Convegno “Media Change” all’UniUrb

Convegno “Media Change” all’UniUrb

Urbino – Il Dipartimento di Scienze della Comunicazione e Discipline Umanistiche dell’Università di Urbino Carlo Bo in collaborazione con l’Institute for Screen Industries Research – University of Nottingham e con la Laurea Magistrale in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale dell’Università di Bologna organizza il convegno internazionale MEDIA CHANGE-SERIALIZATION LANDSCAPES: SERIES AND SERIALIZATION FROM LITERATURE TO THE WEB / MEDIA CHANGE- ORIZZONTI SERIALI: SERIE E SERIALITÀ DALLA LETTERATURA AL WEB che si terrà dal 7 al 9 luglio 2015 presso l’Università di Urbino Carlo Bo, Polo Didattico Volponi, Via Saffi 15 e a Palazzo Battiferri, Via Saffi 42 61029 Urbino.

 

Il convegno si propone trattare il tema della serialità, televisiva ma non solo, considerato dagli studiosi un tema di grande attualità e che, come ha mostrato il recente caso di Gomorra – La serie, diventa centrale nell’espansione del mercato audiovisivo internazionale.

Ma anche il pubblico mostra un crescente e appassionato interesse per le serie, fruisce dei propri prodotti seriali preferiti commentando e condividendo online – ad esempio nelle forme della social-television – gusti ed emozioni come nel caso della commentatissima uscita di scena di Derek Shepard, uno dei protagonisti di Grey’s Anatomy.

Secondo Giovanni Boccia Artieri, organizzatore del convegno con Laura Gemini ed Erika D’Amico, “la serialità è un dispositivo del contemporaneo che traccia i contorni di una rete generata dalle dinamiche di produzione, distribuzione e consumo nella loro totalità di strutture istituzionali, discorsi e pratiche. L’ecosistema neo-seriale si mostra così in tutta la sua complessità esemplificata in questo convegno: dalle web series, come forme autonome e transmediali, alle produzioni per distribuzione a pacchetto come Netflix che incorporano le pratiche di binge-whatching; dalle pratiche di fruizione mutli piattaforma degli utenti alle forme di fruizione connessa su Twitter, Facebook, Instagram”.

 

Molti i contributi che saranno presentati nelle intense giornate del convegno da studiosi provenienti da università italiane e straniere, da docenti e da esperti che affrontano le tematiche della serialità dai diversi punti di vista che vanno dal cinema alla televisione, dalla letteratura al teatro e al web.

 

Tre i keynote speaker invitati per l’occasione: Roberta Pearson dell’Università di Nottingham, tratterà le logiche narrative e i processi di copyright con riferimento a due casi particolari di fiction: Batman e Sherlock Holmes.

Massimo Scaglioni dell’Università Cattolica di Milano presenterà un’analisi sui modelli della fiction televisiva italiana.

Oliviero Ponte di Pino esperto di teatro e docente allo IULM di Milano traccerà i caratteri della serialità teatrale a partire dai casi più antichi alle forme contemporanee.

 

Saranno presenti il Magnifico Rettore Vilberto Stocchi, il pro-rettore alle relazioni pubbliche Bernardo Valli e il Direttore DISCUM Lella Mazzoli che porteranno i saluti e interverranno sul tema.

 

All’indirizzo www.mediachange.it è possibile scaricare il programma completo. Il convegno è a ingresso gratuito per coloro i quali fossero interessati ad ascoltare i vari interventi. Per informazioni: info@mediachange.it. Per seguire il convegno sui Social Network: #mediachange15.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com