivrà di volley fino a sera, quando si conosceranno i nomi delle semifinaliste. Domenica mattina, appunto, le semifinali, mentre nel pomeriggio le finali per il 3°-4° e la finalissima alle 17.30. Le due gare della domenica pomeriggio saranno riprese dalle telecamere di Rai Sport e trasmesse in differita su Rai Sport 1 mercoledì 8 luglio alle 18.45 e in replica alle 0.30 dello stesso giorno.

Energia e agonismo in campo, entusiasmo e passione fuori. Per il terzo anno consecutivo il Lega Volley Summer Village diviene il centro della vitale cittadina della Riviera delle Palme: la musica e l’animazione di Radio Italia, i tornei amatoriali di TIM, i gustosi aperitivi con i prodotti Beretta e XS Power Drink, giochi e gadget per tutte le età. Un palinsesto di attività coinvolgenti, dalla prima mattinata e fino al tramonto, rigorosamente gratuite.

In occasione del Master Group Sport Lega Volley Summer Tour 2015, torna sulle spiagge dell’evento la Volley TIM Cup ‘Summer Tour’. Le giovani pallavoliste degli oratori del territorio si sfideranno, ogni domenica, in un torneo di Sand Volley 4×4 sugli stessi campi in cui si cimenteranno le stelle della Serie A.

Tutte le informazioni sul Master Group Sport Lega Volley Summer Tour sono disponibili qui. Anche i social network della Lega Pallavolo Serie A Femminile seguiranno l’evento in tutte le sue sfaccettature: risultati in tempo reale, news, fotografie, video e curiosità su Facebook, Twitter, Instagram e Dailymotion. Infine sul profilo ufficiale Flickr le immagini più belle della seconda tappa, liberamente utilizzabili previa citazione del credito ‘Cavalli per LVF’.
22° Campionato Italiano: le formazioni partecipanti
Girone A
Pomì Casalmaggiore: Veronica Bisconti, Valeria Caracuta, Giulia Pascucci, Rebecca Perry, Giulia Pisani, Diletta Sestini. All.: Marco Botti.
Volalto Caserta: Giusy Astarita, Federica Barone, Silvia Bussoli, Maria Luisa Cumino, Angela Gabbiadini, Sonja Percan. All. Giancarlo Chirichella.
Saugella Summer Team Monza: Federica Biganzoli, Serena Moneta, Tereza Rossi Matuszkova, Francesca Saveriano, Natalia Viganò. All.: Riccardo Fenili.

Girone B
Zeta System vi.ri. Urbino: Margaret Altomonte, Luciana Do Carmo, Chiara Ferretti, Alessia Ghilardi, Kenny Moreno Pino. All.: Pasquale Moramarco.
NTT Forlì: Giulia Agostinetto, Flavia Assirelli, Laura Delli Quadri, Geraldina Quiligotti, Federica Tasca, Alessandra Ventura. All.: Giovanni Tassani.
Volley Pesaro: Martina Bordignon, Isabella Di Iulio, Caterina Gioia, Serena Ortolani, Sara Zannini. All.: Matteo Bertini.

22° Campionato Italiano: gli arbitri
Direttore tecnico: Giampiero Perri.
Arbitri: Vincenzo Carcione (RM), Matteo Frattone (PE), Andrea Rossetti (AN), Alessandro Tucci (PE).

22° Campionato Italiano: il programma gare
Fase a gironi
Sabato 4 luglio ore 10.30
Girone A: Pomì Casalmaggiore – Saugella Summer Team Monza (Gara 1)
Girone B: Zeta System vi.ri. Urbino – Volley Pesaro (Gara 2)
Ore 11.30
Girone A: Volalto Caserta – Perdente Gara 1
Girone B: NTT Forlì – Perdente Gara 2
Ore 16.30
Girone B: NTT Forlì – Vincente Gara 1
Girone A: Volalto Caserta – Vincente Gara 2

