da Giulianova

da Giulianova

Domani incontro su settimana corta a Teramo.

Il sindaco: “Chiederò che venga azzerato tutto riattivando le procedure”.

 

 

Domani, 21 luglio, alle ore 12 si terrà nella sede dell’Ambito Territoriale di Teramo dell’Ufficio scolastico regionale per l’Abruzzo la riunione “allargata”, richiesta dal sindaco Francesco Mastromauro e dalla vice Nausicaa Cameli, per confrontarsi sulla settimana corta a scuola alla presenza di Massimilano Nardocci, dirigente dello stesso Ambito Territoriale di Teramo.

Il problema, perché di problema si tratta”, dichiara sindaco, “ha ormai valicato i confini provinciali divenendo una questione si può dire nota in tutto Abruzzo. Continuo a ricevere lamentele dai genitori, e sono stato messo al corrente di questioni anche molto delicate che coinvolgono i bambini e che riguardano patologie alimentari. Ecco il punto: i bambini. Saranno loro i primi coinvolti nelle scelte, e pertanto debbono essere i primi da tutelare. Per questo domani chiederò di fare un passo indietro, azzerando la delibera del Consiglio d’Istituto e riattivando le procedure avendo cura di garantire un maggiore coinvolgimento dei genitori ma anche dell’Amministrazione comunale. E questo solo ed unicamente per ricreare un clima di serenità perché le attuali tensioni non giovano a nessuno e men che meno al segmento più vulnerabile della popolazione: i bambini, appunto. Spero davvero che domani vincano il buon senso e la responsabilità”.   

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com