Futura tra il grande cinema di Piccioni e una mini Expo marchigiana

Futura tra il grande cinema di Piccioni e una mini Expo marchigiana

Approfondimento domani sull’agricoltura come modello di sviluppo. In serata un grande ospite: il regista Giuseppe Piccioni

 

Civitanova 28/07/2015 – Futura si prepara ad altre cinque giornate ricche di appuntamenti a Civitanova Alta. In attesa ancora di grandi ospiti come Gianni Vattimo, Diego Fusaro, Erri De Luca, Matteo Garrone, Piero Boitani, Peppe Barra e Donatella di Cesare, domani, mercoledì 29 luglio, si riparte dalla scienza. Corrado Sinigaglia, professore di Logica e Filosofia della Scienza all’Università di Milano, alle 17.30 al Teatro Annibal Caro, interviene su Il cervello che agisce e i neuroni specchio.

Alle 18 si apre la sezione Futura di Marca – in vino veritas, dove il Festival affronta temi enogastronomici, pensando a un modello di sviluppo rispettoso della natura e del paesaggio e come possibile fattore di crescita per l’economia regionale. Spazio alle novità che interessano le Marche, un territorio che si evolve senza mai allontanarsi troppo dalle proprie radici e che parte dalla tradizione per un rinnovamento che sia segno di crescita. Valentina Conti, fondatrice della casa editrice Affinità Elettive di Ancona, presiede i tre incontri previsti nel Chiostro di Sant’Agostino. Si parte con Ketty Magni, autrice del libro Arcibaldo, gustose passioni. L’opera racconta l’attenzione per il cibo che il pittore trasfondeva nelle sue tele, dando vita a quei ritratti conosciuti in tutto il mondo composti dall’accostamento di frutta e verdura. L’autrice dedica anche alcune pagine del romanzo ad una sorta di ricettario dell’epoca, proponendo in versione semplificata alcune ricette rinascimentali. Alle 18.30 è la volta di Michele Biagiola, capocuoco innamorato della tradizione culinaria della sua terra, un amore che riesce a trasmettere in ogni suo piatto. Lo chef stellato del ristorante “Enoteca Le Case” di Macerata presenta il suo primo libro dal titolo Spaghetti. La sezione Futura di Marca conclude alle 19 con in vino veritas, una chiacchierata con tre imprenditori vinicoli marchigiani, Mosè Ambrosi, amministratore delegato delle Cantine Fontezoppa; Stefano Antonucci, proprietario dell’azienda Santa Barbara di Ancona e Angela Velenosi, amministratrice e fondatrice dell’azienda vitivinicola Velenosi. “Condiscono” gli incontri le dissertazioni giocose del giornalista Carlo Cambi e del filosofo e musicista Massimo Donà. A seguire Fontezoppa, Santa Barbara e Velenosi offrono gratuitamente al pubblico di Futura la possibilità di degustare i prodotti vinicoli delle loro aziende.

Provocatorio l’incontro delle 18.30 al cortile ex-liceo, dal titolo Con la cultura non si mangia, che prevede la presentazione di due libri: L’Amalassunta di Pier Franco Brandimarte e Il metrò del piccione di Piero Travaglini.

Alle 19 Mauro Peroni, al Teatro Annibal Caro, parla de Il futuro degli italiani. Identità e trasformazione di un popolo senza nazione, mentre alle 21.30 arriva il regista Giuseppe Piccioni che dialoga con Valentina Conti su Il cinema che vorrei….. La serata si conclude con la proiezione gratuita del film Giulia non esce la sera. Dalle 18 alle 24 sono aperte le tre mostre del Festival – Semplice e Complesso, RiScattiamo la scienza e Santi ed eroi – e sono attivi i laboratori di fisica e chimica realizzati da Unicam e dalla Festa di Scienza e Filosofia di Foligno.

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com