Fase a incroci
Ore 17.30
2^ Gir. A – 3^ Gir. B (Gara 7)
2^ Gir. B – 3^ Gir. A (Gara 8)

Fase finale
Domenica 5 luglio ore 9.30
Perdente Gara 7 – Perdente Gara 8 (Finale 5°-6° posto)
Ore 10.30
1^ Gir. B – Vincente Gara 7 (Gara 10)
Ore 11.30
1^ Gir. A – Vincente Gara 8 (Gara 11)

Ore 16.30
Perdente Gara 10 – Perdente Gara 11 (Finale 3°-4° posto)
Ore 17.30
Vincente Gara 10 – Vincente Gara 11 (Finale 1°-2° posto)

22° Campionato Italiano: la formula
Le formazioni in gara sono suddivise in due gironi secondo un ranking che tiene conto dei risultati ottenuti nella tappa di Lignano Sabbiadoro. Le prime classificate dei due gironi all’italiana (2 punti per la vittoria con qualsiasi risultato, 0 per la sconfitta) si qualificano alle semifinali, mentre le seconde e le terze affrontano una fase a incroci per definire le altre due semifinaliste. Domenica mattina le semifinali, mentre nel pomeriggio le finali 3°-4° posto e 1°-2° posto.

Campionato Italiano: l’albo d’oro
1994 Fincres Roma (Turetta – Solazzi)
1995 Olimpia Teodora Ravenna (Gattelli – Bertini)
1996 Pantravel Bari (Nascimento, Ricci, Cataldo, Parenzan, Calabrese)
1997 Idrosalt Cislago (Manzoni, Mariani, Poser, Seragiotto, Bettas)
1998 Biasia Vicenza (Lombardi, Mazzoli, Paggi, Saporiti, Wiegers)
1999 Romanelli Firenze (Oliveira, Cervera, De Luca, Medeiros, Toldo)
2000 Goldnet Vicenza (Alves Gomes, Celani, Costa De Conceicao, Dirickx, Paccagnella)
2001 Romanelli Firenze (Mari, Costa de Conceicao, Wagner, Savostianova, Poggi)
2002 Cia Minetti Vicenza (Costa de Conceicao, Folle, Mari, Paccagnella, Rosso)
2003 Medinex Modena (Wagner, Cicolari, Serena, Piacentini, Golinelli)
2004 Pema Corplast Corridonia (Giogoli, Cella, Alberghini, Vecchi, Ferranti)
2005 Ecotech Volley 2002 Forlì (Moreno Pino, De Moraes An, Poli, Vecchi, Petrucci)
2006 Nissan Aragona (Parisi, Costa De Conceicao, Boteva, Ivanova Stoyanova, Deneva Nikolaeva)
2007 Rio Yachting Aragona (Licciardello, Deneva Nikolaeva, Lo Iacono, Boteva, Ivanova Stoyanova)
2008 Atelier Dolce Vita Santeramo (Bocca, Arnoldi, Peluso, Sestini, Cella)
2009 Sorbini Scavolini Beach Volley Pesaro (Lunghi, Mari, Moreno Pino, Saccomani, Wagner)
2010 Sicilconad Rio Bum Bum Aragona (Boteva, Caruso, De Moraes, Deneva Nikolaeva, Ivanova Stoyanova, Maiello)
2011 Tradeco Banca Marche Urbino (Krasteva, Moreno Pino, Sestini, Sorokaite, Tanturli)
2012 Tradeco Urbino (Caracuta, Cella, Moreno Pino, Santini, Sestini)
2013 Domar Ecolav Urbino (Altomonte, Caracuta, Carocci, Lo Cascio, Moreno Pino, Wagner)
2014 Ecolav Urbino (Altomonte, Carocci, Carraro, Fanzini, Moreno Pino, Sorokaite)




da Giulianova

2015-07-03

Inaugurata la nuova ciclabile di Lungomare Spalato.

