dalla Città

dalla Città

 Bilancio 2015, confronto tra Amministrazione e sindacati

Il Comune assume precisi impegni sulle politiche per le categorie svantaggiate, previste periodiche verifiche in un apposito tavolo di concertazione 

 

Si è tenuto questa mattina, mercoledì 22 luglio, un incontro tra Comune e sigle sindacali CGIL, CISL, UIL e i sindacati dei pensionati SPI/CGIL, FNP/CISL e UILP/UIL sul bilancio preventivo 2015 che sta per andare all’approvazione del Consiglio comunale.

 

Comune e Sindacati concordano sui principali interventi strategici previsti nel documento finanziario riguardanti: il mantenimento del livello quali – quantitativo dei servizi comunali, l’invarianza della pressione tributaria, il mantenimento dell’esenzione dei buoni pasto per le famiglie disagiate e del trasporto scolastico gratuito, la previsione di un sistema di detrazione dei tributi TASI e TARI legato all’ISEE. Particolare attenzione è stata rivolta a tutti gli interventi che l’Amministrazione porrà in essere per le politiche per le categorie svantaggiate: anziani, minori, disabili, immigrati.

 

Tra gli impegni che l’Amministrazione assume con questo documento ci sono: la progressiva riduzione della spesa amministrativa comunale, sostenendo tutti i processi di integrazione, di gestione associata dei servizi, di superamento di doppioni e di sovrapposizioni, di semplificazione degli adempimenti burocratici; la riorganizzazione di tutti i settori della macchina burocratica, anche attraverso l’implementazione del sistema informatico, ricercando il pieno, motivato e consapevole coinvolgimento del personale stesso per incrementare l’efficacia e l’efficienza, privilegiando il lavoro su progetto; il proseguimento della procedura di controllo di gestione al fine di verificare costantemente lo stato di attuazione degli obiettivi programmati, e attraverso l’analisi delle risorse impiegate e la comparazione tra i costi e la quantità e la qualità dei servizi offerti, si possa misurare la funzionalità dell’organizzazione, l’efficienza, l’efficacia e l’economicità.

 

E ancora, il Comune si impegna a rinviare tutte quelle spese che non presentano carattere di estrema urgenza, a monitorare costantemente il patrimonio pubblico comunale per rivalutarne la redditività e lo stato di realizzazione delle entrate per mantenere il livello quali – quantitativo dei servizi e l’invariata della pressione tributaria, ad applicare, in maniera rigorosa, la normativa che riguarda i tributi comunali; ad attuare un maggiore controllo su cartellonistica pubblicitaria, occupazioni suolo pubblico, attività edilizia, per evitare abusi ed evasioni; a prevedere la tassazione dell’uso del sottosuolo da parte di enti o società che erogano servizi oltre che coinvolgere le Associazione di volontariato per svolgere alcuni servizi, che non daranno essere sostitutivi ma aggiuntivi a quelli erogati dall’Amministrazione Comunale.

 

Infine Amministrazione e sindacati si sono impegnati a verificare l’attuazione degli impegni in un apposito tavolo di concertazione indicando nel 31 ottobre 2015 la data entro cui convocare un nuovo incontro per la verifica dell’accordo.

 Il Governatore distrettuale del Rotary ricevuto in Municipio

Sergio Basti accolto dal sindaco Gaspari e dai presidenti dei due circoli cittadini 

 

Nella mattinata del 22 luglio, è stato ricevuto in Municipio Sergio Basti, Dirigente Generale in quiescenza del Ministero dell’Interno e attuale Governatore del Rotary international distretto 2090. La visita di Basti in Municipio è una delle tappe che il Governatore ha svolto in città.

 

Basti è stato ricevuto dal sindaco Giovanni Gaspari e dai presidenti dei due circoli Rotary sambenedettesi: Mario Laureati del circolo San Benedetto e Anna Rosa Romano del circolo San Benedetto Nord.

 

Il dialogo tra Gaspari e Basti, svoltosi nell’ufficio del primo cittadino sambenedettese, è durato una ventina di minuti sviluppandosi su diverse questioni come il volontariato, i direttivi del club e problematiche d’attualità come la disoccupazione giovanile.

 

Per quest’ultimo aspetto, si è parlato dell’esperienza degli stage semestrali in azienda e degli incentivi per le start-up, mentre per quanto riguarda il volontariato Basti ha raccontato l’esperienza di un nucleo di protezione civile interamente rotariano che sta prendendo forma a Senigallia, sulla scorta della terribile alluvione del 3 maggio 2014 e anche degli eventi sismici aquilani del 2009, zona di residenza del governatore Basti. Si tratta di un’attività che si svolgerà in collaborazione con i soccorritori professionisti.

 

L’incontro è terminato con uno scambio di doni tra il Sindaco e il Governatore.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com