Al via Sant’Elpidio Jazz Festival 2015

Al via Sant’Elpidio Jazz Festival 2015

Sant’Elpidio a Mare – Il primo grande  appuntamento del SantElpidiojazz festival è fissato per domenica 19 luglio, alle ore 21.30, in piazza Matteotti con “The Cookers”: si esibiranno Billy Harper, al sax tenore, Donald Harrison al sax alto, Eddie Henderson e Dan Weiss alla tromba, George Cables al pianoforte, Cecil McBee al basso e Billy Hart alla batteria.

The Cookers è una formazione di all-stars molto simile a quello che il gruppo The Leader fu negli anni ’80. La sua musica è essenzialmente costituita da un hard bop muscolare nella tradizione di Art Blakey e i Jazz Messengers, tuttavia non c’è il senso di una musica ferma nel tempo, invece presenta un aggiornato e moderno mainstream jazz suonato da un gruppo di veri professionisti che hanno scritto la storia del jazz mondiale.

Dopo sette anni insieme, The Cookers, formazione che “incarna perfettamente il duro impegno che è occorso a questi leggendari musicisti per prosperare sulla scena di New York circa quattro decenni fa” (AndrewGilbert, TheBostonGlobe), ha registrato ad inizio 2014 il suo quarto album,”TimeandTimeAgain”,.
Non si può certo affermare che i componenti dei The Cookers manchino d’esperienza; in totale il gruppo conta oltre 250 anni di esperienza nel mondo del jazz, ed ha partecipato a più di 1.000 registrazioni. Billy HarperCecil McBeeGeorge CablesEddie Henderson e Billy Hart, ciascuno di loro bandleader per diritto acquisito, prosperarono in un periodo d’incredibile vivacità jazzistica.
Su “Time and Time Again” si possono assaporare i decenni di vita e di musica che questi cavalli di razza hanno collezionato in formazioni di maestri del jazz assoluti come Lee Morgan, Herbie Hancock, Charles Lloyd, Max Roach, Art Blakey e molti altri. Si può anche ammirare il loro approccio “take-no-prisoners” per cui la band è diventata famosa in tutto il mondo, coniugato ad una profonda raffinatezza melodica e armonica. “Se vi siete chiesti cosa sia successo di tutta la passione e l’intensità che una volta erano ingredienti essenziali del grande jazz e che ora invece sono praticamente inesistenti in molti dei dischi odierni, le si possono ritrovare entrambe in The Cookers

ha dichiarato Tony Hall in Jazzwise Magazine (UK).
In aggiunta ai grandi nomi sopra citati, David Weiss ed il nuovo entrato, il sassofonista Donald Harrison, che provengono da una generazione successiva, riescono ad abbinare, con una notevole dose di aplomb, quella stessa passione ed intensità, in modo da reggere la sfida d’incidere con questi “musician’s musicians”.

Il processo che è intercorso nel provare questa grande musica, riportarla in vita e quindi eseguirla e da ultimo registrarla, si è rivelata un’esperienza incredibile per me, questi brillanti musicisti ancora oggi sono in grado regolarmente di sorprendermi“, ha affermato il trombettista David Weiss.
The Cookers sono più interessati a fare la storia piuttosto che riviverla..». (J Hunter, Nippertown), e con “Time and Time Again”, questo loro interesse viene messo in mostra al 100%.

Player for player, there’s no better working band in jazz than The Cookers.” – Andrew Gilbert, The Boston Globe

The Cookers
The Cookers

www.jazzdimarca.it

 

https://www.youtube.com/watch?v=CghKMuU0hTU

 

https://www.facebook.com/pages/Santelpidio-Jazzfestival/654021861408762?fref=ts

Vi ricordiamo che la Pinacoteca Civica “Vittore Crivelli” e il Museo della Calzatura Cav. Vincenzo Andolfi saranno aperti nei seguenti orari:
– Mercoledì 16.00 – 19.30
– Giovedì 16.00-19.30
– Venerdì 10.00- 12.00/ 16.00- 19.30
– Sabato, Domenica e Festivi 16.00- 19.30

Jazz di Marca
Jazz di Marca

 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com