L’assessore regionale Dino Pepe elogia Giulianova, primo Comune in Abruzzo ad aver impiegato i fondi del progetto bike to coast.

 

Oggi, dal Salinello al Tordino, esiste una pista ciclabile a disposizione dei cittadini e dei turisti. E Giulianova è il primo, e ancora l’unico Comune in Abruzzo, ad aver utilizzato i fondi messi a disposizione per il progetto Bike to Coast al cui finanziamento la nostra città, inizialmente esclusa, venne ammessa il 2 aprile del 2014 grazie al mio impegno e a quello dell’allora assessore Archimede Forcellese”.

Ha esordito così il sindaco Francesco Mastromauro al momento del taglio del nastro della nuova ciclabile, il cui progetto esecutivo è stato approvato il 9 gennaio scorso, mentre l’aggiudicazione provvisoria si era avuta il 6 febbraio dandosi quindi avvio all’intervento il 9 marzo scorso.

La nuova ciclabile, 650 metri con un segmento di collegamento di 110 metri su piazza del Mare dal Lungomare monumentale, è il frutto di un gioco di squadra, nel quale è intervenuto l’apporto di molti soggetti; dall’assessore Nello Di Giacinto al dirigente Maria Angela Mastropietro; dal progettista, l’architetto Guido Iampieri, alla ditta Di Eleuterio di Teramo al geometra Alfonso Falà, che ha curato gli aspetti riguardanti la sicurezza. Qualcuno ha sostenuto che la creazione della pista ha ristretto la carreggiata. Ciò è falso. La pista occupa gli stessi spazi degli stalli sosta prima esistenti. Nulla si è tolto e nulla si è aggiunto. Si ricorderanno anche le polemiche per l’eliminazione, lungo il marciapiedi, dei pini. Ho già detto, e lo ripeto, che ciò era inevitabile. Gli esperti forestali avevano infatti detto che i pini, oltre ad interferire con la ciclabile, avrebbero creato problemi di stabilità biologica e strutturale qualora si fosse proceduto al taglio delle radici che, è noto, avevano sollevato il terreno creando pericolosissimi dossi. Ma, come più volte ribadito, i pini sarebbero stati sostituiti con altre essenze meno invasive, in accordo con la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici. Ed infatti i pini sono stati sostituiti con i lecci. Mentre le palme, aggredite dal punteruolo rosso, verranno rimpiazzate da altre del tipo Washington, immuni dall’aggressione del terribile coleottero. Quanto al ripristino della ciclabile erosa dalla piena del Tordino del marzo 2011, i lavori prenderanno avvio a settembre, dopo il completamento degli interventi in corso per il ripristino degli argini fluviali”.

L’assessore regionale al Cicloturismo Dino Pepe, presente alla cerimonia, ha elogiato il Comune di Giulianova per la realizzazione dell’opera, che oltretutto prevede una riqualificazione del tratto esistente sul Lungomare monumentale e di piazza Dalmazia. Progetto già approntato dall’Amministrazione ma il cui è avvio è condizionato dalla disponibilità delle risorse economiche che il sindaco spera di ottenere con la concessione del bonus di 500 mila euro previsto dalla Regione per i Comuni che per primi hanno aperto i cantieri delle ciclabili. “C’è da fare davvero i complimenti al sindaco Mastromauro, agli assessori ed ai tecnici”, ha dichiarato l’assessore Pepe, “essendo Giulianova il primo Comune abruzzese ad aver utilizzato i fondi per il completamento della ciclabile lungo il suo tratto costiero. Quanto al bonus di 500 mila euro per quei Comuni virtuosi che, come Giulianova, hanno con sollecitudine dato avvio ai cantieri delle ciclabili nell’ambito del Bike to Coast, un progetto assolutamente strategico, sarà nostra cura procedere, sulla scorta delle economie che avremo tra tutti gli impianti realizzati, all’assegnazione della premialità”.    

inaugurazione ciclabile

inaugurazione ciclabile

 Incontro in Comune con i vertici di Poste Italiane per risolvere le criticità.

Il sindaco Francesco Mastromauro ha ricevuto in Comune nel pomeriggio di ieri, 2 luglio, Ferdinando Vicini, responsabile Recapito Area Manager dell’Abruzzo e Molise, e Francesco Polidoro, direttore della Filiale di Teramo di Poste Italiane.

Oggetto dell’incontro i disservizi nel recapito della corrispondenza lamentati da alcuni cittadini ed evidenziati dal sindaco lo scorso 19 giugno in una nota ufficiale inviata allo stesso Polidoro.

Ho molto apprezzato che il responsabile RAM Vicini ed il direttore Polidoro – ha dichiarato il sindaco – non siano ricorsi alla consueta lettera di risposta ma abbiano voluto confrontarsi con me, venendo a Giulianova per esporre fatti, situazioni e questioni che hanno dato luogo a criticità nel recapito della corrispondenza relativamente ad alcune aree cittadine, in particolare lungomare Spalato, via Trieste e piazza Roma, ed altre zone della periferia. Sono stato però rassicurato sul fatto che la questione è ora sotto controllo, grazie soprattutto al distacco di portalettere da altri uffici a Giulianova in sostituzione di colleghi impediti per ragioni di salute. E’ da sottolineare, in termini altamente positivi, l’attenzione riservata alle esigenze cittadine e la forte prossimità dimostrata in concreto da parte dei vertici di Poste Italiane, rappresentati appunto da Ferdinando Vicini e Francesco Polidoro, che ringrazio e con i quali mi interfaccerò, ogni volta ve ne sarà necessità, sapendo di trovare in loro validi, attivi e collaborativi interlocutori”.

2015-07-02
Da oggi “Giulianova Patrimonio” in azione per la pulizia del sottopasso FS.

Il sindaco: “Interventi quotidiani anche per il sottopasso di via Nazario Sauro”.

 

Sono iniziate alle ore 6 di oggi, 2 luglio, per terminare alle 9 le operazioni di pulizia da parte di tre operatori della “Giulianova Patrimonio” del sottopasso pedonale della stazione ferroviaria, nel tratto in uscita su via Messina.

Come avevamo promesso”, dichiarano il sindaco Francesco Mastromauro e l’assessore all’Ambiente Fabio Ruffini, “sono state avviate, con affidamento alla “Giulianova Patrimonio”, le operazioni quotidiane di pulizia per ripristinare le condizioni igienico-sanitarie e di decoro del sottopasso ferroviario, nel tratto di competenza dell’amministrazione comunale. E analoghi interventi, pure tutti i giorni, saranno effettuati nel sottopasso di via Nazario Sauro. L’accordo sottoscritto con Rete Ferroviaria Italiana il 20 agosto dello scorso anno, è il caso di rammentarlo, prevede a carico di RFI non solo la manutenzione del tratto di sottopasso di loro competenza, ma anche la chiusura dei cancelli, posti all’estremità del sottopasso, nella fascia oraria compresa tra l’arrivo dell’ultimo treno notturno e la partenza del primo mattutino, impedendo così che venga abusivamente occupato. Sul punto abbiamo ovviamente sollecitato, più volte, Stefano Morellina della Direzione Territoriale Produzione di Ancona di RFI affinché si dia seguito a quanto stabilito nell’accordo perché altrimenti verrebbe vanificato ogni sforzo”.

Domani alle 11 inaugurazione della nuova ciclabile.

Presente anche l’assessore regionale Dino Pepe.

 

Verrà inaugurata domani, 3 luglio, alle ore 11, con punto d’incontro fissato nel lato sud di piazza del Mare, la nuova ciclo-pedonale tra i due molti del porto. Parteciperà all’inaugurazione anche l’assessore regionale al Cicloturismo Dino Pepe.

Lascito Parere: firmato oggi il contratto per l’affidamento dei servizi della RSA di Bivio Bellocchio.

Il sindaco: “Dopo un’attesa ventennale la telenovela è all’epilogo. Giulianova avrà finalmente un Centro per i malati di alzheimer di rilevanza regionale”.

Firmato oggi, 2 luglio, il contratto per l’affidamento dei servizi della RSA di Bivio Bellocchio, nota come “Lascito Parere”. Il 6 ottobre scorso, facendo seguito alla sentenza del 10 settembre in cui il Santuario della Beata Maria Vergine di Valle di Pompei era risultato soccombente nella causa intentata contro il Comune giuliese e la ASL di Teramo, il sindaco Francesco Mastromauro e il manager della ASL di Teramo, Roberto Fagnano, avevano effettuato un sopralluogo nella struttura insieme con i rappresentanti dell’associazione temporanea di imprese aggiudicatrice dei lavori, preannunciandosi la sottoscrizione del contratto per l’affidamento dei servizi.

Oggi abbiamo conseguito un obiettivo davvero storico. Il 2 luglio 2015, infatti, è un giorno destinato a passare alla storia perché dopo un’attesa ventennale la telenovela è giunta all’epilogo. Una vicenda lunga e tortuosa – dichiara il sindaco – iniziata il 7 gennaio 1981 quando Costanza Parere dispose che dopo la sua morte alcuni terreni e la villa di proprietà in prossimità della statale 16 andassero al Comune di Giulianova. A patto che entro 10 anni venissero realizzati, rispettivamente, una casa albergo per anziani intitolata al figlio Eurialo e, nell’immobile, una scuola materna intiolata all’altro figlio Giannino. In caso di inerzia da parte del Comune i beni sarebbero stati destinati al santuario di Pompei. La scuola materna non venne realizzata perché il Provveditorato agli studi non concesse il trasferimento di una sezione nella villa, ristrutturata dal Comune. Quanto alla casa per anziani, il Comune avviò tutte le procedure per mettere in condizione la Asl di iniziare l’opera, che nel 1996 approvò il progetto esecutivo per poi appaltare, due anni dopo, i relativi lavori, rallentati da una serie di intoppi burocratici e dal fallimento della ditta. Fatto sta che nel 2006, nonostante i lavori fossero stati realizzati nella misura del 76%”, prosegue il primo cittadino, “i religiosi citarono il Comune per inadempimento rivendicando i terreni. Il resto è una querelle giudiziaria che ha contribuito a rallentare le procedure, fino a quando si è giunti finalmente, grazie anche al decisionismo del manager Fagnano, a rendere possibile quello che per molti era rimasto solo un sogno nel cassetto o, come l’ho definita, una telenovela della quale non si vedeva l’ultima puntata. Oggi, lo ripeto, è un giorno storico perché Giulianovaavrà finalmente un Centro di rilevanza regionale per i malati di alzheimer, con la disponibilità di accoglierne 45, dando oltretutto lavoro a 70 operatori .




“La ferocia” di Nicola Lagioia vince il Premio Strega 2015

Archiviata la sessantanovesima edizione del Premio Strega: il più prestigioso riconoscimento letterario italiano è andato al romanzo “La ferocia” di Nicola Lagioia. Barese, classe 1973, Lagioia ha superato, nella graduatoria finale, Mauro Covacich con “La sposa”, Elena Ferrante con “Storia della bambina perduta”, Fabio Genovesi con “Chi manda le onde” e Marco Santagata con “Come donna innamorata”.
Lagioia si è imposto con 145 voti contro gli 89 di Covacich e i 59 della Ferrante.

 

“La ferocia”, pubblicato lo scorso settembre nella collana Supercoralli di Einaudi, è un noir moderno che, raccontando le drammatiche vicende di una delle più famose famiglie della borghesia barese, racconta la deriva sanguinaria e notturna dei tempi che stiamo vivendo.
Leggi la recensione del romanzo.




Video della settimana

Nicola Lagioia vince il Premio Strega 2015 con “La ferocia”.